domenica 18 agosto 2019 Defibrillatori in ateneo: Unisannio è cardioprotetta 11 DAE in tutte le sedi universitarie. | infosannionews.it domenica 18 agosto 2019
In evidenza
Airola. Vicinanza del Sindaco e dell’Amministrazione al consigliere Bartolomeo Laudando

Airola. Vicinanza del Sindaco e dell'Amministrazione al consigliere Bartolomeo Laudando

E' scomparsa la moglie del consigliere comunale Bartolomeo Laudando. Il sindaco ...

La compagnia Balletto Benevento organizza una tappa di avvicinamento a “Omaggio a Fellini”

Aspettando la serata con Carla Fracci e Giancarlo Giannini del ...

Principe : “Mastella misure antismog a tutela dei bambini. Mentre si decide per l’inceneritore.”

Principe : Mastella misure antismog a tutela dei bambini. Mentre si decide per l’inceneritore.

"Non passa un giorno che non registriamo interventi del Sindaco ...

Misure antismog,annuncio social di Mastella: “Pensate ai Bambini”

Misure antismog,annuncio social di Mastella: Pensate ai Bambini

Misure antismog, Mastella risponde alle critiche: “Pensate ai bambini”. Il sindaco ...

Pietrelcina. Al via l’appalto del servizio spazzamento strade e spazi comunali

Pietrelcina. Al via l'appalto del servizio spazzamento strade e spazi comunali

L'Ente comune dopo la procedura della raccolta rifiuti solidi urbani ...

Defibrillatori in ateneo: Unisannio è cardioprotetta 11 DAE in tutte le sedi universitarie.

07/05/2019
By

Formati 50 soccorritori

Unisannio è da oggi cardioprotetta. Undici defibrillatori semiautomatici (DAE) sono stati collocati in altrettante sedi universitarie in città, per garantire una copertura ampia per la defibrillazione precoce degli studenti, del personale dell’ateneo e di tutti i cittadini.
Sono stati anche formati 50 operatori certificati BLS-D (Basic Life Support – Defibrillation), qualificati ad agire in fase di emergenza attraverso i DAE messi a disposizione.
I DAE consentono il riconoscimento automatico dell’attività aritmica del cuore e, una volta effettuata la diagnosi da parte dell’apparecchio, autorizzano l’erogazione della scarica elettrica necessaria al ripristino del normale ritmo cardiaco. I defibrillatori infatti sono uno strumento facile da usare per tutti i cittadini certificati alle manovre di Basic Life Support – Defibrillation (BLS-D).

In Italia muoiono ogni anno 60mila persone per arresto cardiaco, spesso improvvisamente e senza nessun sintomo premonitore. Per quanto la riduzione dei noti fattori di rischio cardiovascolare giochino un ruolo determinante nella prevenzione primaria, la tempestività e la qualità dell’intervento sul territorio svolgono un ruolo fondamentale per potenziare la catena della sopravvivenza.
“Mettere a disposizione DAE pubblici (open access) in tutte le nostre sedi universitarie, in luoghi di forte affluenza di persone, accresce il livello di sicurezza non solo dei nostri studenti e del personale dell’ateneo ma anche di tutti i cittadini – ha dichiarato il rettore Filippo de Rossi -. Siamo soddisfatti di aver contribuito ad avere allargare la rete di cardioprotezione della città”.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio