giovedì 9 aprile 2020 Pagamento fitti di case e negozi Mastella ai cittadini: “Non pagate”.Poi rettifica. | infosannionews.it giovedì 9 aprile 2020
Smooth Slider

Dializzata sannita dà alla luce un bambino a Napoli, Capasso: Una speranza per tutti

Nota del  Prof. Giovambattista Capasso (Direttore UOC di Nefrologia e ...

M5S: “Mastella confuso da logiche elettorali, Regione dia risorse al Sannio”

M5S: “Mastella confuso da logiche elettorali, Regione dia risorse al Sannio”

“Apprendiamo dalla stampa che il Presidente della Conferenza dei Sindaci ...

L'AIL dona 500 uova di Pasqua all'U.O. di Oncologia del Fatebenefratelli di Benevento

Questa mattina l’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma ...

Di Maria, solidarietà alla comunità di Paolisi

Di Maria, solidarietà alla comunità di Paolisi

Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, ha inviato ...

Provincia. Rapporto sulle misure di contrasto al Covid-19

Provincia. Rapporto sulle misure di contrasto al Covid-19

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, comunica ...

Asl. Nel Sannio sono 134 i positivi al Covid-19. A Paolisi ora ne sono 20

Dei 134 sono 74 quelli al domicilio, 34 sono i ...

Pagamento fitti di case e negozi Mastella ai cittadini: “Non pagate”.Poi rettifica.

25/03/2020
By

Benevento – Il primo cittadino Clemente Mastella attraverso il suo profilo facebook si rivolge ai commercianti e ai cittadini che a causa  dei decreti varati per contenere la pandemia del coronavirus sono stati costretti a chiudere le attività e di conseguenza i guadagni sono fermi. Il primo cittadino risponde a chi gli chiede come fare a pagare l’affitto:

“Mi scrivono: come facciamo a pagare il fitto dei negozi o delle case se non lavoriamo? Il Comune, ad ora non ve lo richiede e credo non lo farà. Agli altri dico: non pagate nessun fitto ai vostri affittuari e chiamatemi come vostro testimone. Non ci sarà nessun giudice onesto che vi condannerà. Va sospesa – spiega Mastella – ogni cosa che faccia a cazzotti con questi giorni terribili”.

In un successivo messaggio, il primo cittadino ha corretto il tiro,chiarendo e  rettificando quanto scritto in precedenza:

“Chiarisco per quanti mi hanno scritto piangendo, che non sono in grado di pagare il fitto di questo mese, che è giusto , a mio parere soprassedere possibilmente nei confronti di chi ora è disoccupato, di chi ha il negozio chiuso. Insomma di chi ora non ce la fa. Una mia moral suasion allora, agli affittuari ad essere generosi. Fino a quando la bufera non cesserà.

E’ ovvio – sottolinea Mastella – che chi invece ha reddito, deve continuare a pagare. Ed è evidente che se qualcuno degli affittuari, manderà lo sfratto a chi non è in condizioni ora di pagare per oggettiva necessità, sarò nella casa dello sfrattato a sostenerne le oggettive ragioni. Poi tornati alla normalità sarà diverso. Si rischiano al sud conflitti sociali, questo è l’altro virus. E ne sono preoccupato. Sia chiaro non invito alla disobbedienza civile, ognuno deve rispettare la legge. E proceda secondo legge. Io chiedo a tutti di rispettarla. Nessuno però mi potrà vietare di esprimere nei modi della legge e della mia coscienza, a chi dovesse essere sfrattato e che, ripeto, oggettivamente e non furbescamente, non ce la fa a pagare perché non ha risorse, a trovare con un gruppo di avvocati i modi nella legge di difenderli. Spero – conclude – nella generosa comprensione e nella carità di chi vive drammi più modesti ad essere solidali con chi sta peggio”.

Tags: ,