domenica 29 marzo 2020 Benevento inarrestabile espugna il Marulla di Cosenza vincendo per 1 a 0 | infosannionews.it domenica 29 marzo 2020
In evidenza
Benevento. Approvato l’avviso pubblico per la fornitura di pasti caldi

Benevento. Approvato l'avviso pubblico per la fornitura di pasti caldi

L’avviso sarà pubblicato sul sito web dell’Ente lunedì 30 marzo. ...

Il circolo Demonline si riunisce in streaming.

In forma digitale si è riunito nei giorni scorsi il ...

Coronavirus, Ciullo(Compagnia San Pio): No a spettacolarizzazione da parte della politica

I dati registrati sono poco indicativi della situazione dell’andamento del ...

Castelpoto. Un cittadino ricoverato a Villa Margherita è risultato positivo al tampone Covid -19

Castelpoto. Un cittadino ricoverato a Villa Margherita è risultato positivo al tampone Covid -19

Ad annunciarlo il Sindaco Vito Fusco che scrive “Si informa ...

Cgil. Mettiamo la sanità sannita in condizione di reggere l’impatto.

Cgil. Mettiamo la sanità sannita in condizione di reggere l'impatto.

Recuperiamo il ritardo dove è necessario. È un atto dovuto e ...

Benevento inarrestabile espugna il Marulla di Cosenza vincendo per 1 a 0

09/02/2020
By

Continua la corsa verso la serie A dei sanniti che neanche l’emergenza riesce a fermare. E domenica al Vigorito viene il Pordenone e per la strega sarà di nuovo emergenza senza Volta e Schiattarella.

Che il Cosenza potesse essere un avversario scomodo lo si sapeva ma tutto sommato, fino all’espulsione di Volta, i giallorossi si erano disimpegnati bene affondando la zampata al momento giusto e portandosi cosi’ in vantaggio. Nella ripresa poi, vuoi perche’ Braglia ha indovinato i cambi, i rossoblu con Machach e Broh sono apparsi altra cosa come pure dopo con l’innesto di Lazaar, vuoi perche’ la strega e’ rimasta subito in 10 per l’espulsione di Volta, si e’ dovuto stringere i denti e serrare le fila. Ma questa squadra e’ fin troppo forte e matura, oltreche’ compatta e rocciosa, ed ha portato a casa un ottimo risultato che ristabilisce le distanze con la terza in classifica e aggiunge un altro punto di distacco alla seconda.

Queste le formazioni in campo:

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Capela, Monaco; Casasola, Prezioso, Bruccini, Pierini, D’Orazio; Baez, Asencio. A disp.: Quintiero, Corsi, Lazaar, Broh, Carretta, Bahlouli, Schiavi, Machach, Bittante. All.: Braglia

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Caldirola, Volta, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Insigne, Sau; Moncini. A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Coda, Pastina, Basit, Di Serio. All.: Inzaghi

Nel Benevento esordio dal primo minuto di Moncini e Barba mentre il bomber Coda si accomoda in panchina. Inizia la gara e da subito sono i giallorossi a fare la partita con i calabresi chiusi nella loro metà campo. Prova il Benevento a pungere prima con Viola al 13′ che mette un bel cross in area con D’Orazio che libera e con Moncini poi che si stacca dalla marcatura su un cross dalla bandierina ma batte alto sopra la traversa. La prima occasione e’ però al 22′ che nasce da una incomprensione tra difensori e portiere del Cosenza; Letizia riesce a mettere la punta del piede in mezzo a loro ma Saracco ha uno scatto felino e si salva. Rispondono subito i rossoblu al 23′ con un cross di D’Ottavio sul quale Pierini entra bene di testa anche perche’ lasciato tutto solo in area e questa volta e’ Montipo’ con un balzo sulla sua destra a mettere in angolo. Al 25′ arriva il primo giallo ed e’ a carico di Casasola. Al 26′ Insigne prova ad intervenire con la punta del piede su un cross da punizione ma ancora una volta Saracco dice di no. Ancora un cartellino al 30′ ancora a carico del Cosenza e nello specifico per Prezioso. Occasione per i giallorossi al 32′ ma Sau spara su Saracco. Un minuto dopo il Benevento segna. Perde palla D’Ottavio con Hetemaj che ne approfitta e da ad Insigne che rientra verso il centro e fa partire un pallonetto che si infila nel sette opposto. Cosenza 0 Benevento 1. Al 37′ Caldirola in area tocca palla all’indietro, Montipo’ la blocca e l’arbitro lo considera un passaggio all’indietro e da’ punizione a favore del Cosenza a due in area quasi sulla linea dell’area piccola. Giallo anche per Schiattarella reo di essersi mosso prima del tocco di palla degli avversari. Finalmente si batte e Pierini spara sopra la traversa. Al 40′ ancora un cartellino giallo, e’ per Capela per un colpo proibito a Hetemaj. Due minuti dopo anche Pierini finisce sul taccuino dell’arbitro. Si giunge al 45′ e l’arbitro concede 2 minuti di recupero prima di mandare tutti negli spogliatoi.

Ritornano in campo le squadre e tra i rossoblu non ci sono Prezioso e Capela  sostituiti da Broh e Machach. Prova a venire subito avanti il Cosenza e tenta la via del gol con Baez prima e Pierini poi ma Montipo’ non si fa sorprendere. Al 53′ il Benevento resta in 10. Lancio di Machach per Asencio che viene atterrato da Volta. Per l’arbitro e’ chiara occasione da gol malgrado stava rinvenendo a fianco in buona posizione Caldirola e manda il giallorosso anzitempo negli spogliatoi. Batte la punizione in posizione favorevole Pierini ma Montipo’ interviene con i pugni. Corre ai ripari Inzaghi al 55′ togliendo dal campo Moncini ed inserendo Del Pinto che va a fare l’esterno di destra e Barba il centrale con Caldirola.  Altra sostituzione tra i giallorossi al 60′ con Sau che lascia il posto a Coda. La partita si trascina avanti con il Cosenza alla ricerca del pareggio ma mai pericoloso ed il Benevento che si difende bene e prova a pungere in contropiede. Al 72′ Braglia manda in campo anche l’altro ex, oltre ad Asencio, Lazaar e richiama in panchina D’Ottavio. Subito una opportunità per Viola al 73′ da dentro l’area ma Saracco e’ presente. Ci prova Lazaar al 78′ con una sventola di destro da fuori ma niente da fare. All’80’ ci prova anche Pierini da posizione leggermente defilata ma la palla e’ alta. Ancora un giallo all’83’, e’ a carico di Monaco per un fallo su Coda. All’85’ e’ ancora Lazaar ha provarci da fuori ed al 90′ ci prova Machach, Montipo’ e’ li in entrambi i tentativi.Si giunge al 90′ e l’arbitro concede 4 minuti di recupero. Anche Caldirola viene ammonito al 91′ per un fallo su Machach che lo aveva saltato ma e’ Montipo’ al 93′ a dare il colpo di grazia ai silani. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla arriva a Pierini che dal limite in posizione centrale lascia partire un fendente che passa tra un nugolo di gambe ma l’estremo difensore sannita e’ super reattivo e si tuffa sulla sua destra a respingere, rimette in mezzo  Lazaar ma Machach al centro dell’area spara alto sulla traversa. Finisce qui la partita con la quinta sconfitta di fila per il Cosenza, sempre piu’ invischiato sul fondo classifica ed il Benevento che riporta a 17 il vantaggio sulla seconda e sulla terza in classifica.

Tags:

             

Il Campionato del Benevento Calcio

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Atelier Pantheon

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio