venerdì 29 Maggio 2020 Calcio Femminile. Italia 6 Georgia 0, le azzurre asfaltano le georgiane. | infosannionews.it venerdì 29 Maggio 2020
Smooth Slider
Delia Delli Carri : “Una Amara vittoria: io non decado!”

Delia Delli Carri : Una Amara vittoria: io non decado!

"Ma per loro, continua la consigliera uscita vincitrice nel braccio ...

Giovanni Giuseppe Cocchiaro smentisce la sua nomina in Italia Viva Sannio

Nomina in Italia Viva Sannio, la smentita di Cocchiaro:“Con meraviglia ...

Bonea, due maxi cantieri al via.Il commento dell'assessore Giampietro D'Apice

“Cominciamo a raccogliere, in modo importante, i frutti di un ...

Covid – 19 Pago Veiano piange la morte della signora Giorgina De Palma

Covid – 19 Pago Veiano piange la morte della signora Giorgina De Palma

Tristezza e rassegnazione tra la collettività locale. La solidarietà del ...

Covid, al San Pio eccertato un nuovo caso di positività

L’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data odierna 120 tamponi, ...

Ordinanza Centro storico, vietata la vendita di bevande in vetro o lattine metalliche

Le stesse potranno essere somministrate solo in appositi bicchieri monousoBenevento  ...

Calcio Femminile. Italia 6 Georgia 0, le azzurre asfaltano le georgiane.

08/11/2019
By

Benevento ospita per la prima volta nella sua storia, un incontro di calcio femminile e lo fa ospitando uno degli incontri di qualificazione per i prossimi Campionati Europei Femminili del 2021, quello contro la nazionale della Georgia, gia’ battuta all’andata per una rete a zero, rete siglata dal bomber azzurro Cristiana Girelli.

Tante le scolaresche che hanno affollato gli spalti e che hanno portato freschezza ed entusiasmo per dimostrare l’affetto che la citta’ di Benevento ha da subito esternato ai colori azzurri.

La giornata infrasettimanale ha pero’ tenuto lontano dallo stadio il pubblico delle grandi occasioni ma l’incitamento non e’ mancato e tutto sommato il calore del popolo sannita e’ giunto comunque sul rettangolo verde di gioco dove le atlete azzurre hanno risposto con professionalita’ ed ardore.

La nazionale italiana e’ scesa in campo con la seguente formazione: Giuliani; Guagni, Linari, Gama, Bartoli; Rosucci, Giugliano, Galli, Cernoia; Girelli, Sabatino. In panchina : Aprile, Piazza, Bergamaschi, Marinelli, Tarenzi, Caruso, Fusetti, Boattin, Glionna, Salvatori Rinaldi, Tucceri Cimini, Greggi. Allenatore Milena Bertolini.

Risponde la Georgia con : Gabunia; Pasikashvili, Kalandadze, Sutidze, Tatuashvili, Raukh; Bakradze, Todadze, Matveeva, Tchkonia; Chichinadze. In panchina : Sukhashvili, Gabelaia, Kadagishvili, Chkhartishvili, N. Danelia, Cheminava, M. Danelia, Tsotseria, Khaburdzania. Allenatore Levan Bajelidze

Ad arbitrare l’incontro e’ stata demandata la romena Iuliana Elena Demetrescu.

L’incontro e’ stato senza storia sin dalle prime battute, da quando Sabatino, al 5′, ha colpito il palo intervenendo sotomisura e facendo capire alle Georgiane le intenzioni delle azzurre oggi in campo con il completo color verde. Infatti al 9′ l’Italia e’ in vantaggio. Elena Linari entra di testa su un cross da calcio d’angolo e con una perfetta parabola infila la palla nell’angolo opposto. Al 24′ raddoppia Guagni che di testa spedisce in porta un cross dall’area piccola di Sabatino che soffia la palla ad un difensore ospite che aveva intercettato un angolo delle azzurre. Al 27′ il bomber Cristiana Girelli porta a tre le reti con un tiro dal limite sul quale il portiere ospite non e’ immune da colpe.Al 28′ e’ Rosucci a scheggiare la traversa con un tiro da fuori proprio prima che il capitano Gama lascia il campo sostituita da Laura Fusetti. Al 31′ le reti diventano quattro. Bomba da fuori di Galli, Gabunia puo’ solo respingere e Sabatino riprende la palla e la deposita in rete. In rapida successione poi al 41′ prodezza di Gabuni su bolide di Rosucci ed al 42′ e’ la Girelli che grazia da dentro l’area il portiere avversario spedendo fuori. Proprio allo scadere l’Italia segna la quinta rete con Sabatino che in girata di tacco deposita ancora in rete. Primo tempo spumeggiante con le azzurre che hanno sempre tenuto saldamente in mano il pallino della gara costringendo la Georgia a fare da sparring partner.

Ritornano in campo le squadre per il secondo tempo ma il leit motive non cambia ed infatti al 6′ l’Italia porta a sei le proprie reti con la Rosucci che in area, quasi al limite dell’area piccola indovina il rasoterra incrociato vincente.  All’8′ la traversa dice di no alla Girelli che dal limite scheggia la parte superiore. Al 9′ doppio cambio, nella Georgia esce Tchkonia ed entra la M. Danelia mentre nell’Italia esce la Sabatino ed entra la Salvatori Rinaldi. Al 17′ altro cambio per l’Italia, esce Rosucci ed entra Caruso. Al 26′ nella Georgia esce la Matveeva ed entra la Cheminava. Si infortuna la Guagni al 27′ e con l’Italia che ha terminato i cambi le azzurre giocano in 10. Al 40′ ultimo cambio nella orazione ospite, esce Chichinadze ed entra la N. Danelia. Al 45′ l’arbitro, la romena Demetrescu concede 4 minuti di extra time prima del fischio finale che sancisce la fine delle ostilità.

Tags: