giovedì 9 aprile 2020 San Lorenzello. Aggredisce la propria convivente, arrestato dai Carabinieri | infosannionews.it giovedì 9 aprile 2020
Smooth Slider

Nasce a Roma l’Associazione Nazionale Portatori Malattie Rare Dermatologiche e Vascolari.

L'Associazione è presso l’Istituto Dermopatico dell’Immacolata (IDI). Presidente è stato eletto ...

Barone : “Da ieri un’azienda all’Asi produce anche mascherine FFP1 certificate dall’Istituto Superiore di Sanità”

Barone : Da ieri un’azienda all'Asi produce anche mascherine FFP1 certificate dall’Istituto Superiore di Sanità”

“Da ieri un’azienda insediata nell’agglomerato Asi di Ponte Valentino produce ...

Unifortunato, Sabato 11 Aprile presentazione del libro “prenditi cura di te”

Unifortunato, Sabato 11 Aprile presentazione del libro prenditi cura di te

Come imparare a stare bene con se stessi e con ...

Mascherine Ffp2 all’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Benevento

Mascherine Ffp2 all'ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Benevento

Ianniello ringrazia Filippo Anelli (FNOMCeO) e Angelo Borrelli (Protezione civile). Il ...

Covid-19, ricerca scientifica internazionale e gemellaggio Fatebenefratelli e Cina

Nel giorno in cui è stata annunciata ufficialmente la fine ...

San Lorenzello. Aggredisce la propria convivente, arrestato dai Carabinieri

25/03/2020
By

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Telese Terme sono intervenuti, a seguito di richiesta al 112, in un’abitazione di San Lorenzello (BN) poiché era stata segnalata un’accesa lite in famiglia.

Sul posto i militari accertavano che un uomo 41 enne, aveva poco prima aggredito violentemente la convivente 30enne alla presenza dei tre figli minorenni, tanto da rendere necessario l’intervento dell’ambulanza. I sanitari del 118 sul posto constatavano, infatti, che la donna riportava escoriazioni multiple al volto, ma rifiutava il successivo ricovero per ulteriori accertamenti. La vittima dichiarava ai militari di aver subito reiterate aggressioni fisiche e verbali negli ultimi mesi, tant’è che era stata costretta a cambiare casa pur di non incontrare il compagno violento. L’uomo, pertanto, è stato dichiarato in arresto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati e, su disposizione del Sostituto Procuratore di Turno, è stato accompagnato presso l’abitazione del padre, in altro centro di questa provincia, in regime di detenzione domiciliare, a disposizione della stessa Autorità Giudiziaria.

Tags: