sabato 6 Giugno 2020 Provincia. Rapporto sulle misure di contrasto al Covid-19 | infosannionews.it sabato 6 Giugno 2020
Smooth Slider

Il giovanissimo Fiore Girardi di Pesco Sannita premiato tra i 66 studenti della Federico II

Presente il prof. Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e Ricerca.Sono stati ...

Qualità dell’aria, Arpac, con la fase due “ritornano” gli ossidi di azoto in Campania

Qualità dell’aria, Arpac, con la fase due “ritornano” gli ossidi di azoto in Campania

A partire dallo scorso 4 maggio, con la cosiddetta “fase ...

Diploma di Fagotto per Chiara Iscaro

La valente dottoressa in Medicina Veterinaria Chiara Iscaro ha conseguito ...

Azienda Sanitaria San Pio. Oggi nessun tampone positivo

Azienda Sanitaria San Pio. Oggi nessun tampone positivo

L’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data odierna nr. 80 ...

Bando Mibact piccoli comuni. Sen. De Lucia : “Partecipate!”

Bando Mibact piccoli comuni. Sen. De Lucia : Partecipate!

“Ho provveduto ad inoltrare nei giorni scorsi una mail ai ...

Donate due Opere d'Arte alla Provincia di Benevento

Al Museo Arcos sono state consegnate due opere donate dagli ...

Provincia. Rapporto sulle misure di contrasto al Covid-19

09/04/2020
By

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, comunica che la Dirigenza ha trasmesso al Dipartimento della Funzione Pubblica un Rapporto sulle attività poste in essere dalla Provincia per il contenimento della diffusione del contagio da Covid-19.

Oltre alle misure avviate, attingendo dal Fondo di Riserva, per l’acquisto di presidi sanitari a favore dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” (quali i “ventilatori polmonari” e i “saturimetri”, ad esempio) e degli Operatori sanitari tutti (le “visiere-scudo” e le mascherine); oltre ad avere ottemperato alle direttive governative e della Protezione Civile nazionale e regionale (come la chiusura dei parchi alla Rocca dei Rettori, al Musa, etc.); oltre ad aver dato corso alle procedure per semplificare i pagamenti alle Imprese, la Provincia di Benevento ha avviato immediatamente le prescrizioni previste dal Dipartimento della Funzione Pubblica per il lavoro degli Uffici.

Ordinata la chiusura al pubblico delle strutture dell’Ente, la sospensione di tutti gli eventi, mostre, incontri presso le Sale espositive e le strutture di accesso al pubblico; disposta la trasmissione di atti, documenti e richieste all’Ente Provincia esclusivamente mediante la PEC, infatti, è stata avviato il pacchetto delle procedure individuate dal Governo per consentire lo svolgimento delle prestazioni di lavoro secondo le modalità flessibili (il cosiddetto “smart working” o “lavoro agile”) al fine di limitare il contatto fisico tra le persone.

I dipendenti della Provincia sono stati autorizzati a lavorare da casa utilizzando le tecnologie informatiche, oppure sono stati collocati in ferie, secondo un piano nel rispetto delle norme previste dal Decreto del Presidente del Consiglio del 9 marzo, mentre l’orario di Ufficio è stato limitato alla sola mattinata.

Secondo il Rapporto stilato ed inviato al Dipartimento, il 33% del personale dipendente della Provincia è stato autorizzato al lavoro agile. La media della presenza in servizio negli Uffici in questo mese circa di “lockdown” è pari in media al 25% circa.

Ai Dipendenti ed agli Operatori della Provincia sono stati quindi subito distribuiti i Dispositivi di Protezione individuale; mentre, con altrettanta solerzia, in tutti gli Uffici sono state installate le attrezzature per assicurare la igienizzazione degli addetti.

Il Presidente Di Maria ha voluto ringraziare la Dirigenza, il Datore di lavoro e l’intera struttura amministrativa e tecnica per quanto è stato fatto in questi giorni per ottemperare alle disposizioni anti Covid-19.

Tags: