domenica 16 febbraio 2020 I Consiglieri Provinciali Bozzutto e Mucciacciaro hanno chiesto la convocazione del Consiglio Provinciale | infosannionews.it domenica 16 febbraio 2020
In evidenza

Fratelli d'Italia, San Giorgio del Sannio. Gazebo per la raccolta firme

Procede anche a San Giorgio del Sannio la raccolta firme ...

Guglielmo Laudato: eletto nel nuovo consiglio provinciale dell’Unpli

Il dinamico presidente del sodalizio pescolano premiato per il suo ...

DP Noleggi SG Volley. Disco rosso contro la Salerno Guiscards

Le atlete della DP Noleggi SG Volley non riescono ad ...

San Lorenzo Maggiore. Siamo San Lorenzo : “Su impianti sportivi dall’amministrazione comunale solo scuse”

San Lorenzo Maggiore. Siamo San Lorenzo : Su impianti sportivi dall'amministrazione comunale solo scuse

‘’Avevamo interrogato nelle scorse settimane la maggioranza consiliare circa il ...

BeneventoLongobarda : Stupore per le dichiarazione dell'Assessore alla Cultura del Comune di Benevento

"Abbiamo letto con meraviglia e stupore le dichiarazioni dell’Assessore alla ...

I Consiglieri Provinciali Bozzutto e Mucciacciaro hanno chiesto la convocazione del Consiglio Provinciale

22/08/2019
By

Il Consigliere Provinciale delegato all’Ambiente e Sindaco di Castelpagano, Giuseppe Bozzuto, ha chiesto formalmente la immediata convocazione del Consiglio Provinciale di Benevento affinché lo stesso si esprima sulla proposta della Società Sapna spa, che gestisce il ciclo rifiuti nell’area metropolitana, volta a conferire allo Stir di Casalduni 20.000 tonnellate di rifiuti provenienti dal napoletano.

In una lettera inviata ad Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, il Consigliere Bozzuto ha scritto: «prendo atto delle novità intervenute nelle ultime ore in merito al conferimento temporaneo presso lo Stir di Casalduni di 16.000 balle ovvero di 20.000 tonnellate di rifiuti per far fronte al periodo di fermo per manutenzione del Termovalorizzatore di Acerra e prendo, altresì, atto della Tua presa di posizione sull’argomento. Alla luce di tanto, ritengo essere necessaria una convocazione “ad horas” del Consiglio Provinciale di Benevento affinché questo Organo assuma una precisa ed inequivocabile posizione politico-istituzionale».

A giudizio di Mucciacciaro si tratta di una scelta iniqua perché solo lo Stir sannita dovrebbe raccogliere il 57% di tutta la produzione campana normalmente conferito in 7 Stir di tutta la Regione.
La scelta è illogica, a giudizio del Consigliere Mucciacciaro, perché solo pochi giorni or sono la stessa Regione ha concesso 11 milioni di Euro per realizzare nella medesima struttura di ctr. San Fortunato un impianto di compostaggio, mentre la Società provinciale Samte propone di avviare nel medesimo sito la tritovagliatura per salvare i posti dei lavoratori.
Il tutto mentre ad un anno dal rogo del 23 agosto giacciono nel capannone  migliaia di ton. di balle combuste e mentre, se non bastasse, nello Stir di Casalduni mancano del tutto le misure di sicurezza e persino l’acqua.
Tutto questo, dice Mucciacciaro, significa anche calpestare tutto le norme in materia di tutela ambientale. “Siamo ancora una volta”, conclude Mucciacciaro, “vittime della arroganza napoletana, ma la classe politica sannita ha il dovere di mostrarsi, per una volta, unita e con la schiena diritta”.

Tags:

             

Il Campionato del Benevento Calcio

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Atelier Pantheon

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio