mercoledì 12 Agosto 2020 Picone: “Un concorso apparentemente strano all’Asl di Benevento…” | infosannionews.it mercoledì 12 Agosto 2020
Smooth Slider
Scontro sulla Telesina, coinvolte più auto in un tamponamento.Un ferito in codice rosso

Scontro sulla Telesina, coinvolte più auto in un tamponamento.Un ferito in codice rosso

Quattro auto sono entrate in collisione questo pomeriggio lungo la ...

Fatebenefratelli.Il 13 Agosto si terrà il quarto incontro per le Malattie Cutanee

“Esposizione al sole tra Effetti Nocivi e Benefici Terapeutici. Quale ...

“Chi è di scena stasera?” chiude con il cuntista Massimo Andrei e il comico di Made in Sud Vincenzo De Lucia

“Chi è di scena stasera?”, successo per la chiusura.La narrazione ...

Pietrelcina.Rinviato il tradizionale cammino a piedi del 10 agosto per Benevento

Prima messa di Padre Pio: quest’anno ricorre il 110° anniversario.Il ...

Picone: “Un concorso apparentemente strano all’Asl di Benevento…”

14/06/2019
By

“Nei giorni scorsi  – scrive Giovanni Picone – l’Asl di Benevento, ha pubblicato un avviso per la selezione dell’addetto stampa, si tratta di un bando apparentemente strano e poco meritocratico, dal momento che la valutazione dei candidati verrà effettuata da una commissione sulla base dei titoli posseduti e successivamente, in base alla rosa dei prescelti dalla commissione, sarà poi il Direttore Generale ad effettuare la scelta definitiva ed a provvedere alla nomina dell’addetto stampa dell’Asl 1 di Benevento.
E’ bene precisare che si tratta di una nomina fiduciaria, e non un concorso pubblico per titolo ed a esami, come invece è d’uso fare anche dalle altre Aziende Sanitarie della Campania. Quindi che senso ha fare un concorso pubblico, se poi la nomina è prettamente fiduciaria?

Con stupore  – continua Picone – ho appreso dalla stampa locale, che è intenzionato a partecipare al bando anche il Dott. Peppino De Lorenzo, persona di lunga esperienza professionale medica e decano dei giornalisti sanniti.

Mi sembra corretto ricordare ai vari partecipanti al bando che la legge 150/2000, art. 9, comma 4, prevede che le commistioni tra attività giornalistiche e attività d’ufficio stampa non sono lecite né tollerabili, quindi chi svolge l’incarico di addetto stampa presso la pubblica amministrazione, durante tutta la durata dell’incarico non può esercitare nessuna attività professionale giornalistica e radiotelevisiva, e nemmeno curare le pubbliche relazioni.

A proposito, attualmente tale legge viene rispettata da parte chi esercita l’attività di addetto stampa presso la pubblica amministrazione?

Probabilmente  – conclude Giovanni Picone – De Lorenzo ha forse i maggiori requisiti per svolgere l’incarico, anche perché ha ampia conoscenza dei luoghi di lavoro e delle dinamiche professionali che si svolgono all’interno dell’Asl di Benevento, ciò non toglie che colgo l’occasione per esprimere i miei migliori auguri ai giovani partecipanti, nonché al fiorente De Lorenzo, affinché queste nomine non siano frutto dei soliti metodi clientelari”.
Giovanni Picone

Tags: