lunedì 19 agosto 2019 Benevento, Liceo Scientifico Rummo. Un’ora di lezione in Aula Magna in ricordo delle Foibe | infosannionews.it lunedì 19 agosto 2019
In evidenza

Puglianello, dopo 50 anni torna la Festa di San Rocco

Domenica prossima 25 agosto a Puglianello torna a celebrarsi la ...

Acli: al via la Prima edizione di “Pietras at Rumilia”

Si terrà a Pietrastornina (Av) "Pietras at Rumilia", prima edizione ...

#IoVadoAlMuseo. Sabato 24 agosto 2019 ingresso gratuito al Teatro Romano di Benevento

  Sabato 24 agosto 2019, in occasione della Festa di San ...

Airola. Vicinanza del Sindaco e dell’Amministrazione al consigliere Bartolomeo Laudando

Airola. Vicinanza del Sindaco e dell'Amministrazione al consigliere Bartolomeo Laudando

E' scomparsa la moglie del consigliere comunale Bartolomeo Laudando. Il sindaco ...

La compagnia Balletto Benevento organizza una tappa di avvicinamento a “Omaggio a Fellini”

Aspettando la serata con Carla Fracci e Giancarlo Giannini del ...

Benevento, Liceo Scientifico Rummo. Un’ora di lezione in Aula Magna in ricordo delle Foibe

10/02/2019
By

Per il Giorno del Ricordo, istituito con la legge 30 marzo 2004, n. 92, nel corso del quale si commemorano le vittime delle foibe e dell’esodo degli italiani da Istria e Dalmazia nel secondo dopoguerra mondiale, si è svolta, presso il Liceo Scientifico “G. Rummo” di Benevento, un’ora di lezione nell’Aula Magna che ha coinvolto le Classi delle docenti Linda Cennamo e Maria Zarro, con la supervisione della dirigente scolastica dell’Istituto,Teresa Marchese.

L’iniziativa promossa dal Circolo Manfredi di Benevento, con la cooperazione della Provincia di Benevento, è consistita nella lettura e nel commento di alcuni brani di uno dei libri più importanti e struggenti della scrittrice e saggista Anna Maria Mori, “Bora”, che l’esule istriana ha scritto con Nelida Milani.

La rievocazione di quella tragedia che coinvolse alcune centinaia di migliaia di concittadini risiedenti nelle regioni dell’Istria e della Dalmazia, alcune decine dei quali trovarono la morte in modo atroce, è stata curata dalla giornalista beneventana Enza Nunziato.

Rievocato il contesto storico-politico della vicenda degli “infoibati” e della cacciata degli italiani dalle loro proprietà e dai numerosi centri dell’Istria e dalla Dalmazia, braccati dai partigiani del Maresciallo Tito, la Nunziato ha portato agli studenti presenti nell’Aula Magna del “Rummo” i saluti della stessa Mori e dello storico Guido Crainz, che ha curato la Prefazione di “Bora”.

La Nunziato ha anche annunciato che il prossimo 20 febbraio la Mori sarà a Benevento in una manifestazione pubblica, da lei stessa curata e organizzata: in quella occasione ancora una volta Mori porterà la propria testimonianza sulle vicende dell’Istria e della Dalmazia nel secondo dopoguerra affinché quelle terribili pagine di storia del nostro non vadano dimenticate. “La Memoria” – ha detto a quetso proposito la Nunziato agli studenti – “deve essere sempre coltivata se si vuole affermare finalmente una società civile fondata sul diritto, sul rispetto di tutti gli esseri umani e sulla pace”.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio