martedì 23 aprile 2019 Limatola: sequestrato opificio abusivo con operai irregolari | infosannionews.it martedì 23 aprile 2019
In evidenza
Benevento corsaro a Verona. Strapazzati gli scaligeri con tre gol. Verona 0 Benevento 3

Benevento corsaro a Verona. Strapazzati gli scaligeri con tre gol. Verona 0 Benevento 3

Mattatore del match Massimo Coda che segna una tripletta e ...

Picucci : ” Prima di attivare le telecamere della ZTL un incontro con residenti e commercianti

Picucci : Prima di attivare le telecamere della ZTL un incontro con residenti e commercianti

I lavori di installazione sono ultimati ma le telecamere ancora ...

Benevento. Ruba una borsa in pieno centro storico: arrestato dalla Polizia

Benevento. Ruba una borsa in pieno centro storico: arrestato dalla Polizia

Aveva sottratto un borsa ad una ragazza, il giovane arrestato ...

Riqualificazione della Strada “Cammino della Pace”. A Pietrelcina approvato il finanziamento di 1.245.575,04 Euro.

Pietrelcina - Riqualificazione della strada Fontana dei Fieri che collega ...

Cure termali: al via tale servizio per 50 anziani di Pago Veiano.

La sede prescelta è il Centro Relax Aquaria Thermae di ...

Limatola: sequestrato opificio abusivo con operai irregolari

17/04/2019
By

Nuovo blitz improvviso degli uomini della Squadra Mobile, del Commissariato di P.S. Telese Terme e del Gruppo della Guardia di Finanza di Benevento, unitamente al personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, giovedì scorso, in un magazzino adibito abusivamente ad opificio per la lavorazione di scarti tessili, nel comune di Limatola.
Gli operatori hanno dapprima circondato l’area, situata nelle vicinanze di alcuni capannoni industriali e successivamente sono penetrati nel deposito ospitante l’attività.
Gli agenti si sono trovati difronte una decina di operai tra cui alcuni comunitari, altri extracomunitari, tra cui diversi in condizione di irregolarità sul territorio nazionale, intenti a sezionare tessuti in disuso poggiati su alcuni bancali.
Dai primi riscontri, tutti gli operai sono risultati lavorare in nero e con remunerazioni irrisorie, a fronte delle 12 ore circa di lavoro giornaliere loro imposte.
Per il titolare ed i suoi familiari, cui circa un mese fa era stato sequestrato un opificio in località Dugenta, è scattata una nuova denuncia per sfruttamento del lavoro, impiego di lavoratori extracomunitari irregolari e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Il nuovo stabile abusivamente utilizzato come opificio è stato così sottoposto a sequestro.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio