martedì 22 gennaio 2019 Ruggiero : ” Di Maria nomina consulente giuscontabile dei rifiuti l’amministratore di una società in contenzioso con la Samte!” | infosannionews.it martedì 22 gennaio 2019
In evidenza

Cerreto Sannita. Sabato 26 gennaio al Seminario in diretta la veglia Gmg di papa Francesco

Cerreto Sannita, sabato 26 gennaio presso il Seminario diocesano i ...

Benevento. All'Arcos presentazione del Catalogo Mostra Materiche Geometrie

Il prossimo venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 16.30, presso ...

Prossime date per La Stazione delle Frequenze

Le tappe della band sannita, tra pochi giorni. Dopo il concerto ...

Amministratori del Comune di San Lorenzo Maggiore aderiscono alla Lega

Continua l’opera di radicamento territoriale della Lega per Salvini premier ...

Mastella vittima di un furto nella sua casa di Ceppaloni

Mastella vittima di un furto nella sua casa di Ceppaloni

Il colpo sarebbe avvenuto ieri pomeriggio. Sembra che la banda fosse ...

Atti vandalici Auditorium della Spina Verde: Io X Benevento indice una conferenza stampa

In relazione agli ultimi atti vandalici che nei giorni scorsi ...

Ruggiero : ” Di Maria nomina consulente giuscontabile dei rifiuti l’amministratore di una società in contenzioso con la Samte!”

08/01/2019
By

Verificata la situazione particolare in cui si trova la Provincia di Benevento in merito alla gestione del ciclo dei rifiuti, il Presidente Antonio di Maria ha nominato a capodanno, quale consulente giuscontabile, il dott.re Nicola Boccalone, amministratore unico della società Irpiniambiente, l’equivalente della Samte quale società sannita di gestione del ciclo dei rifiuti.


Una scelta poco condivisibile, continua nella sua nota Ruggiero,  considerato che il dott.re Nicola Boccalone è amministratore unico di una società, Irpinambiente S.p.a. appunto, che si trova in contenzioso con la Samte per circa cinquecentomila euro, il cui socio unico di quest’ultima è rappresentato dalla Provincia di Benevento, che tramite il suo rappresentante legale, cioè il Presidente, conferisce addirittura un incarico all’amministratore unico di una società che ha inteso intraprendere un giudizio contro una società di cui la Provincia stessa è socia. Saremmo quasi alla follia.

Tutto nasce con la contestazione delle tariffe applicate dalla Samte considerato che anche Irpiniambiente, come i Comuni sanniti, ha utilizzato le nostre infrastrutture per lo smaltimento, in via eccezionale, dei rifiuti irpini.

Anche in questo caso si è seguita la scia della strategia Mastelliana, cioè quella di ricorrere contro le tariffe della Samte, per poi non pagare. Come ben noto la Provincia di Benevento ha avuto ragione sulla correttezza dell’adeguamento tariffario applicato e ne nasce adesso un contenzioso fra la Samte e Irpiniambiente.

Il paradosso della situazione è che il consulente del Presidente Di Maria dovrà relazionare su situazioni contabili che riguardano anche soggetti quali, ad esempio Irpiniambiente, di cui lui è anche Amministratore Unico e proponente di un ricorso per non pagare quanto legittimamente richiesto da Samte.

A meno che non ci siano le dimissioni da amministratore unico di Irpinambiente S.p.a. e non mi sembra, o che Irpiniambiente non versi quanto dovuto a Samte, credo che ci siano elementi che andrebbero maggiormente approfonditi sulla legittimità della scelta intrapresa dal Presidente Di Maria.

Già in passato abbiamo evidenziato come le esternazioni di Mastella sul ciclo dei rifiuti facessero sembrare la Provincia di Benevento una succursale della città capoluogo, e non vorrei che queste scelte del Presidente Di Maria facciano sembrare adesso la stessa Provincia anche subalterne al territorio irpino.

Credo, conclude Ruggiero,  che sulla questione dei rifiuti sia fondamentale un passaggio di approfondimento nell’assemblea dei Sindaci della Provincia proprio per sgombrare il campo da illazioni e sospetti.

Tags:

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio