giovedì 16 Luglio 2020 L’amministrazione di Dugenta approva i Progetti Utili alla Collettività | infosannionews.it giovedì 16 Luglio 2020
Smooth Slider
Giovanni Picone formula cinque domande al Presidente della Provincia Antonio Di Maria

Giovanni Picone formula cinque domande al Presidente della Provincia Antonio Di Maria

Benevento - Riceviamo e pubblichiamo la  nota stampa di Giovanni ...

Unisannio: dal 15 luglio al via le iscrizioni

Unisannio: dal 15 luglio al via le iscrizioni

No Tax Area estesa fino a 22mila euroDa settembre si ...

Prossimi i lavori per l’edilizia scolastica pari a 7,5 milioni di euro

Prossimi i lavori per l'edilizia scolastica pari a 7,5 milioni di euro

Sono state approvate le Convenzioni Provincia di Benevento – Regione ...

Approvati i Progetti di manutenzione su tratti di fiume per oltre 7 milioni di euro

Approvati i Progetti di manutenzione su tratti di fiume per oltre 7 milioni di euro

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha ...

Nubifragio su Palermo, i tifosi giallorossi vicino ai siciliani

Il cuore giallorosso non si ferma e palpita anche per ...

L’amministrazione di Dugenta approva i Progetti Utili alla Collettività

17/02/2020
By

Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha approvato in giunta un documento con il quale si formula l’indirizzo all’ambito Territoriale di Piano – Ambito B04 (Comune Capofila Cerreto Sannita) per procedere, presso il comune di Dugenta, all’attivazione di due Progetti Utili alla Collettività (Puc) nelle seguenti aree di intervento: culturale; ambientale.
Spiega il sindaco Clemente Di Cerbo: “Abbiamo previsto che entrambi le progettualità avranno la durata di un anno impiegando contestualmente fino a quindici persone per ogni area di intervento”.
Il governo cittadini ha previsto di presumere che per l’attuazione dei progetti è necessario un budget di circa duemila euro, coperti con i fondi che il Ministero ha trasferito all’Ambito Sociale B04 Comune Capofila Cerreto Sannita per tal fine.
Saranno coinvolti, così come previsto dai Patti per il lavoro e per l’inclusione, i beneficiari del Reddito di cittadinanza, i quali saranno impegnati per almeno otto ore alla settimana in attività ritenute utili alla collettività.
I progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti al Centro per l’impiego o presso il Servizio sociale del Comune. Inoltre saranno individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale e dovranno intendersi come complementari, a supporto e integrazione rispetto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni e dagli Enti pubblici coinvolti.
“Una opportunità – conclude il primo cittadino – che non solo ci permette di incrementare le attività a beneficio di tutti ma che consente ai percettori del reddito sociale di restituire alle loro comunità lo sforzo, in termini di solidarietà, che le stesse quotidianamente affrontano”.

Tags: