giovedì 9 aprile 2020 Lonardo: un plauso per l’iniziativa “L’ospedale che ti nutre” | infosannionews.it giovedì 9 aprile 2020
Smooth Slider

Conclusa definitivamente la stagione 2019-2020

L'Accademia Volley si allinea completamente alle decisioni federaliLa Federazione Italiana ...

Emergenza covid-19: tamponi e test rapidi processati al San Pio

Emergenza covid-19: tamponi e test rapidi processati al San Pio

L'’A.O.R.N. “San Pio” oggi 8 Aprile ha processato nr. 12 ...

Premio Strega Giovani e Liceo Giannone di Benevento

La Fondazione Bellonci, in collaborazione con l’associazione Piccoli Maestri, ha ...

L’Ospedale S. Cuore di Gesù – Fatebenefratelli di Benevento ringrazia la CIEC S.r.l. per il dono di “pacchi viveri”

L’Ospedale S. Cuore di Gesù – Fatebenefratelli di Benevento, attraverso ...

Lonardo: un plauso per l’iniziativa “L’ospedale che ti nutre”

21/02/2020
By

Di seguito ecco quanto commentato dalla senatrice azzurra Sandra Lonardo:

Sandra Lonardo (FI)

 

“Il mio plauso per l’encomiabile servizio, “L’ospedale che ti nutre”, avviato dall’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento, con la finalità di affiancare alla terapia farmacologica dei pazienti in dimissione, gratuitamente, quella nutrizionale. Se è vero, come è vero, che noi siamo ciò che mangiamo, di fondamentale importanza è la prevenzione, anche attraverso programmi alimentari mirati. Quella del Direttore Generale, Dott. Mario Ferrante, che, unitamente al responsabile del reparto Nutrizione e dietetica, Dott. Luigi Coppola, ha lanciato l’iniziativa, è stata davvero una grande intuizione. È importante che l’ammalato venga seguito anche in seguito al periodo di degenza affinché possa preservare la propria salute. D’altronde, prevenire è meglio che curare…

L’ospedale Rummo è il primo in Italia ad aver messo in campo questo eccezionale progetto, e potrà essere d’esempio per tutte le altre aziende ospedaliere italiane, creando una rete virtuosa che supporti l’utilizzo dei nostri prodotti a filiera corta”. Lo dichiara la Sen. di Forza Italia, Sandra Lonardo.

Tags: