mercoledì 21 agosto 2019 Limatola: sequestrato opificio abusivo con operai irregolari | infosannionews.it mercoledì 21 agosto 2019
In evidenza
"Dance for freedom", se non sei libero di scegliere, l'alternativa è morire!

Dance for freedom, se non sei libero di scegliere, l'alternativa è morire!

Questo potrebbe essere il senso del progetto presentato e suggerito ...

Gestione del Centro per Disabili, Altrabenevento: “Gara procurerà ulteriori disagi”

Gestione del Centro per Disabili, Altrabenevento: “Gara procurerà ulteriori disagi”

"La gara per il Centro Disabili di Benevento, affidato alla ...

Inzaghi : A Pisa per fare la partita

"Se pensavamo di avere i meccanismi perfetti adesso eravamo solo ...

Pellegrinaggio Pietrelcina – Assisi con il Treno Storico: Esauriti i Posti Disponibili

Pellegrinaggio Pietrelcina - Assisi con il Treno Storico: Esauriti i Posti Disponibili

Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, comunica che ...

GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA comunica che a causa di una evidente riduzione delle ...

Limatola: sequestrato opificio abusivo con operai irregolari

17/04/2019
By

Nuovo blitz improvviso degli uomini della Squadra Mobile, del Commissariato di P.S. Telese Terme e del Gruppo della Guardia di Finanza di Benevento, unitamente al personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, giovedì scorso, in un magazzino adibito abusivamente ad opificio per la lavorazione di scarti tessili, nel comune di Limatola.
Gli operatori hanno dapprima circondato l’area, situata nelle vicinanze di alcuni capannoni industriali e successivamente sono penetrati nel deposito ospitante l’attività.
Gli agenti si sono trovati difronte una decina di operai tra cui alcuni comunitari, altri extracomunitari, tra cui diversi in condizione di irregolarità sul territorio nazionale, intenti a sezionare tessuti in disuso poggiati su alcuni bancali.
Dai primi riscontri, tutti gli operai sono risultati lavorare in nero e con remunerazioni irrisorie, a fronte delle 12 ore circa di lavoro giornaliere loro imposte.
Per il titolare ed i suoi familiari, cui circa un mese fa era stato sequestrato un opificio in località Dugenta, è scattata una nuova denuncia per sfruttamento del lavoro, impiego di lavoratori extracomunitari irregolari e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Il nuovo stabile abusivamente utilizzato come opificio è stato così sottoposto a sequestro.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio