domenica 16 giugno 2019 Molly Chiusolo chiude la sua campagna elettorale in un tripudio generale | infosannionews.it domenica 16 giugno 2019
In evidenza
La consigliera pentastellata di San Giorgio e l’acqua pubblica, tutto un bluff!

La consigliera pentastellata di San Giorgio e l'acqua pubblica, tutto un bluff!

E' quanto scrive Elvira Santaniello, cittadina attiva Meetup Amici di ...

S(T)UONI 7.0. Peppe Barra in concerto nel borgo di Castelpoto

Grande successo per la prima e seconda giornata di S(T)UONI ...

Pago Veiano. Ex edificio scolastico: al via i lavori

Pago Veiano. Ex edificio scolastico: al via i lavori

Per la storica struttura di via San Salvatore pronti 3.453.526,69. ...

Riverberi-Appia in Jazz. Domani si chiude con il recupero della tappa di Forchia

Ultimo e decisivo atto per l’edizione 2019 di “Riverberi - ...

Isidea propone l’avvio dell’operazione gemellaggi

Isidea propone l’avvio dell’operazione gemellaggi

La conferenza stampa del 14 giugno scorso tenuta dal Presidente ...

Molly Chiusolo chiude la sua campagna elettorale in un tripudio generale

25/05/2019
By

Serata conclusiva della campagna elettorale di Molly Chiusolo al President Hotel di Benevento la cui sala congressuale era piena oltremodo.

Ha chiuso la sua campagna elettorale nella sua città, tra la sua gente, tra i suoi amici e familiari, emozionatissima ma determinata. Questa esperienza, la prima di una certa importanza, sicuramente la resa piu sicura ed intraprendente, ha arricchito il suo bagaglio personale restituendo alla città ed al suo territorio una persona ancor più consapevole delle proprie forze e con maggiori conoscenze.  La grinta mostrata è quella giusta, ora spetta agli elettori premiare i sacrifici fatti sinora per consegnare all’Europa una figlia della nostra terra che porterà li, nel cuore dell’Europa le rimostranze , i problemi,  le speranze ed i bisogni del nostro Sannio.

Il saluto iniziale e’ stato affidato  a Domenico Mauro che ha fatto anche da introduttore dei vari interventi, non prima di aver , per grandi linee,  fatto una disanima di questa campagna elettorale dove populisti e sovranisti ” … si sono trovati in ogni dove”. C’è il rischio di un voto di pancia, ha detto, e se il popolo non sempre ha ragione e pur vero che non sempre ha torto.

Ha preso poi la parola  Clemente Mastella che dapprima ha voluto ringraziare i sindaci presenti che hanno voluto rimarcare il loro contatto con la gente. Ha poi parlato del vento che tira in quest momento, del populismo di natura nazionalistica , del ritorno della Lega, che ha sostituito solo la parola Nord con Salvini, al sud d’Italia. Ma occorre spiegare agli elettori sanniti, ha detto Mastella, che in provincia di Benevento sono solo il 3% gli immigrati nel mentre i nostri giovani che vanno via il 15%. Ecco a questi bisogna guardare molto più numerosi ed importanti!

E poi l’annuncio ” Mi candidero’ a Presidente  della Regione se ce ne saranno le condizioni”. Questa è una sorta di prova generale e quindi  bisogna impegnarsi per raddoppiare qui il dato nazionale.

Tornando alla problematica dei giovani che vanno via ha detto : “Oggi si va dove c’e’ l’opportunita’ di fare carriera ma a noi questo non  interessa ma ci interessa avere il passo svelto per fare gli interessi della nostra gente. E non vorrei che tornassimo alla idea come con Garibaldi, che dobbiamo attendere qualcuno che viene da fuori a risolverli i problemi perchè già Garibaldi ci vendette,  quindi attenzione!”

“Dobbiamo combattere un buona battaglia e vincere questa sfida. Questo Governo non ha fatto nessun atto a favore dello sviluppo del meridione. E non sono vere le critiche all’ Europa perche’ se i soldi arrivano ma non si sanno usare non e’ colpa dell’Europa ma e’ colpa nostra che non sappiamo utilizzarli”.

“Il reddito di cittadinanza e’ una stronzata, l’ascensore sociale invece determinata sia il ceto medio che la borghesia  quindi è meglio la scala sociale.”

“Io ho sempre avuto l’idea di fare il Molisannio e quindi votare Chiusolo, per il Sannio, e Patriciello, per  il Molise, è proprio il Molisannio.”

Dopo Clemente Mastella prende la parola Antonio Di Maria che esorta la platea a votare Molly Chiusolo per avere al Parlamento euopeeo una rappresentante del Sannio. “Dobbiamo dare voce ai territori perche’ in Europa c’è un sistema economico che e’ orizzontale e questo non e’ ammissibile perche’ un negozio di Benevento non puo’ avere la stessa pressione fiscale di un negozio di Roma. Percio’ e’ importante portare in Europa un rappresentante dei piccoli  territori e dei territori interni. Bisogna confrontarsi su progetti e sulle prospettive future e non su aspetti personali altrimenti non si va  nessuna parte. Dopo le elezioni con piu’ calma istituiro’ un tavolo di confronto per individuare come spendere le risorse perche’ esse vanno spese per dare ai nostri giovani le stesse opportunita’ che possono avere da altre parti. Dobbiamo pretenderlo con forza perchè non siamo cittadini di serie B. Per fare tutto questo votiamo Molly Chiusolo”.

E’ la volta della senatrice Sandra Lonardo che si presente ben carica e motivata e con la sua verve scuote la sala dando un brio inaspettato all’incontro.

La Lonardo confessa di avere confidato  a Molly nei giorni scorsi che arrivare a fare un campagna elettorale come questa, che e’ meravigliosa, fa accumulare tante esperienza. E cio’ nonostante, ha aggiunto, Molly  mai si e’ montata la testa restando sempre la ragazza che e’.

Poi un filippica contro il governo che sta cambiando tutto senza cambiare niente ed il paese che era la culla del diritto sta diventando la bara del diritto. Tutto questo e’ la fine della liberta’ e percio’ bisogna votare Forza Italia, per la Libertà  e perche’ per stare meglio stiamo peggio.

Ha ricordato poi delle vicissitudini avute negli anni scorsi  vissute con dignità e del lavoro fatto in questa campagna elettorale con i voti raccattati piazza per piazza, voto per voto, anche in serate dove il freddo era pungente.

Poi l’invito : “Noi dobbiamo votare per una Europa migliore ma anche per un paese migliore. Gli emendamenti da me presentati alla finanziaria non sono stati nemmeno discussi, si e’ votata la fiducia, ma quegli  emendamenti erano a vostro favore e la Lega li ha comunque ignorati. Vi invito percio’ a votare Berlusconi, Chiusolo e Patriciello.                Benevento e’ una bella città ma ha la dormiente che la caratterizza. Dobbiamo invece combattere e farci valere come dovremo farlo anche con la vicenda dell’ospedale sul quale non ci rispondono e ci prendono solo in giro. Mi auguro di vedere Molly alla comunità europea con la sua umiltà e la sua preparazione.”

E finalmente arriva il momento di Molly  che emozionata ma ferma esordisce dicendo : “Per me e’ un onore vedere questa sala gremita e sono tanto emozionata. Eppure in questi  giorni abbiamo girato tante piazze e visto tante persone ma stasera vedere nella mia  citta’ tutti voi,  amici e parenti,  mi fa un grande effetto e voglio ringraziare Sandra e Clemente di avermi dato la possibilità di fare questa sfida che mi ha riempito tanto di emozioni.  Non è la mia candidatura ma e’ la candidatura di un gruppo, di una squadra. Abbiamo girato mari e monti anche separandoci con Sandra e Clemente e li ringrazio come ringrazio la mia famiglia, i miei colleghi consiglieri e assessori oltre gli amici che mi hanno dispensato abbracci e pacche sulle spalle. Oggi abbiamo iniziato un percorso insieme che non si chiuderà il 26 Maggio ma continuera’ oltre. Voglio ringraziare anche gli amministratori dei territori che mi hanno accolto e tutti compatti credo che riusciremo  a far conoscere  le nostre esigenze fino in Europa. L’ Europa non deve essere vista come un avversario ma deve essere vissuta come la nostra casa perché se sono 70 anni che viviamo in pace, che le merci viaggiano, che i ragazzi possono fare l’erasmus e perché c’è l’Europa. Sono convinta che questa Europa deve essere cambiata,  rimodernizzata ma non distrutta mentre i nostri concorrenti vogliono solo portarla alla distruzione. Io vi posso garantire che le criticità del nostro territorio sono le stesse della altre province  del sud e tutti vogliono risposte concrete dalla politica. Ma l’Europa e’ fondamentale .

E’ importante andare a votare il 26 Maggio e bisogna votare noi perche’ noi abbiamo i temi che gli altri non hanno. Siamo gli unici, con la nostra senatrice, che ci siamo battuti contro il decreto che spacca l’ Italia relegandoci di fianco. A Napoli e’ stato importante l’opposizione fatta a Salvini perche’ i meridionali non dimenticano. Se approvano una autonomia al nord a noi ci distruggono e dobbiamo reagire come territorio, come campani, come sanniti. I comizi di chiusura della campagna elettorale i politici di grido li hanno fatti solo da Roma in su e questa è la considerazione che hanno del sud. La poverta’ non è stata abolità né con il reddito di cittadinanza né con quota 100.

Continuano a non considerarci ma noi possiamo cambiare tutto con il nostro voto  per far valere un territorio e scegliere i nostri rappresentanti. Anche io voglio sognare perchè bisogna crederci e non partire sconfitti. Io promesse che non posso mantenere, non posso farle ma vi posso promettere di impegnarmi sempre per far conoscere e valere la nostra voce,  la voce del nostro territorio. Voi avete questo immenso potere e voi potete farlo. Grazie.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio