giovedì 16 Luglio 2020 Airola: Dissequestrata la scuola “Padre Pio” | infosannionews.it giovedì 16 Luglio 2020
Smooth Slider
GESESA-Arpaia: questa sera interruzione idrica notturna per riduzione delle portate

GESESA-Arpaia: questa sera interruzione idrica notturna per riduzione delle portate

Comunichiamo, che a causa di un’evidente riduzione delle portate causata ...

Giovanni Picone formula cinque domande al Presidente della Provincia Antonio Di Maria

Giovanni Picone formula cinque domande al Presidente della Provincia Antonio Di Maria

Benevento - Riceviamo e pubblichiamo la  nota stampa di Giovanni ...

Unisannio: dal 15 luglio al via le iscrizioni

Unisannio: dal 15 luglio al via le iscrizioni

No Tax Area estesa fino a 22mila euroDa settembre si ...

Prossimi i lavori per l’edilizia scolastica pari a 7,5 milioni di euro

Prossimi i lavori per l'edilizia scolastica pari a 7,5 milioni di euro

Sono state approvate le Convenzioni Provincia di Benevento – Regione ...

Airola: Dissequestrata la scuola “Padre Pio”

20/11/2019
By

L’atto del Sostituto procuratore Francesco Sansobrino: la struttura torna in piena disponibilità del Comune.

Scuola Padre Pio

La scuola “Padre Pio” di Airola è stata dissequestrata in forza di atto del Sostituto Procuratore della Repubblica, dottor Francesco Sansobrino.

In tal senso il decreto di revoca del sequestro preventivo emanato nella giornata odierna.

Tutta la residua parte del plesso centrale di via Romano che ancora non era
sotto sigilli (lotti “a” e “b”), quindi, torna nella piena ed immediata disponibilità del Comune, Ente proprietario della struttura.

Come si ricorda, il padiglione “c” era già stato dissequestrato con precedente atto della Magistratura. Il dottore Sansobrino, nella giornata odierna, ha potuto acquisire l’atto con cui il Genio civile aveva provveduto a rilasciare, il giorno precedente, l’autorizzazione sismica in sanatoria. E che ha rappresentato la “chiave” per potersi procedere al dissequestro.
L’atto della Magistratura conferma quanto ai politici e tecnici del
Comune di Airola era già noto rispetto alla assoluta sicurezza della
scuola “Padre Pio”.

Nessun dubbio è sussistito mai rispetto a tale requisito: diversamente gli amministratori stessi mai avrebbero acconsentito che fosse compromessa la incolumità dei piccoli della Comunità.

Ancora una volta il Comune di Airola ribadisce come la questione non ha mai avuto riguardo ad aspetti “sostanziali” – connessi, ci si ripete, alla sicurezza dell’edificio – bensì esclusivamente ad un aspetto di natura burocratica.

L’Amministrazione comunale di Airola, che sempre è stata fiduciosa nell’operato della Magistratura, si scusa con le famiglie per il disagio, suo malgrado, determinatosi. E ringrazia le stesse, i piccoli studenti, il personale scolastico tutto e le strutture ospitanti per la grandissima collaborazione profusa nella gestione di tale situazione emergenziale. Ma anche tutti quanti, politici, dipendenti comunali e professionalità varie che hanno fornito i supporti di competenza. Con successivi
avvisi saranno indicati tempi e modalità di rientro per studenti e docenti all’interno dell’edificio.