domenica 26 maggio 2019 Il Benevento rovina la festa al Brescia espugnando il Rigamonti per 2 a 3 | infosannionews.it domenica 26 maggio 2019
In evidenza
Celebrazione del 90° Anniversario della Professione del Geometra

Celebrazione del 90° Anniversario della Professione del Geometra

"In occasione delle celebrazioni del novantesimo anniversario della data di ...

Ricostruzione scuole Nicola Sala e Torre. Farese : “L’amministrazione condivida il progetto con residenti e commercianti”

Ricostruzione scuole Nicola Sala e Torre. Farese : L'amministrazione condivida il progetto con residenti e commercianti

  "L'Amministrazione comunale, insieme ai dirigenti scolastici, convochi un incontro pubblico ...

Paleodays 2019. La soddisfazione di Gennaro Santamaria.

Paleodays 2019. La soddisfazione di Gennaro Santamaria.

Si è chiuso ieri con successo a Benevento il “Paleodays ...

dig

Il Benevento fa karakiri e sfuma il sogno della serie A. Benevento 0 Cittadella 3

Squadra senza mordente e con la testa altrove. Malgrado le ...

Progetto Orchestra Mediterranea venerdì 31 Maggio la Presentazione presso la Rocca dei Rettori

La provincia dei frati minori del Sannio e dell’Irpinia, insieme ...

Nasce la F.a.t. (Farm Animal Trade):compravendita di principali specie di animali d’allevamento.

Un’idea originale di un gruppo di studenti dell’Istituto tecnico “Bosco ...

Il Benevento rovina la festa al Brescia espugnando il Rigamonti per 2 a 3

11/05/2019
By

Bella partita tra due squadre che senza l’assillo del risultato si sono affrontate a viso aperto.

                                                                        Il gol-vittoria di tacco di Armentores

Malgrado abbia dovuto rivoluzionare la squadra a causa di infortuni e diffide che potevano far scattare giornate di squalifica da scontarsi nei play off, il Benevento di Bucchi si e’ ben disimpegnato al Rigamonti di Brescia riuscendo a piazzare la zampata vincente con un colpo di tacco del puma Armenteros che ha strappato applausi all’intero stadio.  Buono il ritorno tra i pali di Ghigo Gori che malgrado i due gol subiti ha fatto vedere, a 39 anni, quanto vale, volando a togliere dalla sua porta un autogol di Crisetig e parando un rigore a Donnarumma. Esordio dal primo minuto di Vokic che nel ruolo di regista avanzato ha dimostrato di poter essere un elemento sul quale contare ad occhi chiusi nell’extra season. E poi tutti gli altri che hanno ben figurato al cospetto di un Brescia, che oltre ad essere in formazione tipo, ha dimostrato di essere una signora squadra e di meritare la promozione in serie A. Ad ogni modo il Benevento visto oggi, senza il suo bomber Coda e senza il suo play Viola, per non parlare di Caldirola e degli altri, sarà sicuramente protagonista e puo’ sperare di andare a far compagnia a Brescia e Lecce nella massima serie.

Queste le formazioni in campo :

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Cistana, Romagnoli, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena; Tremolada;Torregrossa, Donnarumma. A disp: Andrenacci, Gastaldello, Ndoj, Spalek, Martinelli, Dell’Oglio, Curcio, Lancini, Cortesi, Morosini, Viviani, Semprini. All.: Corini

BENEVENTO (4-3-1-2): Gori; Letizia, Volta, Antei, Di Chiara; Tello, Crisetig, Buonaiuto; Vokic; Insigne, Armenteros. A disp.: A disp.: Montipò, Zagari, Viola, Improta, Gyamfi, Goddard, Bandinelli, Volpicelli, Caldirola, De Caro, Di Serio, Pastina. All.: Bucchi

Partita senza assillo del risultato da disputare per il solo piacere di giocare e, per il Benevento, per mantenere il ritmo in vista dei play-off. Al 3′ pero’ Brescia subito in avanti. C’e’ una invenzione di Tremolada per Mateju che entra in area e dal fondo mette al centro dove Di Chiara per anticipare Torregrossa la infila nella sua porta. Brescia 1 Benevento 0. Non si disunisce il Benevento e prova a rispondere subito ed infatti al 9′ Vokic mette in area un cross con il contagiri che Armenteros in elevazione gira alle spalle di Alfonso. Brescia 1 Benevento 1. Le due squadre non si risparmiano e provano a portarsi in vantaggio. Ci prova Tremolada al 12′ ma Letizia manda in fallo laterale; poi Torregrossa che non impensierisce Gori al 14′. Risponde il Benevento con un cross insidioso di Tello al 16′ spazzato da Mateju e poi con Buonaiuto al 19′ da fuori area murato dal corpo di Cistana. Al 21′ Insigne va vicino al gol con un colpo di testa che Alfonso respinge salvando il Brescia. Ancora Benevento in avanti e Tonali deve stendere Buonaiuto al 22′. Punizione per i giallorossi ma lo stesso Buonaiuto scivola al momento del tiro e l’occasione sfuma. Al 25′ e’ ancora Alfonso a disimpegnarsi bene anticipando Armenteros su cross di Insigne. Primo ammonizione al 26′. E’ Mateju che simula fallo in area del Benevento e Pillitteri lo ammonisce. Al 28′ cross in area di Torregrossa, Crisetig interviene di testa ma devia verso la sua porta, vola Gori e manda in angolo. Alla mezz’ora raddoppia il Brescia. Cross del solito Tremolada dalla sinistra con De Chiara che si perde Bisoli che di testa davanti a Gori spedisce in rete. Brescia 2 Benevento 1. Si riporta in avanti il Benevento al 32′ e c’e’ ancora un miracolo di Alfonso su un tocco sottomisura di Buonaiuto. Al 36′ pareggino i giallorossi. Tello sradica una palla ad un avversario sulla fascia destra, arriva in area e passa all’accorrente Insigne che infila la porta delle Rondinelle. Brescia 2 Benevento 2. Ci prova ancora il Brescia al 42′ con Tremolada che viene avanti con una azione veloce ma mura tutto Antei. Ancora Tremolada al 43′ su invito di Donnarumma ma spedisce in curva.Al 45′ e’ Bisoli a provarci ancora sottomisura ma viene ostacolato da Di Chiara e spedisce alle stelle. Finisce il primo tempo senza recupero e vanno tutti negli spogliatoi.

Ritornano in campo per i secondi 45 minuti gli stessi uomini che hanno chiuso la prima frazione. Provano i padroni di casa a farsi subito pericolosi in avanti ma e’ il Benevento a portarsi in vantaggio. Letizia mette una bella palla in area con Armenteros che spalle alla porta la stoppa  e di tacco infila la rete di Alfonso guadagnandosi anche gli applausi del Rigamonti. Brescia 2 Benevento 3.  I padroni di casa provano a venire in avanti ma e’ ancora il Benevento ad andare vicino al gol con Insigne da fuori area ma Alfonso in tuffo tocca in angolo. Al 60′ primo cambio nelle rondinelle, entra Viviani ed esce Tonali. Al 63′ ci porva Tremolada su punizione ma batte sulla barriera mentre un minuto dopo Bisoli cade in area e accenna a qualche timida protesta. Al 68′ primo cambio anche nel Benevento. Esce l’autore della doppietta Armenteros ed entra Bandinelli. Prova il Brescia a buttarsi tutti in avanti e si accendono diverse mischie in area mentre i giallorossi provano a pungere in contropiede. Al 72′ secondo cambio nei padroni di casa, entra Spalek ed esce Dessena mentre al 76′ e’ il Benevento ad operare il secondo cambio inserendo Improta al posto di Buonaiuto. Il cliche’ della partita e’ ormai questo, Brescia che prova a portarsi in parita’ e Benevento a rispondere in contropiede. All’80’ ultimo cambio nel Benevento con Goddard che entra al posto di Vokic ed all’82’ ultimo cambio anche nel Brescia con Lancini che prende il posto di Tremolada. All’88’ l’episodio che puo’ portare al pareggio del Brescia. Torregrossa entra in area e sbatte contro Bandinelli. Per l’arbitro e’ rigore tra le proteste giallorosse. Sulla palla va il bomber Donnarumma ma Gori, a 39 anni, lo strega e gli para il rigore. Finisce in pratica qui il match  malgrado i 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro. Il Benevento finisce la regular season con una vittoria di prestigio espugnando il campo della capolista Brescia.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio