domenica 12 Luglio 2020 Vigorito torna sulla possibilità di scippo della serie A e rivela : “Potrei lasciare” | infosannionews.it domenica 12 Luglio 2020
Smooth Slider
Il Comitato “Centro Storico” incontra Ambrosone e Coppola per proposte su viabilità e pulizia

Il Comitato Centro Storico incontra Ambrosone e Coppola per proposte su viabilità e pulizia

"In data odierna, a seguito della nota protocollata al “n. ...

GESESA-Tocco Caudio: interruzione idrica notturna

GESESA-Tocco Caudio: interruzione idrica notturna

Comunichiamo che a causa di un guasto improvviso di cui ...

Adeguamento scuole emergenza Covid, 15.000 euro al Comune di Limatola

Adeguamento scuole emergenza Covid, 15.000 euro al Comune di Limatola

Il Comune di Limatola ha ricevuto la somma di 15.000 ...

Stanziati definitivamente fondi per 13 milioni di euro per l'edilizia scolastica nel sannio

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha ...

Minoranza consiliare Pago Veiano, olezzi putridi dall’isola ecologica, l’opposizione: “Va dislocata!”

Minoranza consiliare Pago Veiano, olezzi putridi dall'isola ecologica, l'opposizione: Va dislocata!

“La situazione di quanti vivono nelle vicinanze di via Giovanni ...

Vigorito torna sulla possibilità di scippo della serie A e rivela : “Potrei lasciare”

11/03/2020
By

Si attendono anche le decisioni della Lega sperando che non sia una beffa per una società, una squadra che ha dimostrato sul campo di essere stellare rispetto alla mediocrità generale.

Con il mondo del calcio fermo, si torna a parlare dei possibili scenari futuri e di come si pensa di risolvere la problematica collegata ai campionati di calcio. Tanti gli interessi sul tappeto che fanno temere qualche colpo di mano da parte di qualcuno che potrebbe vedere in questa opportuntà, una possibilità di riscatto extra calcistico che sarebbe una autentica beffa per il Benevento ma che ridicolizzerebbe l’intero mondo del calcio, con buona pace di chi ci crede ancora. Queste le parole di Vigorito a Radio Punto Nuovo : “La priorità è la salute dei cittadini, sono critico sulle soluzioni che ci saranno quando tutto tornerà alla normalità”, ha dichiarato il numero uno del club giallorosso, “è giusto che i giocatori abbiano una tutela sanitaria, il problema è capire cosa si farà quando tutto sarà stabilizzato. Qualcuno dice di non voler proseguire il campionato, far disputare play off e play out o cristallizzare la situazione, tutte proposte fatte da chi ha interesse nel farle. Bisogna stilare due programmi, uno in caso di non risoluzione del problema e uno in caso di ritorno alla normalità. Il riferimento al baratro è a tutta l’economia: contratti, sponsor, televisioni. Sono certo che la Figc ci stia pensando, ma abbiamo dubbi e incertezze e le voci sono sempre più assordanti. Come sistema calcio dobbiamo pensare a cosa potrà fare lo sport domani, non guardare al Ministero alla Salute. Nell’ipotesi in cui dovessero negare la A al Benevento cercherò di capire se tutto viene fatto in nome di un sacrificio generale. Se invece verranno premiate istanze di natura soggettiva riferite a club che hanno una maggiore rilevanza nazionale, il Benevento dovrà cercarsi un altro patron. La Lega B vuole terminare questo campionato, non è normale dopo 28 giornate annullare i sacrifici economici e finanziari sostenuti da tifoseria, società e città”.

Tags: