venerdì 29 Maggio 2020 300 Sardine in Piazza Federico Torre cantano “Bella Ciao” | infosannionews.it venerdì 29 Maggio 2020
Smooth Slider
Centro Democratico. Anna Orlando : “Voglio essere a disposizione della mia città”

Centro Democratico. Anna Orlando : Voglio essere a disposizione della mia città

Onorata della fiducia del partito e grata ai tanti cittadini ...

Azienda Ospedaliera San Pio. Un nuovo soggetto positivo

Azienda Ospedaliera San Pio. Un nuovo soggetto positivo

L’A.O.R.N. “San Pio” ha processato oggi nr. 120 tamponi, dei ...

Mastella dona caschi di ventilazione al San Pio. Ferrante : "Noi operativi da subito"

Mastella dona caschi di ventilazione al San Pio. Ferrante : Noi operativi da subito

Mastella ha consegnato questa mattina 100 caschi di ventilazione al ...

Allerta meteo gialla dalle 18: temporali su tutta la regione fino a sabato sera

Allerta meteo gialla dalle 18: temporali su tutta la regione fino a sabato sera

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un’allerta meteo con criticità idrogeologica di colore ...

San Lorenzo Maggiore, tre guariti, ma spunta un nuovo caso di contagio.

San Lorenzo Maggiore, tre guariti, ma spunta un nuovo caso di contagio.

San Lorenzo Maggiore  – Con un messaggio via social  l’amministrazione ...

300 Sardine in Piazza Federico Torre cantano “Bella Ciao”

01/12/2019
By

Tante le storie raccontate questo pomeriggio dai partecipanti che si sono dati appuntamento per manifestare con lo slogan “Benevento non si lega”.

Circa 300 le “sardine” che si sono incontrate questo pomeriggio in Piazza Federico Torre. Bambini, giovani e anziani per dire no alla retorica dell’odio.  Ogni partecipante ha voluto raccontare una storia perchè ” la piazza è di tutti e chiunque vuole raccontare una storia  può farlo. Il pensiero è come l’oceano non può essere arginato”.

Presente anche l’ex Sindaco di Arpaise, Mena Laudato, che ha dichiarato : ““Le organizzazioni dei partiti sono vecchie e farraginose , occorre smuovere le coscienze. Noi vogliamo affrontare problemi seri come il Mezzogiorno, la disoccupazione e le aree interne. Dovrebbe essere all’ordine  del giorno ma c’è una sorta di addormentamento. Sono un’avversaria di Salvini, ma  i giovani devono capire che l’uguaglianza, la libertà e i valori antirazzisti devono essere prioritari. Occorre darsi una mossa darsi una mossa, altrimenti la Lega vincerà anche al Sud e in alcune città già lo fa”.

Presente anche Mino Mortaruolo, dirigenti dela Cgil,  Amerigo Ciervo e qualcun altro. Peccato però che, come hanno detto parecchi partecipanti,  Benevento non è città di sardine, “siamo troppo pochi”. Sintetizzando questo è stato il loro pensiero  : “Benevento è città di caminetti e stanze chiuse, non di piazze e sardine”.

 

Tags: