domenica 5 Luglio 2020 Apice,animali da reddito. Gravi irregolarità sulla tracciabilità: sequestri e sanzioni in un allevamento | infosannionews.it domenica 5 Luglio 2020
Smooth Slider
Covid – 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid - 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid-19: aggiornamento tamponi processati il 4 Luglio 2020.Si comunica che ...

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Il prossimo 11 luglio 2020 alle ore 21 dagli studi ...

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Il leader di Noi Campani, Clemente Mastella, ha completato le ...

Biodigestore, Carpinone Scelta assolutamente inopportuna

"Ancora una volta ci si discosta da quello che dovrebbe ...

Diga Campolattaro, Maglione: “Entusiamo da propaganda elettorale, siamo attenti all’obiettivo”

"Ieri ho avuto modo di visitare l’invaso di Campolattaro al ...

Centro Democratico: Stefano Mercurio nuovo delegato provinciale allo sport

“Formulo i migliori auguri di buon lavoro a Stefano Mercurio, ...

Apice,animali da reddito. Gravi irregolarità sulla tracciabilità: sequestri e sanzioni in un allevamento

20/11/2019
By

Nella mattinata del 19/11/2019 i militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio, unitamente a dirigenti veterinari dell’ASL di Benevento, durante un controllo finalizzato alla verifica del rispetto delle vigenti normative in materia di allevamenti di animali da reddito, riscontravano gravi irregolarità a carico del titolare di un’azienda zootecnica di Apice (BN). In particolare, il personale operante accertava la detenzione di oltre duemila confezioni di farina tipo 00 da 1 kg cadauna e circa un metro cubo di vari prodotti confezionati e in parte scaduti (panna da cucina, burro, besciamella …) in assenza di documentazione sulla tracciabilità. Prodotti, questi, destinati all’alimentazione umana ma che di fatto venivano impiegati in azienda per l’alimentazione degli animali, con il conseguente sequestro per la violazione alle vigenti norme in materia di tracciabilità degli alimenti e dei mangimi (Reg. (CE) n. 178/2002. Venivano, inoltre, riscontrate irregolarità anche nella regolare tenuta dei registri obbligatori dei mangimi e delle utilizzazioni agronomiche degli effluenti di allevamento. Contestate violazioni amministrative per un importo complessivo superiore a 5000 euro. L’attività espletata dai Carabinieri Forestali si colloca all’interno di una campagna di controlli finalizzata a prevenire e reprimere gli illeciti in danno della sicurezza alimentare dei cittadini.

Tags: