venerdì 12 Agosto 2022 Puglianello: il comune cancella la Tari per le Aziende, Negozi, Bar e Ristoranti nel periodo emergenziale | infosannionews.it venerdì 12 Agosto 2022

Smooth Slider
Provincia. Convocato il Consiglio per il 7 Settembre per la sessione Bilancio

Provincia. Convocato il Consiglio per il 7 Settembre per la sessione Bilancio

Il Presidente della Provincia di Benevento ha convocato il Consiglio ...

Festa del Grano di Foglianise - Foto Storica

Festa del Grano 2022. Domani sera 12 Agosto Radio Company in action; il 18 Agosto Le Vibrazioni

"La Città Sannita dell'Arte del Grano e della Paglia" si ...

Corona : “Mastella e la moglie sono ormai due stelle cadenti, nessuno vuole fare accordi elettorali con loro”

Corona : Mastella e la moglie sono ormai due stelle cadenti, nessuno vuole fare accordi elettorali con loro

Scrive Gabriele Corona del movimento politico “Altra Benevento è possibile”: ...

Bepy Izzo (IV): “Siamo in campo per una politica alternativa al populismo e al sovranismo”

Sull’accordo di Matteo Renzi con Carlo Calenda e quindi con ...

Presso il San Pio si è insediato il nuovo Direttore Generale

Presso il San Pio si è insediato il nuovo Direttore Generale

Si insedia il nuovo direttore dell'ospedale San Pio, Maria Morgante ...

Stampa articolo Stampa articolo

Puglianello: il comune cancella la Tari per le Aziende, Negozi, Bar e Ristoranti nel periodo emergenziale

23/04/2020
By


Il Comune di Puglianello ha deciso di cancellare il pagamento della tassa rifiuti per tutti gli esercizi commerciali, le aziende, i bar e i ristoranti del territorio che sono stati costretti ad interrompere le rispettive attività nel periodo compreso tra l’ordinanza di chiusura (9 marzo) e la data di effettiva riapertura.

“Si tratta di un piccolo gesto di solidarietà – precisa il sindaco Francesco Maria Rubano – nei confronti di coloro i quali sono stati costretti ad abbassare le serrande dei propri negozi , bar e attività di ristorazione  e aziende dal giorno in cui tutta Italia è stata dichiarata zona rossa. Per tutto questo lasso di tempo, fino a quando non potranno riavviare le rispettive attività, la Tari non gli sarà conteggiata.

Queste persone non hanno avuto la possibilità di incassare alcunché durante questi giorni di emergenza e soprattutto, rimanendo chiusi, non hanno prodotto alcun rifiuto. Pertanto un atto del genere, oltre che doveroso, mi sembra indispensabile per lasciare un segnale di ottimismo ad una categoria che si appresta a ripartire tra mille difficoltà.

Questa Amministrazione ha il compito di sostenerli per quanto possibile e di fare il massimo per consentirgli di ricominciare provando in qualche modo a ridurre, anche se per una piccolissima parte, il contraccolpo finanziario.

Vorrei precisare che non si tratta di una sospensione o di un rinvio del pagamento come hanno fatto molti altri comuni, ma di una vera e propria ordinanza che stabilisce per il periodo che si andrà poi a determinare, la produzione rifiuti pari a zero da parte di tali esercizi”.

Tags: ,