giovedì 30 Giugno 2022 Multe 2008-2009 prescritte. Altrabenevento: “Il Comune nicchia” | infosannionews.it giovedì 30 Giugno 2022
Smooth Slider

Approvato il Programma di riqualificazione Paleolab e area del Geosito di Pietraroja

E’ stato approvato dal Vice Presidente della Provincia di Benevento, ...

Sasà Mendoza e Peppe Sannino ‘live’ sabato a Castelvenere per l’anteprima della Festa del Vino

Sasà Mendoza (piano), Domenico De Marco (batteria), Cristina Zeta (voce), ...

Covid, al San Pio salgono i ricoveri. Oggi due dimessi.

Dal bollettino diramato dall'azienda ospedaliera San Pio di Benevento, nelle ...

Acli Benevento, Mastella: auguri alla neo presidente Pagliarulo

Acli Benevento, Mastella: auguri alla neo presidente Pagliarulo

“I miei più sentiti complimenti alla neo presidente delle Acli ...

Chiusura Temporanea al Traffico della Strada Provinciale N° 79

Chiusura Temporanea al Traffico della Strada Provinciale N° 79

Al fine di consentire alla Società Gesesa lo spostamento delle ...

Stampa articolo Stampa articolo

Multe 2008-2009 prescritte. Altrabenevento: “Il Comune nicchia”

30/07/2019
By

Le multe del Comune di Benevento per violazioni al Codice della Strada del 2008 e 2009, sono prescritte. I cittadini interessati possono presentare a SOGET la Istanza Legale di Sospensione degli atti per la Riscossione.

Altrabenevento  – fa sapere Sandra Sandrucci  – ha inviato oggi al Sindaco, Clemente Mastella, al Dirigente Settore Affari Generali e Polizia Municipale, Gennaro Santamaria, al Segretario Generale, Maria Carmina Cotugno e al dirigente del settore Finanze, Raffaele Ambrosio una pec per sollecitare un intervento del Comune al fine di evitare che la SOGET possa continuare ad emettere pignoramenti o “fermi amministrativi” per multe prescritte.

Ecco il testo:

“In data 13 luglio vi abbiamo segnalato che la SOGET, società di gestione dei tributi, stava notificando a nome e per conto del Comune di Benevento, centinaia di atti di pignoramento o preavviso di Fermo amministrativo delle auto per “violazioni al codice della strada” che risalgono agli anni 2008 e 2009.
I pochi cittadini che riescono nei pochi giorni concessi ad acquisire dal Comune di Benevento e dalla società di riscossione almeno parte dei documenti necessari per controllare la notifica del verbale e degli atti successivi, si accorgono che la SOGET agisce a seguito di una presunta notifica di Cartelle esattoriali del 2016 emesse, nei casi in questione, per multe del 2008 e del 2009.
Per tale motivo abbiamo chiesto all’Amministrazione Comunale di chiarire se ci sono atti interruttivi dei termini di prescrizione quinquennale oppure diffidare la SOGET dal proseguire ad emettere atti ingiuntivi, pignoramenti e fermi amministrativi di beni mobili.
Ci ha risposto solo il dott. Raffaele Ambrosio, Dirigente del Settore Finanze, il quale in data 17 luglio ci ha comunicato che “abbiamo ricevuto notizie, per le vie brevi, dalla SOGET spa che trattasi di liste di carico trasmesse nel 2016 dal Settore Polizia Municipale”.
Il dott. Ambrosio ha inviato lo stesso giorno la nostra pec al Settore di Polizia Municipale per “riscontare direttamente la nota di Altrabenevento” ma in data 25 luglio il cap. Bosco Fioravante, vice comandante della PM, ci ha comunicato che “al fine di poter provvedere al rilascio degli atti richiesti, si rende necessario acquisire lo statuto del sodalizio e le generalità dei soggetti che ne detengono le cariche sociali, con la copia del documento del legale rappresentante”.
Non abbiamo compreso perché ci scrive Bosco e non il dirigente del Settore Polizia Municipale, dott. Gennaro Santamaria, ma comunque abbiamo risposto facendo notare che non abbiamo chiesto “rilascio di atti” ma semplicemente sollecitato l’Amministrazione ad intervenire per evitare che la SOGET, in nome e per conto del Comune di Benevento, possa continuare a pretendere dopo dieci anni il pagamento di multe chiaramente prescritte.
Nonostante i mancati chiarimenti da parte del Settore di Polizia Municipale, la risposta del dottore Ambrosio è sufficiente per attestare che dalla data delle multe del 2008 – 2009, alla data di emissione delle Cartelle da Parte di Soget del 2016, non risultano atti interruttivi del Comune o delle società di riscossione.
Quindi le multe in questione sono prescritte e il Comune non può far finta di non sapere che la SOGET agisce a nome della Pubblica Amministrazione per pretendere pagamenti non dovuti. E’ chiaro che tale comportamento produrrà ulteriori ricorsi, esposti e/o richieste di risarcimento da parte di chi è stato costretto a pagare per mancanza di adeguate informazioni, con inevitabili aggravi economici a carico dell’Ente e conseguenti danni all’erario”.
Considerata l’inerzia del Comune, Altrabenevento avvisa che i cittadini interessati possono presentare alla SOGET la “Istanza di sospensione legale della riscossione” ai sensi dell’art. 1, comma 537 e 544 della legge n. 228 del 2012.

Tags: