domenica 16 giugno 2019 Accordo tra le Province e le Procure campane in materia di lotta ai crimini ambientali. | infosannionews.it domenica 16 giugno 2019
In evidenza
La consigliera pentastellata di San Giorgio e l’acqua pubblica, tutto un bluff!

La consigliera pentastellata di San Giorgio e l'acqua pubblica, tutto un bluff!

E' quanto scrive Elvira Santaniello, cittadina attiva Meetup Amici di ...

S(T)UONI 7.0. Peppe Barra in concerto nel borgo di Castelpoto

Grande successo per la prima e seconda giornata di S(T)UONI ...

Pago Veiano. Ex edificio scolastico: al via i lavori

Pago Veiano. Ex edificio scolastico: al via i lavori

Per la storica struttura di via San Salvatore pronti 3.453.526,69. ...

Riverberi-Appia in Jazz. Domani si chiude con il recupero della tappa di Forchia

Ultimo e decisivo atto per l’edizione 2019 di “Riverberi - ...

Isidea propone l’avvio dell’operazione gemellaggi

Isidea propone l’avvio dell’operazione gemellaggi

La conferenza stampa del 14 giugno scorso tenuta dal Presidente ...

Accordo tra le Province e le Procure campane in materia di lotta ai crimini ambientali.

11/06/2019
By

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha sottoscritto presso la Procura generale della Corte d’Appello di Napoli, con il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli, con i Procuratori della repubblica presso i tribunali operanti sui territori delle province campane, con i suoi omologhi di Avellino e Caserta e con il Sindaco della Città Metropolitana, l’accordo per l’esercizio congiunto delle attività di polizia giudiziaria ambientale della Polizia metropolitana di Napoli e di quelle della Polizie provinciali di Avellino, Benevento e Caserta.

Erano presenti: il Procuratore Generale Luigi Riello; i Procuratori di Avellino, Rosario Cantelmo, di Benevento, Aldo Policastro, di Napoli, Giovanni Melillo, di Napoli Nord, Francesco Greco, di Nola, Anna Maria Lucchetta, di Santa Maria Capua Vetere, Maria Antonietta Troncone, di Torre Annunziata, Pierpaolo Filippelli, il Sindaco della Città Metropolitana, Luigi De Magistris; i Presidenti delle Province di Avellino, Domenico Biancardi, e Caserta, Giorgio Magliocca.

L’intesa istituzionale tra gli Enti locali territoriali e le Procure della Campania, che trae fondamento da una sentenza della Corte Costituzionale del 1987 e dalla nozione di ambiente di cui alla Direttiva dell’Unione Europea n. 85/337, è parte importante delle fondamenta istituzionali degli Enti territoriali. Il protocollo d’intesa è finalizzato ad armonizzare e condividere le risorse e lo “know how” disponibile presso le strutture di Polizia provinciale della Campania. Inoltre l’intesa vuole promuovere il coordinamento dei Corpi di polizia provinciale nelle indagini promosse e coordinate dalla competente Autorità giudiziaria fino a giungere alla costituzione di una “task force” che combatta l’abbandono e l’incendio dei rifiuti, uno dei crimini ambientali, purtroppo, più frequenti.

In una dichiarazione, il Presidente Di Maria ha sottolineato: «E’ di assoluto rilievo questa intesa inter-istituzionale che promuove sinergie, scambi di risorse umane e professionali, di informazioni, di esperienze, di competenze in materia di lotta al crimine ambientale in Campania che trova, purtroppo, il suo acme nel cosiddetto fenomeno della “Terra dei fuochi”. La tutela del nostro territorio è una priorità assoluta perché se non preserviamo il nostro ambiente non andiamo proprio da nessuna parte. Lo Stato in tutte le sue articolazioni e gli Enti locali territoriali sono impegnati oggi più che mai in questa battaglia per la sicurezza dei cittadini».

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio