sabato 25 maggio 2019 Benevento corsaro a Verona. Strapazzati gli scaligeri con tre gol. Verona 0 Benevento 3 | infosannionews.it sabato 25 maggio 2019
In evidenza

Progetto Orchestra Mediterranea venerdì 31 Maggio la Presentazione presso la Rocca dei Rettori

La provincia dei frati minori del Sannio e dell’Irpinia, insieme ...

Nasce la F.a.t. (Farm Animal Trade):compravendita di principali specie di animali d’allevamento.

Un’idea originale di un gruppo di studenti dell’Istituto tecnico “Bosco ...

Qualità dell’acqua,De Nigris chiarisce: “Il comune ha svolto attività e controlli concordati nelle varie sedi istituzionali”

Qualità dell'acqua,De Nigris chiarisce: Il comune ha svolto attività e controlli concordati nelle varie sedi istituzionali

Benevento –L'Assessore Politiche Ambientali del Comune di Benevento Luigi de ...

Il Liceo Artistico “Virgilio” trionfa al concorso “Panca d’Autore”

Per il terzo anno consecutivo, gli alunni del Liceo Artistico ...

Piazza della Salute al Rione Libertà. Un successo di partecipazione.

La scelta della location di quest'anno da Piazza Castello a ...

Precisazione del Sindaco Mastella sulla situazione economica del Comune

Precisazione del Sindaco Mastella sulla situazione economica del Comune

Il Sindaco, Clemente Mastella, in relazione alla notizie di stampa ...

Benevento corsaro a Verona. Strapazzati gli scaligeri con tre gol. Verona 0 Benevento 3

22/04/2019
By

Mattatore del match Massimo Coda che segna una tripletta e porta a casa il pallone dell’incontro.

 

Un Benevento perfetto e cinico ha avuto la meglio di un Verona apparso avere le idee annebbiate. Tutti gli undici giallorossi si sono ben comportati al Bentegodi dando lezioni ai gialloblu di casa. La rivoluzione operata da Grosso non ha sortito effetti mentre Bucchi dopo essersi affidato inizialmente all’undici degli ultimi incontri ha operato i giusti cambi nella ripresa chiudendo definitivamente le velleità degli avversari.

Queste le formazioni in campo :

Benevento: Montipò – Maggio, Antei, Caldirola, Improta – Del Pinto, Viola, Bandinelli – Ricci – Armenteros, Coda. A disp.: Gori, Volta, Letizia, Insigne, Gyamfi, Costa, Di Chiara, Tello, Goddard, Vokic, Buonaiuto, Crisetig.

Verona con il 4-3-3: Silvestri – Bianchetti, Dawidowicz, Marrone, Vitale – Faraoni, Danzi, Zaccagni – Matos, Pazzini, Lee. A disp.: Ferrari, Di Gaudio, Almici, Di Carmine, Colombatto, Henderson, Crescenzi, Munari, Berardi, Balkovec, Laribi, Tupta.

Inizia l’incontro e subito Armenteros da a Del Pinto la possibilità di battere a rete ma il tiro è fuori. Al 3° è Maggio che anticipa Pazzini mentre Antei spazza con autorità la propria area da un traversone di Vitale. Il primo vero acuto è di Coda al 7° ma la sua botta dai 25 metri finisce alto ma non di molto. Prova a rispondere Matos su cross di Lee  ma Montipò lo anticipa. Dopo qualche tentativo dei padroni di casa è Ricci al 13° a sbagliare il tap in a porta vuota . Ci riprova Lee al 18° con un cross rasoterra ma Bandineli libera. Prova a conquistare la supremazia delle azioni il Verona ma non punge, non è pericolosa ed il Benevento in maniera ordinata blocca le velleità avversarie. Ci provano Lee, Matos, Pazzini ma non riescono mai ad arrivare dalle parti di Montipò. Al 26° Danzi viene ammonito per un fallo su Ricci che aveva provato la ripartenza. Al 30° il Verona viene fermato in area per un fallo di Pazzini su Antei. Al 33° ci riprova Coda ma viene murato da Faraoni, riprende Ricci che dalla destra prova il tiro a giro sul palo più lontano con la palla che sorvola di poco l’incrocio dei pali. Inizia a crescere il Benevento che ci prova un paio di volte con Coda ma la difesa riesce a liberare. Al 37° imbucata di Viola per Coda che colpisce il palo ma era in fuorigioco, anche se di pochissimo. Al 37° è la volta di Del Pinto a finire sul taccuino dei cattivi. Dal 38° al 41° ci provano Lee e Danzi a servire gli avanti in area senza riuscirci. Al 45° lancio in profondità di Bandinelli, Armenteros aggancia la palla all’entrata dell’area, arriva Coda da dietro e fa partire una botta di sinistro in diagonale che si infila alle spalle di Silvestri per il vantaggio giallorosso e squadre negli spogliatoi.

Al rientro Bucchi mette in campo Letizia per Improta per contrastare la velocità di Matos. Al 47°  il Benevento raddoppia. Spizzata di Armenteros su lancio in avanti del Benevento che libera Coda, forse in fuorigioco di pochi centimetri non rilevato dalla terna rbitrale. L’ispanico se ne va, entra in area e batte Silvestri in uscita. Verona 0 Benevento 2. Un minuto dopo ci prova Bandinelli ma la palla è sul fondo. Risponde il Verona al 50° con una girata di Pazzini ma la palla è alta. Al 53° Vitale su punizione sfiora l’incrocio dei pali. Il Benevento risponde però colpo su colpo ed è Viola al 55° con una sventola da fuori obbliga Silvestri ad una respinta in tuffo. Un minuto dopo Del Pinto, ammonito, lascia il campo ed al suo posto entra Tello. E’ Faraoni al 58° che manda fuori una buona occasione. Risponde Armenteros al 59° ma è lo stesso Faraoni a fermarlo in area. Al 61° nel Verona esce Matos ed entra Di Gaudio. Al 62° angolo per i gialloblu, svetta in area Bianchetti e Montipò in tuffo respinge l’insidiosa parabola. Dal 62° al 64° ci prova due volte Zaccagno ed una volta Pazzini ma il Benevento tiene bene. Al 65° anche Pazzini si prende un cartellino giallo per un fallo su Viola a centrocampo. Al 68° invece è Ricci ad essere ammonito dall’arbitro Nasca. Problemi per Bandinelli al 70° che viene sostituito. Al suo posto Buonaiuto mentre Laribi prende il posto di Lee. Al 73° Zaccagni sbaglia un rigore in movimento su cross all’indietro di Bianchetti. Continua a provarci il Verona ma la sua pressione è sterile. Al 77° viene mandato in campo anche Henderson per Zaccagno nei gialloblu. La partita si trascina su questa falsa riga ma l’occasione più importante capita a Tello all’87° su passaggio di Coda ma Silvestri chiude bene. Si giunge al 90° e l’arbitro concede 5 minuto di recupero durante i quali se ne va sulla fascia sinistra Buonaiuto, giunge sul fondo in area prova a rientrare ma viene steso. Rigore netto. Sulla palla va Coda che infila il terzo gol per il trionfo giallorosso.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio