venerdì 28 Gennaio 2022 Documento del Comitato Spontaneo per la Difesa della Provincia di Benevento | infosannionews.it venerdì 28 Gennaio 2022
Smooth Slider

Agostinelli a De Longis: Una pessima caduta di stile oppure palese ignoranza.

“Una pessima caduta di stile, quella del consigliere De Longis, ...

Crisi Prezzi alla Stalla. Sabato Flash Mob in Piazza Castello di Coldiretti Benevento

Crisi Prezzi alla Stalla. Sabato Flash Mob in Piazza Castello di Coldiretti Benevento

Sabato 29 gennaio dalle ore 10:30 in piazza Castello a ...

Puglianello. Fondi per finanziare il progetto di riqualificazione dell’ex Scuola Media

Puglianello. Fondi per finanziare il progetto di riqualificazione dell'ex Scuola Media

“Il Comune di Puglianello, attraverso un finanziamento proveniente dallo Stato ...

A San Leucio del Sannio contributo di 5.000 euro per chi vi trasferisce la propria residenza

A San Leucio del Sannio contributo di 5.000 euro per chi vi trasferisce la propria residenza

Il comune di San Leucio del Sannio è risultato beneficiario ...

Covid. Al San Pio 10 dimessi e 3 nuovi ricoveri

Covid. Al San Pio 10 dimessi e 3 nuovi ricoveri

Al San Pio di Benevento nelle ultime 24 ore ci ...

Firmato protocollo tra Unisannio e Dipartimento F.P. per ri-formare la P.A.

Al via percorsi di laurea specifici per i dipendenti pubblici ...

Stampa articolo Stampa articolo

Documento del Comitato Spontaneo per la Difesa della Provincia di Benevento

09/07/2012
By

Questo il documento stilato e consegnato al Presidente Cimitile.

“Il Comitato Spontaneo per la Difesa della Provincia di Benevento, nasce dall’esigenza manifestata da liberi cittadini, di dare una risposta forte rispetto all’ennesimo schiaffo scagliato alla popolazione sannita. Riteniamo che dopo anni ed anni di soprusi ed umiliazioni, dinanzi a tale ulteriore provvedimento INACCETTABILE, la cittadinanza sannita abbia il diritto ma soprattutto il DOVERE di rimboccarsi le maniche e scendere in piazza a manifestare civilmente il proprio dissenso.
Il cuore pulsante del Comitato è rappresentato dalla societá civile, libera da qualsiasi diktat di strumentalizzazioni politiche, affinchè si favorisca la partecipazione in massa di tutti, al di la del colore politico di appartenenza, vista la finalità dell`iniziativa che agisce negli interessi di tutta la comunità.
E’ giunta l’ora di abbattere barriere e divisioni troppo spesso deleterie, e di dare dimostrazione di coesione e compattezza dell’intero Sannio.
L’iniziativa odierna non rimarrà fine a se stessa, ma sarà solo la prima di una lunga serie, che il comitato intraprenderà, fino al raggiungimento di una positiva risoluzione della questione.
Il presidio di stamattina ha lo scopo di far comprendere alla classe politica tutta, che il tempo dei proclami, degli slogan e delle chiacchiere è terminato, e che al contrario si apre una nuova fase in cui pretendiamo maggiore rispetto ed attenzione verso il bene comune da parte di tutti.
Tale fase non puó essere intrapresa senza la totale presa di coscienza sociale di tutti i cittadini, spesso e volentieri più propensi alla lamentela passiva, e poco proiettata alla ricerca propulsiva di soluzioni fattive e concrete per constrastare le decisioni ed i soprusi dei poteri forti, punto basilare per trasformarsi in volano di sviluppo e propositività..
L’obiettivo primario e prioriatario è quello di non perdere l’autonomia territoriale, il che significherebbe una cospicua riduzione di competenze e centralità di tutti gli enti provinciali, con conseguenti strascichi economici per tutto il tessuto sociale.
In ragione di cio è d’obbligo per evitare tale scenario, ripensare alla riorganizzazione territoriale, inglobbando quei territori che indiscussamente hanno stirpe ed origini Sannita, nonostante oggi non appartengano alla provincia di Benevento.
Per fare cio è necessario una stretta collaborazione con le istituzioni locali di tali comuni da avviare immediatamente, senza attendere altro tempo prezioso.
Fra l’altro, questa potrebbe essere la vera occasione per liberarci dal napolicentrismo che tanto ci ha penalizzato in questi anni, ed assumere finalmente un ruolo centrale e dominante, consonono alla stirpe sannita, viste anche le enormi potenzialità racchiuse in questa città ed in questa provincia.
Sottolineamo che seppur la battaglia dovesse malauguratamente evolversi in senso negativo, il comitato si fara promotore e garante di un referendum preposto alla realizzione di questo progetto “SANNIO”, sperando che questa volta ci sia un concreto impegno ed apporto da parte di tutti, a partire dalle istituzioni.
Il comitato è sicuro altresì che il Presidente della Provincia di Benevento Aniello Cimitile, conscio dell’importanza della questione, sappia profondere il giusto impegno verso questa delicata e complessa questione, nel rispetto dell’intero popolo Sannita.

PER IL POPOLO SANNITA E LA SUA GLORIA,
RIPRENDIAMOCI LA PROVINCIA E LA NOSTRA STORIA

IL COMITATO SPONTANEO A DIFESA DELLA PROVINCIA”

Stampa articolo Stampa articolo