mercoledì 20 marzo 2019 Perde ancora il Benevento. Squadra irritante, senza gioco e attributi. Bocciato ! | infosannionews.it mercoledì 20 marzo 2019
In evidenza
Progetto “Futuro, Giovani, Pietrelcina” al via il bando di selezione.

Progetto “Futuro, Giovani, Pietrelcina” al via il bando di selezione.

É stato divulgato un bando di selezione indirizzato ai giovani ...

Imu, Puc e Gesesa, gli argomenti del Consiglio Comunale del 22 Marzo

Imu, Puc e Gesesa, gli argomenti del Consiglio Comunale del 22 Marzo

Benevento – Il presidente Luigi De Minico ha convocato una ...

Ufficio Tecnico Diocesiano, giovedì 21 marzo seminario di approfondimento sulla cura del nostro patrimonio.

L’Ufficio Tecnico diocesano e l’Ufficio diocesano per i Beni Culturali ...

Perde ancora il Benevento. Squadra irritante, senza gioco e attributi. Bocciato !

10/03/2019
By

Il Benevento nelle ultime due partite ha cambiato proprio pelle. Occorre capire subito le ragioni di quanto sta accadendo.

 

Si può perdere in tanti modi. Si può tranquillamente restare a giocare in serie B. Ma vedere prestazioni come quelle di Livorno e di Cremona non si può, sono l’antitesi del calcio. All’esame di maturità il Benevento è stato sonoramente bocciato e, specialmente a Cremona, da chi poi ? Una squadra talmente mediocre che è una vergogna non aver portato via i tre punti. Occorre tirare fuori gli attributi, ad incominciare da Bucchi e da subito, da sabato prossimo con lo Spezia.

CREMONESE (3-5-2): Agazzi; Caracciolo, Terranova, Claiton; Mogos, Arini, Castagnetti, Soddimo, Renzetti; Piccolo, Strizzolo. A disp.: Ravaglia, Volpe, Migliore, Del Fabro, Rondanini, Croce, Emmers, Mbaye, Strefezza, Carretta, Boultam. All.: Rastelli

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Antei, Caldirola, Di Chiara; Letizia, Tello, Viola, Crisetig, Improta; Insigne, Coda. A disp.: Gori, Zagari, Del Pinto, Tuia, Buonaiuto, Gyamfi, Goddard, Bandinelli, Ricci, Asencio, Armenteros, Vokic. All.: Bucchi

Benevento e Cremonese iniziano il match in maniera molto guardinga. Troppo importante per entrambe il risultato della partita, per gli ospiti in funzione promozione serie A e per i padroni di casa per allontanare la zona pericolosa. Cosicchè le squadre si fronteggiano a centrocampo con le rispettive difese che hanno la meglio sugli attacchi avversari. Portieri mai impegnati con qualche tentativo in più della Cremonese nei primi 20 minuti con Arini al 7′ che spara fuori e Piccolo che ci prova al 13′ ma il suo tiro  si infrange su Caldirola. Al  20′ ci prova con un destro di controbalzo Coda che interviene su una palla vagante al limite dell’area ospite ma la sfera termina fuori. Ci prova di nuovo Piccolo al 27′ nell’unica volta che gli avanti grigiorossi riescono a prendere in velocità la difesa del Benevento ma il giocatore di casa è troppo spostato sulla destra ed il suo tiro finisce sull’esterno della rete con Montipò ben piazzato sul primo palo. Occasionissima anche per il Benevento al 33′ con De Chiara che riprende una spizzata sbagliata della difesa e da fondo campo rimette al centro. Agazzi è fuori dei pali ma nell’area piccola Antei viene miracolosamente anticipato da Arini ed il portiere stesso si ritrova la palla tra le braccia. Il primo cartellino giallo dell’incontro è per Crisetig al 42′ che spende un fallo tattico su Arini evitando il break per la Cremonese. Se ne va Strizzolo al 43′ su un entrata sbagliata in scivolata di Antei, giunge sul fondo e mette al centro in area dove Arini contrastato da Improta spara alto. Finisce qui il primo tempo sul risultato di zero a zero con l’arbitro che non concede recupero.

Ritornano in campo le squadre ma si vede subito che non è cambiato nulla rispetto al primo tempo. Brutta partita tra due squadre che non hanno gioco e non hanno testa.  Al 55′ cartellino giallo anche per la Cremonese. Ne fa le spese Soddimo per un entrata su Letizia che provava ad involarsi. Intanto Bucchi manda in campo Ricci e richiama Insigne al 57′ con Rastelli che la 58′ risponde con Strefezza al posto di Piccolo. Il gioco non decolla, partita noiosa e squadre spente. Al 65′ ancora un cambio nella Cremonese con Emmers che prende il posto di Soddimo. Al 67′ ci prova Ricci ma la sua conclusione è sul fondo. Si giunge cosi al 70′ e Bucchi toglie uno spento Viola, tra l’altro schierato in una posizione strana, di sicuro non la sua, e fa entrare Vokic, all’esordio. Ancora un cartellino giallo per i padroni di casa al 76′ e a farne le spese è Caracciolo che commette fallo su Improta. Rastelli prova a vincere la partita inserendo un’altro attaccante di movimento, Carretta, al posto di un attaccante di peso come Strizzolo, oramai alla frutta. La Cremonese è però piu’ stanca del Benevento e anche Renzetti si fa ammonire per un fallo su Letizia. All’88’ la difesa della Cremonese spizzica la palla rimettendo in gioco Coda in area sul lato sinistro con l’attaccante giallorosso che prova subito la girata  ma il suo tiro è alto e fuori dello specchio della porta. Al 90′ l’arbitro concede 4 minuti di recupero. Al 91′ Strefezza commette fallo su Tello e viene ammonito. Il giocatore continua però a protestare dicendo qualcosa all’arbitro che lo spedisce prima della fine della partita negli spogliatoi. Angolo per il Benevento al 93′ e Bucchi si gioca la carta Asencio al posto di Crisetig. Sulla parabola dalla bandierina Ricci stacca anticipando tutti ma sbagliando incredibilmente la mira. Sul capovolgimento di fronte succede quello che non ti aspetti. Carretta riesce ad arrivare sul fondo, Caldirola non lo chiude bene e l’avanti grigiorosso rimette palla indietro in area per Castagnetti sulla cui battuta a rete Montipò riesce ad intercettare ma la respinta è corta e per Emmers è un gioco da ragazzi infilare la rete del Benevento. Vince la Cremonese che prende una boccata di ossigeno, bocciato invece sotto tutti i fronti il Benevento.

Tags:

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio