lunedì 20 maggio 2019 Solopaca, denunciata una ditta Boschiva per furto di Legna e manodopera irregolare | infosannionews.it lunedì 20 maggio 2019
In evidenza

Benevento. Polizia Stradale: Repressione “stragi del sabato sera”

Prosegue incessante l’attività di contrasto alla guida in condizioni psicofisiche ...

Popolari per l'Italia. Martedi 21 Maggio la presentazione dei candidati sanniti.

Martedi 21 maggio 2019, alle ore 18.30, presso l’Hotel Italiano, ...

Comizi Elettorali Europee. Queste le zone dove è possibile

Comizi Elettorali Europee. Queste le zone dove è possibile

Lo ha stabilito il Sindaco Clemente Mastella con una apposita ...

“Faber: dietro i testi di Fabrizio De Andrè” approda nel Fortore

“Faber: dietro i testi di Fabrizio De Andrè” approda nel Fortore

Lunedi 20 maggio 2019, alle ore 17.30, presso il museo ...

Assemblea diocesana Ac a Civitella Licinio

L’assistente unitario don Pino Di Santo e il responsabile della ...

Solopaca, denunciata una ditta Boschiva per furto di Legna e manodopera irregolare

21/02/2019
By

Nella mattina del 15 Febbraio u.s., i militari del Comando Stazione Carabinieri Forestale di Solopaca, nell’ambito di competenza territoriale del Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento, hanno sorpreso gli operai di una ditta boschiva operante nel territorio montano del comune di Solopaca, intenti ad effettuare tagli all’interno di boschi privati in assenza dei permessi obbligatori e di qualsiasi forma di assenso da parte degli ignari proprietari. L’operazione ha permesso di denunciare i titolari della ditta boschiva ed un dipendente di altra ditta edile, che era intervenuto con un escavatore per la realizzazione di una pista di esbosco nell’alveo del torrente adiacente, al fine di agevolare il prelievo furtivo del materiale legnoso. Grazie agli accertamenti svolti con il supporto del personale N.I.L. di Benevento, i titolari della ditta boschiva dovranno rispondere altresì per aver occupato alle proprie dipendenze lavoratori sprovvisti del regolare permesso di soggiorno. Per evitare il protrarsi della condotta illecita, i militari hanno proceduto al sequestro dell’area interessata e dei mezzi ritrovati sul posto. L’intervento tempestivo dei carabinieri forestali è frutto prolungate indagini di polizia giudiziaria relative al fenomeno diffuso di reati predatori perpetrati nella zona del Parco Regionale del Taburno, che hanno comportato l’abbattimento di numerose piante di alto fusto ai danni del demanio e di privati cittadini.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio