lunedì 14 ottobre 2019 Benevento Città Teatro. Ieri sera toccata e fuga di Vittorio Sgarbi | infosannionews.it lunedì 14 ottobre 2019
In evidenza

Fragneto Monforte. Festival Internazionale delle Mongolfiere, ieri la chiusura

Un cielo limpido ha fatto da cornice al volo delle ...

Legge di Bilancio. Domani a Benevento il forum della sen.Ricciardi per contribuire alla stesura

Legge di Bilancio. Domani a Benevento il forum della sen.Ricciardi per contribuire alla stesura

E' tutto pronto per “Cittadini che mettono mano alle leggi”. Domani ...

Benevento. Una manovra per la vita, anche Volta e Vokic in Piazza Castello

Salvare i bambini che hanno inalato accidentalmente un corpo estraneo ...

Coppa Campania Volley. Per l'Accademia vittoria e qualificazione

Seconda vittoria consecutiva e qualificazione al turno successivo di Coppa ...

Pietrelcina. Carenza vigili urbani: nominato un ausiliario del traffico

Pietrelcina. Carenza vigili urbani: nominato un ausiliario del traffico

Il decreto a firma del primo cittadino è riferito a ...

Mastella richiama all’unità ed alla coesione la sua maggioranza

Mastella richiama all'unità ed alla coesione la sua maggioranza

In merito il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha rilasciato ...

Benevento Città Teatro. Ieri sera toccata e fuga di Vittorio Sgarbi

16/09/2019
By

Il critico d’arte non ha voluto dire di no all’invito del suo vecchio amico Ferdinando Creta.

Non era in cartellone ma Vittorio Sgarbi ha voluto rispondere presente all’invito del suo amico Ferdinando Creta. Lo ha fatto a sorpresa, questo si, però ha iscritto anche il suo nome nel novero delle persone che hanno e stanno partecipando a Benevento Città Teatro. Certo, quando ha sentito la parola multimediale, forte è stata la tentazione di non presenziare perchè, con la schiettezza che lo contraddistingue e senza girarci intorno con le parole, Vittorio Sgarbi ha chiarito che a lui “multimediale” fa schifo. A poi aggiunto : ” Però, evidentemente, i suoni, le voci, l’animazione creano una vita nuova. Creta sta per andare in pensione e quindi abbandonerà il teatro romano alla sua consueta condizione di sito archeologico. Quello che penso da sempre è che le cariche sono meno importanti degli uomini, speriamo che dopo di lui il monumento trovi una persona che senta l’obbligo di renderlo vivo”.

Tags:

             

Il Campionato del Benevento Calcio

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio