sabato 24 Ottobre 2020 A Pietrelcina l’opposizione sul piede di guerra: Non bastava l’Imu ci voleva una nuova tassa! | infosannionews.it sabato 24 Ottobre 2020
Smooth Slider

Al San Pio continua l'indagine Covid,processati 163 tamponi.Risultati 13 nuovi positivi

Si comunica che l’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data ...

Covid 19,dall' Asl i dati aggiornati:contagi in salita nel Sannio

Benevento – Ancora in aumento i casi di Covid-19 nel Sannio. Il numero ...

Covid, Comune e Asia annunciano sanificazione straordinaria delle strade

Covid, Comune e Asia annunciano sanificazione straordinaria delle strade

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e l’amministratore unico dell’Asia, Donato Madaro, ...

Carmine Chiusolo neo Presidente della Commissione Albo Odontoiatri

Per i prossimi quattro anni (2021 – 2024) il dott. Carmine Chiusolo sarà  Presidente ...

Depuratore Benevento. La senatrice Lonardo rammenta alla Ricciardi il suo voto negativo in parlamento

Depuratore Benevento. La senatrice Lonardo rammenta alla Ricciardi il suo voto negativo in parlamento

“Complimenti alla senatrice Ricciardi! Meglio tardi che mai… improvvisamente si ...

Pago Veiano. Covid-19: contagiata un’intera famiglia

Pago Veiano. Covid-19: contagiata un’intera famiglia

Preoccupazione e impegno quotidiano del primo cittadino a favore della ...

A Pietrelcina l’opposizione sul piede di guerra: Non bastava l’Imu ci voleva una nuova tassa!

31/07/2012
By

Come se non bastassero la crisi economica e l’IMU voluta dal Governo, l’amministrazione Faro ha deciso di tassare i cittadini di Pietrelcina con l’introduzione dell’Addizionale comunale IRPEF – è quanto lamenta l’opposizione al comune di Pietrelcina.

Una nuova tassa per recuperare 90.000 euro che dovranno servire per le spese correnti: è la motivazione presentata dalla maggioranza in sede di consiglio – dichiarano  i consiglieri di minoranza.
Cari cittadini, nelle vostre famiglie, cosa fate per recuperare dei soldi?
Con tanto buon senso, cercate di intervenire sugli sprechi e su ciò che ritenete superfluo.
L’amministrazione Faro, evidentemente, reputa il Comune di Pietrelcina virtuoso; non ci sono sprechi, l’impiego delle risorse umane è perfetto, tutto funziona al meglio – è l’amaro commento dell’opposizione.
Va detto che in quasi tutti i paesi del Sannio questa tassa si paga ma va anche detto che essi non sono visitati da migliaia di turisti attirati da San Pio.
Vi chiederete: cosa c’entrano i turisti?
C’entrano: gli amministratori avrebbero potuto far “fruttare meglio” il flusso di pellegrini che attraversa il nostro paese; sarebbe bastato, per esempio, disciplinare i parcheggi, cosa che in 16 anni di amministrazione non hanno saputo o voluto fare.
Altro che 90.000 euro!
Una precisazione: l’amministrazione guidata dall’Ing. Fusco aveva presentato (del. di consiglio n.18 del 30/11/2010) e approvato (delibera di G.C. n.21 del 22/03/2011) un progetto per la “fornitura e posa in opera di parcometri e opere connesse” prevedendo per la realizzazione dello stesso un impegno di spesa pari a circa € 284.725,29. Il Revisore del conto approvava. L’Ingegnere esterno incaricato ha percepito € 4.000.
Gli attuali amministratori (attenzione: il Sindaco, il Vice Sindaco e altri facevano parte dell’amministrazione “Faro-Fusco”), alla faccia della tanto decantata continuità programmatica e operativa, hanno pensato di eliminare la somma stabilita per il piano parcheggio; Il 16 giugno 2011 ( del. n.62) si procede alla rettifica della deliberazione di G.C. del 2 dicembre. La motivazione ufficiale? “il continuo assottigliarsi di trasferimenti erariali e l’ulteriore taglio di risorse a favore dei comuni che impongono prioritariamente la prudenza di spesa”. Insomma la copertura a marzo c’è, a giugno non c’è più. Il Revisore esprime parere favorevole. Come a dire: faremo in altro modo.
Intanto i 4.000 euro se ne sono andati come la pula nell’aia.
Concludono i consiglieri di minoranza dicendo : Questo non è spreco?

Print This Post Print This Post