mercoledì 12 Agosto 2020 Furto aggravato: Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un beneventano. | infosannionews.it mercoledì 12 Agosto 2020
Smooth Slider
Scontro sulla Telesina, coinvolte più auto in un tamponamento.Un ferito in codice rosso

Scontro sulla Telesina, coinvolte più auto in un tamponamento.Un ferito in codice rosso

Quattro auto sono entrate in collisione questo pomeriggio lungo la ...

Fatebenefratelli.Il 13 Agosto si terrà il quarto incontro per le Malattie Cutanee

“Esposizione al sole tra Effetti Nocivi e Benefici Terapeutici. Quale ...

“Chi è di scena stasera?” chiude con il cuntista Massimo Andrei e il comico di Made in Sud Vincenzo De Lucia

“Chi è di scena stasera?”, successo per la chiusura.La narrazione ...

Pietrelcina.Rinviato il tradizionale cammino a piedi del 10 agosto per Benevento

Prima messa di Padre Pio: quest’anno ricorre il 110° anniversario.Il ...

Furto aggravato: Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un beneventano.

12/06/2019
By

Evade i Domiciliari.Beneventano arrestato dalla Polizia di Stato

Nella prima mattinata odierna è stata data esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento, che dispone gli arresti domiciliari nei confronti di un ventottenne beneventano, ritenuto responsabile di diversi reati di furto aggravato e con strappo.
L’uomo, nei mesi scorsi, con condotte seriali, aveva sottratto numerosi telefoni cellulari a giovani studenti, approfittando dei momenti di salita e discesa dagli autobus ed in altre circostanze aveva rubato, agendo con estrema destrezza, i portafogli di diverse vittime, prevalentemente anziane.
In un paio di occasioni l’indagato aveva anche strappato violentemente di mano la borsa a due donne, delle quali una di età particolarmente avanzata.
Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Benevento, attraverso l’esame accurato dei filmati estrapolati da vari sistemi di videosorveglianza, l’escussione delle vittime e le attività di individuazione fotografica, hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza, alla base della misura cautelare oggi eseguita.

Tags: