mercoledì 28 Settembre 2022 Campagna Fai Gesesa,il Comitato Sannita Acqua Bene Comune: “Dobbiamo smascherare la solita strategia di marketing della multinazionale Acea” | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

San Lorenzello, mercoledì cerimonia funebre del 18enne Raffaele Lavorgna. Disposto il lutto cittadino

San Lorenzello: Il sindaco di San Lorenzello (Bn), Antimo lavorgna, ...

Cinema e solidarietà in carcere. Corro da te  di Riccardo Milani al  Social Film FestivalArtelesia 

Cinema e solidarietà in carcere. Corro da te  di Riccardo Milani al  Social Film FestivalArtelesia 

Il film vincitore della quarta edizione di ALTRI SGUARDI, Cinema ...

Via Paolella Rosetta De Stasio: “Ancora e solo rattoppi”. Interrogazione all’assessore ai lavori pubblici

Via Paolella Rosetta De Stasio: Ancora e solo rattoppi. Interrogazione all'assessore ai lavori pubblici

"Cade nel vuoto la promessa della manutenzione straordinaria". - E' ...

Giornata mondiale del turismo. Rapuano e Palumbo (CTA ACLI): Turismo abbracci ecologia integrale

La Giornata Mondiale del Turismo, celebrata ogni anno il 27 ...

Lista elezioni Eic. Appello ai sindaci sanniti di Acqua Bene Comune Sannio

Lista elezioni Eic. Appello ai sindaci sanniti di Acqua Bene Comune Sannio

Numerosi  sindaci sanniti hanno aderito all’appello lanciato nelle scorse settimane ...

Stampa articolo Stampa articolo

Campagna Fai Gesesa,il Comitato Sannita Acqua Bene Comune: “Dobbiamo smascherare la solita strategia di marketing della multinazionale Acea”

09/05/2020
By

Il Comitato Sannita Acqua Bene Comune:”Qui non si tratta di votare il cimitero dei Morticelli come luogo del cuore Fai. C’è in ballo molto di più”.

“Il Comitato Sannita Acqua Bene Comune – interviene con una nota –  in relazione all’invito di Gesesa Spa di sostenere nel Censimento Fai l’abazia medioevale di Benevento cosiddetta dei Morticelli, invita tutti i cittadini beneventani ad aprire gli occhi. Dobbiamo smascherare la solita strategia di marketing della multinazionale Acea,  con la quale vuole penetrare nel mondo dell’arte, dei beni culturali e dello sport, con un unico obiettivo: quello di captare la benevolenza dei cittadini e consolidare nelle proprie mani la gestione della risorsa idrica. Ma quale cimitero dei Morticelli…

L’acqua purtroppo inizia a scarseggiare anche nel nostro territorio e presto cercheranno di vendercela a peso d’oro. Le multinazionali hanno capito da tempo che l’acqua è oro blu e si stanno impadronendo di questa risorsa che non gli appartiene.

Non si tratta di cultura, non si tratta di mecenatismo, non si tratta di alcuna valorizzazione del territorio. Ad Acea spa interessa soltanto una cosa: l’acqua con la quale continuare a fare profitti inestimabili. I ricchi dividendi di Gesesa derivati dalle bollette dei cittadini sanniti continuano ad andare ad Acea, al gruppo Caltagirone ed alle multinazionali francesi, con lo sguardo compiacente di buona parte della politica beneventana.

Svegliamoci dal letargo per favore. Apriamo gli occhi. Qui non si tratta di votare il cimitero dei Morticelli come luogo del cuore Fai. C’è in ballo molto di più. L’unico voto che conta è quello di 26 milioni ‘italiani che nel 2011 hanno detto che non si può fare profitto sull’acqua.

Allo stesso tempo a Benevento è negato il diritto di voto. Ci rivolgiamo ancora una volta alla buona politica, alla Chiesa, ai sindacati, ai comitati di quartiere, alle associazioni ed a tutte le forze sane della nostra città: è mai possibile che un Sindaco che non ha neanche più la maggioranza in consiglio Comunale impedisca ai cittadini beneventani di votare su un tema così importante? Dove è finita la democrazia? Dove sono i valori tutelati dalla Costituzione?

È arrivato il momento di far sentire la nostra voce e di riappropriarci di quella “santa collera” di cui parlava il pastore danese Kay Munk, luterano antinazista ucciso come un cane nel 1944″.

Tags: