lunedì 27 Giugno 2022 Carabinieri.Due arresti per rapina commessa lo scorso Gennaio | infosannionews.it lunedì 27 Giugno 2022
Smooth Slider
San Pio, covid. Dopo l’impennata, ora situazione stabile

San Pio, covid. Dopo l'impennata, ora situazione stabile

Situazione stabile in questo fine settimana che non registra bessun ...

Pietrelcina. “Una Voce per Padre Pio”: share del 16,8% con 2.024.000 di telespettatori

La nota trasmissione televisiva di Raiuno vince la sfida con ...

Pago Veiano. Forum Giovani: martedì 28 giugno il nuovo Presidente

Nello stesso giorno verrà eletto il nuovo consiglio direttivo formato ...

Corona : ” La Provincia e l’Asea non applicano le norme sul Deflusso Ecologico”

Corona : La Provincia e l'Asea non applicano le norme sul Deflusso Ecologico

Poca acqua dalla diga al fiume Tammaro, Altra Benevento contesta ...

A Benevento il Jazz è Vivo, con il concerto sotto le stelle “Le canzoni della radio”.

Si è conclusa, venerdì sera, in una gremitissima e calorosa ...

Benevento. Attestato in Biologia per i ragazzi del Liceo Scientifico “Galilei Vetrone”

Prime confidenze con la Medicina prima di affrontare l’Università.Il progetto ...

Stampa articolo Stampa articolo

Carabinieri.Due arresti per rapina commessa lo scorso Gennaio

27/06/2012
By

I carabinieri della Stazione di Frasso Telesino nella mattina di oggi hanno tratto in arresto F.V. 23enne di San Lorenzo Maggiore e B.A. 22enne di Guardia Sanframondi in esecuzione all’ordinanza  della misure cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP del Tribunale di Benevento dottor Roberto Melone su richiesta del PM dottor Giovanni Tartaglia Polcini.

La misura di custodia cautelare è scaturata in seguito alle indagine eseguite dai militari della Stazione carabinieri di Frasso Telesino per la rapina commessa la sera del 17 gennaio 2012 ai danni di un negozio di ferramenta in Frasso Telesino ove dietro minaccia veniva asportata la somma di 120 euro. Nel corso delle indagini venivano raccolti elementi di colpevolezza in merito all’evento criminoso.  Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso le proprie abitazioni per scontare ai domiciliari la misura cautelare. Sono difesi dall’avvocato Roberto Di Santo.

Stampa articolo Stampa articolo