martedì 7 Luglio 2020 Provincia. Appovato il rendiconto di gestione 2018 | infosannionews.it martedì 7 Luglio 2020
Smooth Slider

Sicurezza in Valle Caudina, Cambareri: “Tavolo tecnico inconcludente”

“I miei appelli e richieste sono stati inascoltati”.Una maggiore presenza ...

Comunità Montana del Matese: Imperadore chiede a De Luca l’assunzione di nuove leve

Con una delibera di Giunta Esecutiva, la n.26 del 19 ...

Situazine aggiornata tamponi Covid 19 al San Pio

Situazine aggiornata tamponi Covid 19 al San Pio

Aggiornamento sui tamponi processati oggi 6 Luglio 2020Si comunica che ...

De Luca: ‘Ingressi in Italia del tutto incontrollati. Così non si arriverà neanche a settembre’

“Sugli ingressi in Italia occorrono controlli rigorosi. Si è per ...

Controlli dei Carabinieri sul territorio, eseguite denunce e segnalazioni per droga

Controlli dei Carabinieri sul territorio, eseguite denunce e segnalazioni per droga

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al ...

Provincia. Appovato il rendiconto di gestione 2018

22/10/2019
By

Nella Sala Consiliare della Rocca dei Rettori di Benevento sono stati definitivamente approvati i documenti del Rendiconto di gestione 2018 ed il Bilancio consolidato del Gruppo della Provincia di Benevento al 2018 al termine dell’Assemblea dei Sindaci, prima, e del Consiglio Provinciale, subito dopo.

Ai lavori dell’Assemblea hanno preso parte i Sindaci o i loro delegati di 44 Comuni per un totale di 201.887 abitanti.

A votare a favore del Rendiconto della gestione 2018 sono stati in 40 Sindaci, mentre il Sindaco di Sant’Arcangelo Trimonte ha votato contro, lamentando il fatto che ancora non sono state erogate alla sua Amministrazione le somme per l’insediamento di un sito di discarica; e quello di Montefalcone si è astenuto dichiarando di non ritenere adeguata ai problemi sul tappeto la legislazione attuale degli enti territoriali locali.

Il Presidente della Provincia Antonio Di Maria, nell’illustrare all’Assemblea i documenti del Rendiconto, aveva sottolineato come l’approvazione del Rendiconto consentirà di attuare una serie di provvedimenti superando la mancata concretezza dell’azione amministrativa ed in particolare da parte delle strutture tecniche: a tale proposito ha ricordato che con il Rendiconto, si consente la presa in servizio di un Direttore generale esterno. Il risultato gestionale presenta un avanzo di Euro 13.656.457,90, che però non possono essere spesi a causa della dubbia esegibilità di crediti vantati dalla Provincia nei confronti dei Comuni. Il recupero di 7 milioni 756 Euro, ha precisato Di Maria, consentirebbe di investire in viabilità, scuole e servizi.

Nel corso del dibattito, il Sindaco di Castelfranco in Miscano, che è anche advisor legale della partecipata Samte, ha illustrato la situazione economica della Società ed i suoi riflessi sul Bilancio della Provincia; mentre il Sindaco di San Giorgio del Sannio ha chiesto che venga dato spazio anche ai Comuni al Tavolo delle Aree interne di recente istituito dalla Regione.

Terminata la riunione della Assemblea, dopo qualche minuto di pausa, nella stessa Sala si è riunito il Consiglio Provinciale. L’organo, dopo aver approvato il Verbale della seduta precedente, ha affrontato l’argomento della definitiva approvazione (in seconda lettura) del Rendiconto di gestione 2018: questo puntoè stato votato all’unanimità.

Più articolato il dibattito sul terzo punto all’Ordine del giorno dei lavori: “Bilancio consolidato gruppo Provincia di Benevento relativo all’esercizio 2018. approvazione”. La discussione ha riguardato gli interventi richiesti dai Revisori dei Conti circa il completamento dell’inventario del patrimonio dell’Ente, nonché le azioni riguardanti le Società partecipate dall’Ente, alla luce delle diverse azioni deliberate nel tempo dal Consiglio provinciale a proposito di alcune di esse ed in relazione alla loro situazione (fallimenti e subentro di privati). Sottolineato che, al momento, l’unica grave criticità riguarda la situazione in cui versa la Samte, che ovviamente investe la gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Il provvedimento alla fine è stato approvato a voti unanimi.

Tags: