martedì 25 giugno 2019 Per la Uil la memoria di Marco Biagi resterà sempre viva. | infosannionews.it martedì 25 giugno 2019
In evidenza

Conversazione con Antonio Paolo Guarino Mercoledì 26 giugno presso la Fondazione Gerardino Romano

Mercoledì 26 giugno alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, ...

Alla Rocca dei Rettori di Benevento Assemblea delle Città del Vino

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, intervenendo ...

Domenica 30 giugno la cerimonia di apertura del Torneo di Green Volley ad Apollosa

L'US Acli provinciale di Benevento, con il patrocinio del Comune ...

Gesesa – Telese: Interruzione erogazione a causa di un intervento di manutenzione.

Gesesa - Telese: Interruzione erogazione a causa di un intervento di manutenzione.

GESESA comunica che a causa di un intervento di manutenzione ...

Regardi, Sguera e Camilleri : ” I nove Consiglieri ineleggibili presentino immediatamente le loro dimissioni ! “

Regardi, Sguera e Camilleri : I nove Consiglieri ineleggibili presentino immediatamente le loro dimissioni !

"E’ trascorsa una settimana dalla pronuncia della Corte Costituzionale sul ...

Per la Uil la memoria di Marco Biagi resterà sempre viva.

19/03/2019
By

La Uil Avellino/Benevento riprende la dichiarazione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, espressa durante il convegno organizzato dalla Fondazione Marco Biagi in ricordo del giuslavorista ucciso dalle nuove Brigate Rosse a Bologna il 19 marzo 2002. Secondo il presidente Mattarella l’importanza dei corpi intermedi e delle competenze nella società moderna sono fondamentali per il futuro del Paese. Eppoi: “Le rappresentanze sociali e i corpi intermedi sono realtà in cui i cittadini si riconoscono. La loro emarginazione e la loro attenuazione di ruolo rende più fragile la società ed espone maggiormente i cittadini a essere vulnerabili rispetto alle incertezze, insicurezze, paure che inducono alla chiusura in sé stessi. La loro importanza supera la pur fondamentale dimensione dell’ambito delle relazioni del lavoro perché riguarda, in realtà, anche la salute del tessuto democratico del nostro Paese”.

“Marco Biagi era l’uomo del dialogo – dichiara Fioravante Bosco (Uil Av/Bn) – e fu assassinato per le sue idee riformiste. Nel quadro declamato da Mattarella del ruolo delle parti sociali è uno sprone a proseguire nel nostro cammino. Ecco perché per la Uil la memoria di Marco Biagi resterà sempre viva: lavoro e coesione sociale, punti cardine dei suoi insegnamenti, sono per noi valori imprescindibili per lo sviluppo del Paese”.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio