mercoledì 21 agosto 2019 Al via il nono incontro del Ciclo di Seminari di Storia dell’impresa dell’Università del Sannio | infosannionews.it mercoledì 21 agosto 2019
In evidenza
GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA comunica che a causa di una evidente riduzione delle ...

UniFortunato Presenta: “Il Sannio da Territorio a Destinazione

Per il terzo anno consecutivo ritornano gli appuntamenti promossi dall'Università ...

Il Premio Ugo Gregoretti nel 40esimo di “Benevento Città Spettacolo”sarà ideato dal Maestro Paladino

Il Premio Ugo Gregoretti nel 40esimo di Benevento Città Spettacolosarà ideato dal Maestro Paladino

Nel 40esimo anniversario, “Benevento Città Spettacolo” dedica un premio per ...

Pago Veiano. La comunità piange  Gianpietro De Ieso, uomo di grande umanità

Pago Veiano. La comunità piange Gianpietro De Ieso, uomo di grande umanità

Alla fine non ce l'ha fatto a sconfiggere il brutto ...

Domani la presentazione dello spettacolo Dance For Freedom in scena il 30 Agosto al Teatro Romano

Domani la Conferenza Stampa alle ore 11.30 a Palazzo Paolo ...

Al via il nono incontro del Ciclo di Seminari di Storia dell’impresa dell’Università del Sannio

10/06/2019
By

“Dalla terza alla quarta Rivoluzione industriale. Come cambia il modo di fare impresa: case studies” è il nono incontro del ciclo di seminari di Storia dell’impresa dell’Università del Sannio intitolato “Gli studenti per gli imprenditori: un laboratorio nel Sannio”.

L’appuntamento è per mercoledì 12 giugno alle ore 9.30 presso l’Aula Ciardiello. L’iniziativa, sotto la responsabilità scientifica di Vittoria Ferrandino, docente di Storia economica presso il Dipartimento DEMM, si caratterizza per l’interdisciplinarietà dell’approccio ai temi trattati.

L’incontro, nato grazie al contributo delle cattedre di Finanza aziendale (Arturo Capasso) e di Management della conoscenza e dell’innovazione (Mirella Migliaccio), assume una dimensione internazionale per gli interventi di docenti di università straniere.

L’argomento che sarà trattato è stato al centro del World Economic Forum 2016, intitolato Mastering the Fourth Industrial Revolution. In effetti, l’evoluzione tecnologica si sta caratterizzando per la crescente integrazione dei “sistemi cyber-fisici” (cyber-physical systems o CPS) nei processi industriali, con effetti sul mercato del lavoro che gli osservatori stanno ancora cercando di definire. Cambieranno le competenze e le abilità ricercate. Il problem solving rimarrà la soft skill più ricercata, ma diventeranno sempre più importanti il pensiero critico e la creatività.

Sono stati coinvolti studenti iscritti al corso di laurea magistrale in Economia e Management, che presenteranno alcune realtà aziendali del territorio sannita, impegnate nell’attuazione delle direttive di Industria 4.0, affiancati da studiosi del settore e dagli imprenditori.

Il seminario di studi si aprirà con i saluti del rettore dell’Università del Sannio Filippo De Rossi; del direttore del DEMM Giuseppe Marotta; del presidente del corso di laurea in Economia e Management, Arturo Capasso; del presidente della Società Italiana degli Storici Economici (SISE), Mario Taccolini; del presidente di Confindustria Benevento, Filippo Liverini; del presidente di Confindustria Avellino, Giuseppe Bruno, e del presidente Associazione Nazionale degli interessi del Mezzogiorno d’Italia, Gerardo Bianco. L’incontro, moderato nella prima sessione dal giornalista Alfonso Ruffo, proseguirà con la presentazione delle aziende da parte degli studenti: Anna Di Nuzzo e Annalaura Maio con il GRUPPO ADLER (intervento del presidente Paolo Scudieri); Francesca Ferraro, Emiddia Giallonardo e Eularia Stiscia con ACCA SOFTWARE (intervento del fondatore e amministratore delegato Guido Cianciulli); Daniela Giannattasio, Maria Grazia Guida, Giusy Marro e Mara Pastore con SAPA GROUP (intervento dell’executive director Giovanni Affinita). Seguirà la tavola rotonda, con la partecipazione di Franco Amatori, dell’Università Bocconi; Aniello Cimitile, coordinatore del programma I4.0 CUR-Regione Campania; Giuseppe Di Taranto, Luiss “G. Carli”; Marco Doria dell’Università di Genova e presidente Associazione Studi Storici sull’Impresa (ASSI); Guglielmo Forges Davanzati, Università del Salento; Vito Grassi, presidente Confindustria Campania e dell’Unione Industriali di Napoli; Amedeo Lepore, Università della Campania “L. Vanvitelli””.

La seconda sessione, moderata dal giornalista Franco Buononato, si aprirà alle ore 14.30, con l’introduzione di Pasquale Lampugnale, presidente di Piccola Industria Benevento, cui seguirà la presentazione di altre aziende da parte degli studenti Martino Di Sapio, Pasquale Oliva e Fabio Sarno con ELCON MEGARAD SPA (intervento dell’amministratore unico Alberto De Matteis); Emérancia Ramarisoa, Fabienne Velondraza (Università del Madagascar e Unisannio) con il GRUPPO NESTLÉ ITALIANA SpA (intervento di Emanuele Adamo, Head of Risk Management & Internal Control, e Andrea Caraffini, Direzione Corporate Strategies); della dottoranda DEMM, Marilena Iacobaccio, con il GRUPPO LO CONTE (intervento di Antonio Lo Conte, amministratore delegato) e dei dottori Michele D’Elia e Vincenzo Camuso, cultori di Storia economica, con la DE MATTEIS AGROALIMENTARE SPA (intervento di Marco De Matteis, amministratore unico). I lavori proseguiranno con gli interventi di Simone Fari, dell’Universidad de Granada su “La necessità dell’approccio storico alla quarta rivoluzione industriale”, di Mirella Migliaccio, Università del Sannio su “Industria 4.0 ed innovazione del modello di business” di Stefano Palermo, Università Telematica Pegaso su “Cicli economici e divari territoriali in Italia nel secondo Novecento. Nuove fonti quantitative sulla Cassa per il Mezzogiorno”, di Andrea Pomella “Università della Campania “L. Vanvitelli” su “La grande impresa meridionale tra silver age ed età della stagnazione” e di Guido Tortorella Esposito, Unisannio su “Potere di mercato e oligopolio delle tecnologie di produzione nella prospettiva dell’economia civile”. Conclude Vittoria Ferrandino.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio