martedì 7 Luglio 2020 Un Benevento tutto cuore strappa un pareggio al Menti di Castellammare di Stabia. Juve Stabia 1 Benevento 1 | infosannionews.it martedì 7 Luglio 2020
Smooth Slider

Sicurezza in Valle Caudina, Cambareri: “Tavolo tecnico inconcludente”

“I miei appelli e richieste sono stati inascoltati”.Una maggiore presenza ...

Comunità Montana del Matese: Imperadore chiede a De Luca l’assunzione di nuove leve

Con una delibera di Giunta Esecutiva, la n.26 del 19 ...

Situazine aggiornata tamponi Covid 19 al San Pio

Situazine aggiornata tamponi Covid 19 al San Pio

Aggiornamento sui tamponi processati oggi 6 Luglio 2020Si comunica che ...

De Luca: ‘Ingressi in Italia del tutto incontrollati. Così non si arriverà neanche a settembre’

“Sugli ingressi in Italia occorrono controlli rigorosi. Si è per ...

Controlli dei Carabinieri sul territorio, eseguite denunce e segnalazioni per droga

Controlli dei Carabinieri sul territorio, eseguite denunce e segnalazioni per droga

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al ...

Un Benevento tutto cuore strappa un pareggio al Menti di Castellammare di Stabia. Juve Stabia 1 Benevento 1

09/11/2019
By

Nel computo delle occasioni da rete, giallorossi piu’ avanti dei gialloblu, che pero’ pescano un eurogol di Calo’ che obbliga la strega ad inseguire.

Il gol di Coda

Buona prova di maturita’ del Benevento che pur non giocando in maniera eccezionale recupera il gol di svantaggio e strappa un buon pareggio al Menti. Ai punti probabilmente la vittoria sarebbe andata ai sanniti ma le vespe sono una squadra sgorbutica e tosta, fatta di gente che non molla, e che davanti al proprio pubblico si esalta. Senza contare, ma non vuole essere un alibi, che il fondo campo in sintetico del campo della Juve Stabia  quanto meno crea qualche problema a chi e’ abituato a giocare sull’erba. Tra l’altro si e’ giocato a momenti sotto la pioggia che contribuiva a falsare ancor piu’ il rimbalzo della palla. Ad ogni modo il Benevento arriva alla sosta saldamente in testa alla classifica di serie B, ancora in fuga, con la prospettiva, alla ripresa, battendo il Crotone, probabilmente di dare ancora uno strappo agli avversari. Per il momento la strega si gode questo primato e usera’ questo periodo per ricaricare le batterie.

Queste le formazioni scese in campo

JUVE STABIA (4-2-3-1): Russo; Vitiello, Troest, Tonucci, Germoni; Calvano, Calò; Melara, Mallamo, Canotto; Cissé. A disp.: Branduani, Lia, Ricci, Allievi, Vicente, Rossi, Di Gennaro, Bifulco, Del Sole, Addae, Elia, Sartorio. All.: Caserta

BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Letizia; Tello, Viola, Hetemaj, Kragl; Sau, Coda. A disp.: Manfredini, Gori, Del Pinto, Improta, Basit, Gyamfi, R. Insigne, Di Serio, Antei, Vokic, Schiattarella, Armenteros. All.: Inzaghi

Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta

Assistenti: Luigi Lanotte di Barletta e Luigi Rossi di Rovigo

Inizia l’incontro su un campo reso pesante dalla pioggia caduta che, unita al fatto di essere in materiale sintetico e di dimensione leggermente minori delle solite, potrebbe rivelarsi una trappola per i giallorossi sanniti. Intanto al 5′ minuto Calo’ finisce subito nell’elenco dei cattivi per aver simulato un fallo da rigore. Al 12′ e’ invece la volta di Caldirola ha subire il cartellino giallo per un fallo su Mallamo.  Le squadre provano a superarsi ma le difesa sono attente e sventano le giocate avversarie. Al 14′ punizione di Calo’ in area con palla che sbatte su Tello e finisce fuori  con la sfera che esce lambendo il palo. Risponde il Benevento al 15′ con Coda servito da Tello che mette davanti la porta un tiro-cross sul quale Sau non riesce ad intervenire in tempo davanti alla porta sguarnita. Ancora il Benevento al 21′ che prova una sortita in avanti con Letizia che mette in mezzo un cross rasoterra e questa volta e’ Tello a non arrivare sulla palla che finisce fuori. Rispondono le vespe al 25′ con Canotto che in area dribbla su Tuia che ha la sfortuna di scivolare ma il  tiro dello stabiese e’ largo e va fuori. Intanto anche Kragl viene ammonito al 27′ giusto un minuto prima del vantaggio della Juve Stabia. Punizione dai 30 metri battuta da Calo’ che si infrange su Sau in barriera, riprende lo stesso Calo’ che pesca il jolly con un tiro da lontano che supera Montipo’ e si infila in rete. Prova il Benevento al 33′ a pareggiare con Coda che sbaglia la conclusione ravvicinata e Russo para. Ancora Coda al 39′ ma la sua battuta dal limite e’ alta. Al 40′ anche Mallamo finisce tra i cattivi per proteste mentre al  44′ Tello crossa al centro per Kragl che calcia al volo ma la palla e’ centrale e Russo ringrazia. Si arriva così al 45′ e l’arbitro  concede un minuto di recupero prima di mandare le squadre negli spogliatoi.

Si ritorna in campo  con gli stessi uomini della prima frazione. Al 48′ Viola lancia in avanti Tello che e’ in posizione regolare ma il guardalinee segnala una posizione di fuorigioco  che non c’e’. Al 55′ pero’ il Benevento pareggia. Punizione sulla tre quarti di Kragl e Coda sotto porta entra di potenza e batte un incolpevole Russo. Caserta prova a cambiare e toglie dal campo uno dei due ex, Melara e mette dentro Elia. Ancora Benevento che sulle ali del vantaggio prova a mettere la freccia sulla Juve Stabia con Sau che dal limite batte a rete ma Russo ci arriva con la punta delle dita. Provano a rispondere le vespe con Cisse’ che appoggia a Calo’ ma la sua battuta sorvola la traversa. Al 62′ la svolta che frenera’ i sanniti per il resto della partita. Fallo a centrocampo di Caldirola su Elia sul quale l’arbitro potrebbe sorvolare per il giallo ma non lo fa e manda anzitempo sotto la doccia l’ex Weder Brema. Inzaghi e’ cosi’ costretto a correre ai ripari e manda in campo Antei tirando fuori dal campo Sau, siamo al 63′, mentre al 67′ manda in campo Insigne per Kragl. Risponde Caserta al 77′ inserendo Di Gennaro per Mallamo,  All’81’ vengono ammoniti  Canotto e Letizia che si prendono di brutto dopo un fallo del giocatore delle vespe. Intanto entra Improta al posto di Tello mentre nella Juve Stabia entra Rossi per Calvano. All’86’ occasione per il Benevento. Lancio di Letizia in area per Insigne che batte a rete incrociando il tiro che pero’ e’ largo e finisce fuori. Si giunge al 90′ e l’arbitro concede 6 minuti di recupero. Da segnalare  al 94′ un contatto in area tra Letizia e Canotto con lo stabiese che si butta subito a terra non appena sente il contatto con il giallorosso ma Illuzzi fa continuare. Proteste gialloblu e viene espulso un componente della panchina di casa. Non accade piu’ nulla fino al 96′ e la partita finisce sul risultato di parita’ di 1 a 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: