lunedì 22 luglio 2019 Universiade. Domani semifinale Italia-Giappone a Salerno alle 21 | infosannionews.it lunedì 22 luglio 2019
In evidenza
Il Sindaco di Pietrelcina formula il proprio augurio al neo Rettore Canfora

Il Sindaco di Pietrelcina formula il proprio augurio al neo Rettore Canfora

La dichiarazione del sindaco Domenico Masone. “L’elezione del nuovo rettore dell’università ...

Ruggiero : “Il Comitato dei Sindaci, piuttosto quello dei morosi…”

Ruggiero : Il Comitato dei Sindaci, piuttosto quello dei morosi…

Il Comitato di sindaci voluto da Clemente Mastella per lo ...

Benevento. Si sono uniti in matrimonio Thomas Rungi ed Emilia Paga. A loro tanta felicità!

Nella splendida Basilica di San Bartolomeo Apostolo in Benevento si ...

Uil, Cgil, Cisl e Confindustria. Documento congiunto sulla predisposizione Accordo Partenariato 2021-2027

Uil, Cgil, Cisl e Confindustria. Documento congiunto sulla predisposizione Accordo Partenariato 2021-2027

La Uil Avellino/Benevento rende noto che, nell’ambito dei tavoli previsti ...

Isidea : “Progetti sotto il Noce”

Isidea : Progetti sotto il Noce

"Ultimamente proliferano in città iniziative sulle streghe, parallele e non ...

Gemellaggio Ozegna (To) con Ginestra degli Schiavoni

Nella Sala Consiliare della Rocca dei Rettori, sede della Provincia ...

Universiade. Domani semifinale Italia-Giappone a Salerno alle 21

10/07/2019
By

Gattuso: “Facciamo sentire il nostro affetto agli azzurrini. Io sono con voi, forza Italia”

“Domani tutti all’Arechi a sostenere gli azzurrini che incontreranno il Giappone”.

Non è uno qualunque a dirlo ma uno che si chiama Gennaro Gattuso: prima di diventare un cardine del Milan pigliatutto, ‘Ringhio’ ha vestito la maglia della Salernitana. Veniva dall’esperienza dei Rangers, dopo aver iniziato a Perugia. Era la stagione ‘98-99: Gattuso giocò 25 partite a Salerno, poi volò al Milan.
Lui sa cosa vuol dire lottare, non tirarsi mai indietro e mettersi sempre a disposizione della squadra: era una garanzia, uno che tutti avrebbero voluto accanto nella squadra ideale per come macinava chilometri in campo, si occupava di recuperare palloni per chiunque, proteggeva il centrocampo dei piedi buoni che con lui venivano strenuamente difesi. E oggi lancia un appello per questa giovane Nazionale Universitaria che si sta conquistando simpatia e consensi a suon di vittorie: 3 su 3. Ieri quella con la Francia nei minuti di recuperi ha regalato una motivazione in più a un gruppo che giorno dopo giorno diventa più unito, grazie al lavoro di Daniele Arrigoni e del suo staff, in primis il vice Luigi Corino e l’osservatore Oriano Renzi.
“Giocheremo contro la squadra favorita per la vittoria finale ai giochi delle Universiadi” continua Gattuso. “Aiutiamoli con il tifo, facciamo sentire ai ragazzi della Nazionale il calore. Io lo so quanto i tifosi siano importanti per chi gioca. Che gioia potremmo provare insieme… subito dopo potremo puntare all’oro. Gli azzurri sono ad un centimetro dalla finale, l’Arechi diventi il luogo sacro del successo per i veri italiani. Sono studenti universitari e grandi giocatori, io sono con loro, consumate tutte le energie che avete! Ne vale la pena: lo fate per il tricolore!”.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio