mercoledì 14 Aprile 2021 Benevento rullo compressore passa anche a Venezia. Venezia 0 Benevento 2 | infosannionews.it mercoledì 14 Aprile 2021
Smooth Slider
Fernando Errico: “Officina di via Valfortore, garantire i livelli occupazionali”

Fernando Errico: “Officina di via Valfortore, garantire i livelli occupazionali”

“Condivido le preoccupazioni dei sindacati ed è giusto richiedere - ...

Pepe : “A Benevento una mera e fredda gestione del potere”

Pepe : A Benevento una mera e fredda gestione del potere

"L’ANAC ha annullato la nomina del Direttore Generale della Provincia ...

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

“A seguito delle preoccupazioni manifestate dalle organizzazioni sindacali del TPL, ...

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

"Nuovo parcheggio di 13.000 metri quadrati per ampliamento del Centro ...

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Proseguono le consultazioni del Presidente della Provincia di Benevento Antonio ...

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

“Ho presentato in Senato una interrogazione al Ministro dell’Economia, Daniele ...

Benevento rullo compressore passa anche a Venezia. Venezia 0 Benevento 2

30/11/2019
By

Prestazione da grande squadra quella del Benevento al Penzo di Venezia che ha colpito quando ha voluto lasciando giocare gli avversari che non l’hanno mai impensierito.

                                                                                                                                Il gol di Viola

Quello che maggiormente colpisce di questa squadra non e’ tanto la capacita’ di avere ragione degli avversari quanto la maturita’ con la quale lo fa. Quasi mai in affanno si permette il lusso di lasciare loro anche l’iniziativa ma quando decide di preme sull’acceleratore non ce n’e’ per nessuno. E’ cosi e’ stato anche oggi pomeriggio contro il Venezia che forse si era illuso di essere riuscito a conquistare la zona nevralgica del campo e quindi l’iniziativa della partita ma in effetti era stato il Benevento a permetterglielo salvo poi, con una rete per tempo, portare a casa match e tre punti. Cinica e solida la squadra giallorossa sta trovando la giusta quadratura anche per giocatori che finora avevano stentato che invece ora entrato a partita in corso e diventano determinanti o comunque essenziali. Inzaghi li guarda dalla panchina coccolando la sua creatura, apportando le giuste correzioni e finora, ammazzando il campionato e le velleita’ avversarie sul nascere.

Oggi queste le formazioni scese in campo :

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Fiodaliso, Modolo, Casale, Ceccaroni; Zuculini, Fiordilino, Suciu; Aramu; Bocalon, Capello. A disp.: Bertinato, Pomini, Senesi, Montalto, Gaviou, Zigoni, Di Mariano, Maleh, Lollo, Lakicevic. All.: Dionisi

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Kragl, Sau; Coda. A disp.: Manfredini, Gori, Del Pinto, Tello, Tuia, Improta, Basit, Gyamfi, Insigne, Di Serio, Vokic. All.: Inzaghi

Benevento in campo in completo azzurro mentre i lagunari giocano con il classico completo nero con le due bande arancio e verdi verticali. Calcio d’inizio affidato alla strega e sanniti subito in avanti con Letizia, cross al 1′ minuto ed al 5′ ma la difesa del Venezia libera bene. Al 6′ Aramu indovina un corridoio in area per Bocalon tenuto in gioco dallo stesso  Letizia ma l’avanti di casa riesce solo a toccare con la punta della scarpetta e a mandare la sfera fuori. Squadre che si confrontano a centrocampo con gli ospiti che sembrano voler lasciare l’iniziativa in mano agli avversari per poi ripartire con folate veloci. Tante le iniziative delle due squadre ma nessun vero pericolo con le due difese che hanno la meglio sugli attacchi avversari. Al 15′ Capello riesce ad arrivare sul fondo dell’area ma Montipo’ smanaccia il cross e i compagni liberano. Al 19′ occasione per il Benevento. E’ Maggio che interviene sottomisura davanti a Lezzerini ma la palla sfiora la trasversale e finisce fuori. Due minuti dopo controllo spalle alla porta di Coda e tacco a servire l’accorrente Sau ma si salva il Venezia perche’ Modulo si trova sulla traiettoria e libera. Al 27′ mette palla al centro Aramu ed e’ Modulo che prova la girata in area ma manda alle stelle, Al 29′ il Benevento passa in vantaggio. Maggio avanza entra in area dalla fascia destra e batte a rete. Ceccaroni smorza il tiro con la palla che arriva a Coda al centro che si allarga sulla destra c con un tocco leggero beffa tutti ed infila in rete. Venezia 0 Benevento 1. Al 31′ ancora una occasione per gli ospiti. Lancio di Letizia in avanti, esce di testa su Coda Lezzerini appena fuori area e a Kragl non riesce il pallonetto, con un avversario che stava rinvenedo. Prova il Venezia a rispondere alla capolista  con Fiordaliso che tenta due volte a mettere la palla in area ma la difesa del Benevento e’ solida e libera. Al 39′ ancora un’occasione per gli ospiti. Corner del Benevento, testa di Antei e Lezzerini con l’avambraccio manda la palla sotto la traversa con la sfera che poi sbatte a terra, forse sulla linea, prima di essere spazzata via dalla difesa. In due minuti due ammoniti uno per parte. Il primo cartellino giallo e’ per Zuculini ed il secondo per Hetemaj. Si giunge al 45′ e finisce così il primo tempo senza minuti di recupero.

Si ritorna in campo e subito il Venezia prova a riequilibrare le sorti dell’incontro. Cross di Aramu dalla destra e Capello in spaccata accarezza il palo. Risponde il Benevento al 50′ con Coda  che prova di sinistro ma Lezzerini controlla. Ancora Benevento due minuti dopo con il bomber Coda che prolunga per Sau che salta Lezzerini ma Fiordaliso risolve. Al 55′ ci prova Viola dai 25 metri ma viene murato. Al 58′ prima sostituzione della gara. La effettua il Venezia che richiama Zuculini, una mezzala ed inserisce Montaldo, punta vera. Un minuto dopo Kragl si fa ammonire per un calcetto da dietro a Capello. Al 62′ prima sostituzione anche per i sanniti con Tello che prende il posto di Hetemaj. Tre minuti dopo il Benevento raddoppia. Punizione sulla tre quarti in attacco per i giallorossi. Sulla palla il tedesco Kragl che la mette in area dove Caldirola la spizza di quel tanto che permette alla sfera di superare Lezzerini. Subito dopo il gol Kragl esce, perche’ ammonito, e viene sostituito da Improta. Al 68′ ci prova Fiordilino da fuori ma la palla esce sul fondo. Ottima palla di Schiattarella per Viola al 70′ che dal fondo in area rimette in mezzo con Coda che viene contratto dalla difesa. Ancora una occasione per il Benevento al 73′ con Coda che se ne va su liscio di Casale ma Lezzerini riesce allungandosi a terra a  carpire la palla dai piedi dell’attaccante. Al 74′ nel Venezia esce Suciu ed entra Lollo e due minuti dopo nel Benevento entra Insigne al posto di Sau. Di nuovo Benevento all’80’ con Improta che ruba palla a Fiordaliso e s’invola dalla propria meta’ campo. Giunge fino all’area ospite ma Lezzerini respinge la sua botta a rete. Ultimo cambio per i lagunari all’85’ con Di Mariano che entra al posto di Bocalon e subito, un minuto dopo impegna Montipo’ in una deviazione in tuffo per un colpo di testa su cross di un compagno. E’ ancora Improta all’88’ a portare minaccia alla porta avversaria ma Casale s’immola e salva. Al 90′ viene ammonito Antei per fallo su Di Mariano che provava ad andarsene sulla fascia sinistra. L’arbitro concede 4 minuti di recupero durante i quali il Benevento al 92′ va vicino al gol con Coda che arriva in ritardo su un tiro-cross di Insigne dal vertice dell’area. Finisce così con la vittoria del Benevento che continua a strappare sugli avversari alla ricerca del vuoto alle sue spalle.

Tags: