domenica 12 Luglio 2020 Regione, convocato alla Rocca il Tavolo delle “Aree Interne” | infosannionews.it domenica 12 Luglio 2020
Smooth Slider
Il Comitato “Centro Storico” incontra Ambrosone e Coppola per proposte su viabilità e pulizia

Il Comitato Centro Storico incontra Ambrosone e Coppola per proposte su viabilità e pulizia

"In data odierna, a seguito della nota protocollata al “n. ...

GESESA-Tocco Caudio: interruzione idrica notturna

GESESA-Tocco Caudio: interruzione idrica notturna

Comunichiamo che a causa di un guasto improvviso di cui ...

Adeguamento scuole emergenza Covid, 15.000 euro al Comune di Limatola

Adeguamento scuole emergenza Covid, 15.000 euro al Comune di Limatola

Il Comune di Limatola ha ricevuto la somma di 15.000 ...

Stanziati definitivamente fondi per 13 milioni di euro per l'edilizia scolastica nel sannio

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha ...

Minoranza consiliare Pago Veiano, olezzi putridi dall’isola ecologica, l’opposizione: “Va dislocata!”

Minoranza consiliare Pago Veiano, olezzi putridi dall'isola ecologica, l'opposizione: Va dislocata!

“La situazione di quanti vivono nelle vicinanze di via Giovanni ...

Regione, convocato alla Rocca il Tavolo delle “Aree Interne”

17/02/2020
By

Il Consigliere delegato della Regione Campania alle “Aree interne”, Francesco Todisco, ha comunicato di aver convocato per martedì 18 febbraio 2020, alle ore 11:00, presso la Rocca dei Rettori, sede della Provincia di Benevento la riunione del “Tavolo Aree interne, per una Regione più vicina ai cittadini”.
A tale riguardo, il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha espresso il suo vivo apprezzamento per la decisione del Presidente del Tavolo Aree Interne di convocare nel capoluogo sannita i lavori del consesso.
Del resto, come si ricorderà, al termine della riunione del 17 ottobre presso la Provincia di Avellino,, nel corso della quale fu ufficialmente insediato il nuovo organismo, istituito con il Decreto del Presidente della Giunta Regionale della Campania, n. 149 del 1° ottobre 2019, il Presidente Di Maria espresse la sua piena disponibilità ad ospitare alla Rocca dei Rettori una nuova riunione del Tavolo. Di Maria ha quindi auspicato buon lavoro a Todisco e a tutti i componenti del Tavolo stesso riconoscendo in questo organismo voluto dal Governatore della Campania uno strumento di intervento innovativo per le sorti di tutta quella grande fascia di territorio campano lontano dalle aree costiere e che è interessato da severe criticità di ordine sociale, economico e civile e che registra pesanti carenze in materia di infrastrutturale materiali ed immateriali..
Di seguito, per completezza di informazione, si riporta la comunicazione inviata dal Consigliere Todisco in merito all’incontro di Benevento:
“Il primo punto all’ordine del giorno riguarda la condivisione delle linee guida e l’elaborazione di proposte per redigere il bando regionale, attuativo della Delibera di Giunta 666/2019, con cui la Regione ha varato misure per l’accrescimento della competitività delle imprese artigiane nei Comuni di cui alla DGR 600/2014 e nei Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti. Saranno presenti, oltre ai componenti istituzionali del Tavolo, gli Uffici della Programmazione e la Direzione Generale delle Attività Produttive, per ascoltare le associazioni di categoria degli artigiani. Un lavoro, questo, che si sta facendo di concerto con l’Assessore alle Attività Produttive, Antonio Marchiello, che va ringraziato per la sua disponibilità e per l’accompagnamento che ha messo in campo in un’azione decisamente rilevante per le aree interne.
Il secondo punto all’ordine del giorno, invece, riguarda la ricognizione delle iniziative territoriali candidabili all’agenda 2021-2027. Nella stessa ottica degli indirizzi individuati dal Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Giuseppe Provenzano nel corposo “Piano per il Sud” presentato dal Governo, stiamo portando avanti, ormai da un anno, un lavoro di rafforzamento delle azioni per le aree interne già incluse nella sperimentazione nazionale 2014/2020 (Alta Irpinia, Vallo di Diano, Tammaro Titerno e Cilento interno) e teso alla valutazione delle richieste di inclusione avanzate da territori come il Matese, la Baronia, l’Ufita, il Fortore e l’alto Sele, che guardano alle potenzialità della Strategia nazionale per il 2021/2027”.

Tags: