giovedì 25 aprile 2019 “Bullyface, lo sport e la scuola sconfiggono il bullismo” | infosannionews.it giovedì 25 aprile 2019
In evidenza
dig

Benevento - Cosenza. C'è ottimismo tra i tifosi per il match contro i lupi silani

In conferenza stampa Bucchi predica calma ed attenzione ad una ...

Libera Benevento: “Un fiore per Delcogliano e Iermano”.

È l'invito che il coordinamento Provinciale di Libera Benevento rivolge ...

Azienda San Pio, IoX Benevento:”Pizzuti annulla la Delibera che Favoriva una Clinica Privata di Avellino”

Azienda San Pio, IoX Benevento:Pizzuti annulla la Delibera che Favoriva una Clinica Privata di Avellino

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dell'associazione IoX Benevento sulla ...

“Bullyface, lo sport e la scuola sconfiggono il bullismo”

08/02/2019
By

Se ne è parlato questa mattina al Seminario Arcivescovile di Benevento in un convegno promosso dall’U.S. Acli di Benevento.

Bullismo e cyber-bullismo. La piaga del nuovo millennio sta difondendosi a macchia d’olio anche se i dati che provengono dalla locale Questura, relativamente alle denunce presentate, ci raccontano di una provincia tranquilla dove il fenomeno non si avverte quasi per niente. Ma non bisogna abbassare la guardia perchè non sempre ciò che realmente avviene poi emerge perchè le vittime hanno paura di denunciare e subiscono in silenzio quando invece dovrebbero renderne partecipi gli adulti prima che il disagio possa portare a conseguenze estreme.

Presenti all’incontro l’Arcivescovo di Benevento, Mons. Felice Accrocca;  il Comandante dei Carabinieri Alessandro Puel; il Presidente del Tribunale Marilisa Rinaldi; il questore Giuseppe Bellassai; il dirigente dell’Istituto de La Salle Maria Bonaguro; il Presidente Provinciale U.Di.Con Angelo Parletta; il Presidente della Provincia Antonio Di Maria;il sindaco di Benevento Clemente Mastella, il Presidente Provinciale US Acli Alessandro Pepe; il Delegato Coni Mario Collarile. In sala alcune classi del Liceo scientifico statale Gaetano Rummo, dell’Istituto Tecnico Industriale Statale Lucarelli e dell’Istituto Superiore Rampone.

Il Sindaco Mastella ha sostenuto la necessità di istituire un percorso formativo educativo costante con interazione scuola, famiglia, chiesa, che insieme possono superare questo gap. Per il primo cittadino la legge 71/2017 su “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”  non riesce da sola a contrastare il fenomeno in quanto ritenuta da Mastella poco efficacie.

Bisogna passare dalle parole ai fatti, ha detto il Questore Bellassai, rivolgendosi agli adulti, e non bisogna delegare la risoluzione del problema solo ai preposti all’educazione. Il Presidente del Tribunale Marilisa Rinaldi ha invece fatto notare come l’età del bullo si sta abbassando sempre di più e occorre combatterlo inculcando in tutti la consapevolezza di essere cittadini.

Anche lo sport, per il Delegato Coni Mario Collarile, può avere un ruolo significativo nell’arginare la deriva bullismo aiutando il bullo, che a sua volta ha anche lui bisogno di aiuto, a capire che bisogna rapportarsi con gli altri ed allo stesso tempo incoraggiare il più debole.

Il Presidente della Provincia Antonio Di Maria, intervenuto all’incontro, ha dato la sua diponibilità per attuare disposizioni per combattere il bullismo ed il cyberbullismo.

Il Presidente delle Acli, Alessandro Pepe, organizzatore dell’incontro, non si ferma qui ed ha annunciato : “Lanceremo un protocollo d’intesa che stiamo preparando con tutte le istituzioni per debellare definitivamente questa piaga. Abbiamo una serie di psicologi e professionisti che abbiamo intenzione di mettere in contatto con le scuole, che rappresentano la prima istituzione che ha a che fare con i ragazzi”.

Tags: ,

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio