mercoledì 8 aprile 2020 Miss Grand International incorona la campana Mirea Sorrentino | infosannionews.it mercoledì 8 aprile 2020
Smooth Slider
Azienda Ospedaliera San Pio. Altri 59 tamponi processati dei quali 5 positivi

Azienda Ospedaliera San Pio. Altri 59 tamponi processati dei quali 5 positivi

Emergenza covid-19: tamponi e test rapidi processati il 07.04.2020. Si comunica ...

La Trotta-Bus sanifica le proprie vetture con la tecnica dello shock termico

La Trotta-Bus sanifica le proprie vetture con la tecnica dello shock termico

L’emergenza sanitaria da COVID-19 ha consentito alla Trotta Bus Services ...

Coronavirus. Dal S.Pio una barella biocontenimento alla CRI di Benevento

Il Comitato CRI di Benevento è stato dotato dall’azienda ospedaliera ...

Campania.Caso(M5S) scrive a De Luca: Eliminare Divieto Consegna Pizze a Domicilio!

“Il divieto della consegna a domicilio, voluto dal Governatore De ...

Covid19, a Londra muore un sannita, colpito dal virus.

Covid19, a Londra muore un sannita, colpito dal virus.

Il messaggio di cordoglio e di vicinanza alla famiglia dal ...

La Benevento che non molla: sul web il freestyle degli artisti sanniti

Stefano e Francesco Siciliano, manager di Essential Agency, agenzia di ...

Miss Grand International incorona la campana Mirea Sorrentino

11/09/2019
By

La 21enne Mirea Sorrentino di Pompei (Na) è risultata vincitrice del concorso la cui finale si è tenuta ieri sera a Benevento.

Quaranta ragazze provenienti da tutta Italia si sono date battaglia pe aggiudicarsi il titolo di “Miss Grand International Italy 2019, dopo diverse tappe in giro per lo stivale. A spuntarla, come detto, è stata Mirea Sorrentino che ha avuto la meglio su Giulia Zancato, diciannovenne veneta di Venezia, che si è classificata seconda, e su Sindi Rraqi, diciasettenne proveniente da Manziana comune della città metropolitana di Roma. Il prossimo 25 Ottobre la Sorrentino difenderà i colori italiani nella finale mondiale che si svolgerà a Caracas in Venezuela. A lei anche la fascia Svapoweb, main sponsor della manifestazione.

Presente alla serata finale anche il Sindaco Clemente Mastella e la consorte sen. Sandra Lonardo appena di ritorno da Roma dove si era votato la fiducia al nuovo governo Conti. A presentare la serata Gianni Sperti e Barbara Chiappini. In giuria anche Jo squillo, Flavio Zerella e Roberta Mercurio da Temptation Island, Raffaella Di Caprio della fiction “Furore”.

L’edizione 2019 propone come tema ” la violenza sulle donne” con la campagna social #diamovocealledonne che si inquadra in una campagna a livelo mondiale contro ogni forma di violenza e guerra (nel video Jo Squillo tocca proprio il tema della violenza sulle donne).

Tornando alla vincitrice, Mirea Sorrentino, 21enne residente a Pompei, è alta 175 cm, taglia 40, ed è studentessa di giurisprudenza, single, molto impegnata nella clownterapia dedicando il sup tempo libero al volontariato.

“Nato nel 2013 dall’idea dell’imprenditore thailandese Nawat Itsaragrisil con oltre 3 milioni di followers sui social network, 1,5 miliardi di telespettatori in tutto il mondo e oltre 90 nazioni partecipanti – ha ricordato Puzio – ‘Miss Grand International’ è il terzo concorso di bellezza mondiale e mira a diventare il principale concorso internazionale al mondo. Questo concorso di bellezza – ha aggiunto il patron – si differenzia inoltre dagli altri per il suo fine umanitario: da anni ha lanciato una campagna umanitaria ‘Stop the Wars and Violence’ per diffondere un messaggio di pace e aiutare con opere di beneficenza i tanti paesi falcidiati dalla guerra”.

“La finale nazionale – ha concluso poi Puzio – grazie alla collaborazione con Pina Pascarella, presidente dell’associazione ‘Donare è Amore’, da Benevento ha voluto anche lanciare un forte messaggio contro la violenza sulle donne”.

La nuova Miss Grand International Italy è alta un metro e 75, ha occhi e capelli castani, ed è attualmente iscritta alla facoltà di giurisprudenza. Nel suo tempo libero si dedica al volontariato facendo la clown terapy negli ospedali per i bambini malati e per quelli disabili.

 

Tags: