lunedì 19 agosto 2019 In merito alla querela di Fausto Pepe il giudice da ragione a Mastella:”non fu diffamazione” | infosannionews.it lunedì 19 agosto 2019
In evidenza

Puglianello, dopo 50 anni torna la Festa di San Rocco

Domenica prossima 25 agosto a Puglianello torna a celebrarsi la ...

Acli: al via la Prima edizione di “Pietras at Rumilia”

Si terrà a Pietrastornina (Av) "Pietras at Rumilia", prima edizione ...

#IoVadoAlMuseo. Sabato 24 agosto 2019 ingresso gratuito al Teatro Romano di Benevento

  Sabato 24 agosto 2019, in occasione della Festa di San ...

Airola. Vicinanza del Sindaco e dell’Amministrazione al consigliere Bartolomeo Laudando

Airola. Vicinanza del Sindaco e dell'Amministrazione al consigliere Bartolomeo Laudando

E' scomparsa la moglie del consigliere comunale Bartolomeo Laudando. Il sindaco ...

La compagnia Balletto Benevento organizza una tappa di avvicinamento a “Omaggio a Fellini”

Aspettando la serata con Carla Fracci e Giancarlo Giannini del ...

In merito alla querela di Fausto Pepe il giudice da ragione a Mastella:”non fu diffamazione”

19/04/2019
By

sindaco Clemente Mastella

Si è tenuta oggi 19.04.19, presso il Tribunale di Benevento, udienza in Camera di consiglio dinanzi al Giudice delle indagini preliminari dott.ssa Camerlengo, ad oggetto la asserita diffamazione dedotta dall’Ing. Fausto Pepe a suo danno da parte del Sindaco Clemente Mastella.

I fatti si riferivano all’anno 2017, allorquando, in data 13.01.2017, a seguito dunque della delibera consiliare di dichiarazione dello stato di dissesto dell’Ente, l’On.le Mastella ebbe a dichiarare a mezzo Facebook”…il mio predecessore Fausto Pepe che con altri ci lascia in eredità ben 101 milioni di euro (200 miliardi di lire) sfasciando il Comune ed i suoi abitanti ci minaccia per non avere fatto un piano di riequilibrio………”.

All’esito della discussione, il Giudice ha ritenuto rigettare la opposizione formulata dalla difesa dell’Ing. Pepe avverso la richiesta di archiviazione del Pubblico Ministero. Sicchè la notizia dell’asserito reato di diffamazione è stata accertata e dichiarata come del tutto infondata.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio