mercoledì 21 agosto 2019 Anche in Coppa Campania la storia non cambia con la Contrader Volare che regala emozioni e successi. | infosannionews.it mercoledì 21 agosto 2019
In evidenza
GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA comunica che a causa di una evidente riduzione delle ...

UniFortunato Presenta: “Il Sannio da Territorio a Destinazione

Per il terzo anno consecutivo ritornano gli appuntamenti promossi dall'Università ...

Il Premio Ugo Gregoretti nel 40esimo di “Benevento Città Spettacolo”sarà ideato dal Maestro Paladino

Il Premio Ugo Gregoretti nel 40esimo di Benevento Città Spettacolosarà ideato dal Maestro Paladino

Nel 40esimo anniversario, “Benevento Città Spettacolo” dedica un premio per ...

Pago Veiano. La comunità piange  Gianpietro De Ieso, uomo di grande umanità

Pago Veiano. La comunità piange Gianpietro De Ieso, uomo di grande umanità

Alla fine non ce l'ha fatto a sconfiggere il brutto ...

Domani la presentazione dello spettacolo Dance For Freedom in scena il 30 Agosto al Teatro Romano

Domani la Conferenza Stampa alle ore 11.30 a Palazzo Paolo ...

Anche in Coppa Campania la storia non cambia con la Contrader Volare che regala emozioni e successi.

06/12/2018
By

Le ragazze del coach Franzese partono con il piede giusto battendo il Cava Volley.

Cambia la competizione, non più il campionato ma la Coppa Campania ma il risultato non muta.
La Contrader Volare Benevento ha vinto la prima gara del mini girone della seconda fase della Coppa Campania battendo per 3-1 il Cava Volley.
Come in campionato, dunque, anche in Coppa la marcia vincente delle ragazze di coach Francesco Franzese non si ferma, superando con facilità gli avversari che man mano si pongono davanti, a dimostrazione della caratura del roster che è stato messo su la scorsa estate.
A rafforzare questo concetto il fatto che, in questa sfida, il tecnico abbia utilizzato anche quelle atlete che hanno avuto, sino ad ora, uno spazio minore in campionato.
Unico neo, come già evidenziato in passato, sono stati quei bruschi cali di concentrazione che hanno permesso agli avversari di rientrare in partita, vincendo un set e su cui Franzese dovrà lavorare per trasformare la Volare in una macchina perfetta.
Venendo alla cronaca, nel sestetto iniziale sono scesi in campo Madona Ulaj, al ritorno dopo un periodo stop legato a un infortunio, e Agnese Iodice come schiacciatrici, Valentina Curtis e Irma Discepolo centrali, Daniela Foniciello opposto, Denis Ndriollari palleggiatrice, Martina Pisano libero.
Sono poi entrate anche la schiacciatrice Lara D’Ambrosio, l’opposto Maria Lorusso, la palleggiatrice Roberta Mercurio e le piccole Giorgia Formato e Roberta Bovio.
Solo panchina, in attesa di un pronto recupero, per l’altra centrale Melania Viscardi.
Il primo set ha visto la Contrader partire forte portandosi subito sul 9-6 e poi sul 17-13 tanto da consentire a Franzese l’ingresso in campo di Mercurio per Ndriollari e Lorusso per Foniciello.
L’impatto sulla partita delle due è stato ottimo tanto che lo scorrere del parziale non è mutato anzi la Volare ha aumentato ancora di più il proprio vantaggio portandosi sul 21-14, chiudendo il set sul 25-19.
Stessa storia anche nel secondo gioco, gli attacchi potenti di una ritrovata Ulaj da un lato e quelli di Foniciello dall’altro, hanno fatto subito schizzare il punteggio sul 13-6.
Anche con l’ingresso di D’Ambrosio, che ha consentito a Ulaj di riprendere fiato, le cose non sono cambiate con le padrone di casa che hanno mantenuto sempre fermo il controllo sull’incontro con il game che si è chiuso sul 25-18.
La macchina perfetta vista fino a questo punto, come detto, si è, però, inceppata nel terzo set con le beneventane che hanno perso un po’ di concentrazione e lucidità patendo l’avversario, bravo e continuo in fase difensiva.
La partita è stata in equilibrio con il Cava che, sul 16-16, ha dato l’allungo portandosi sul 16-19.
Un vantaggio di tre punti che ha, di fatto, mantenuto fino alla fine del parziale che le salernitane hanno vinto sul 22-25.
Richiamate da Franzese, capitan Foniciello e compagne nel quarto set hanno rimesso subito le cose a posto, scendendo in campo con un piglio diverso sin dalle prime battute.
Ben presto, infatti, hanno preso il largo portandosi sul 17-10 e quindi sul 21-14; gli ultimi attacchi, infine, hanno permesso di chiudere il parziale sul 25-16.
Dunque, sono giunti i primi tre punti di questa seconda fase con la prossima partita che ci sarà mercoledì 12 dicembre a Pomigliano d’Arco contro il Volley Ball 70.
Nonostante fosse ferma da un po’, quando è stata chiamata in causa la palleggiatrice Mercurio ha risposto presente fornendo anche un’ottima prestazione.
”Sono contenta – ha commentato a fine gara – della mia partita e della fiducia che il mister ha riposto in me.
Per la verità, ero un po’ ansiosa, mi è sembrato di tornare indietro nel tempo a quando ho iniziato a calcare i campi di pallavolo, però, poi giocando tutto si è sciolto e ho dato una mano alle mie compagne a vincere questa partita.
Certamente, si può fare meglio e come dico sempre anche nella vita di tutti i giorni non si finisce mai di imparare.
Come squadra dobbiamo migliorare ed evitare quelle situazioni che ci portano a distrarci e a perdere la dovuta concentrazione, come accaduto anche in questa partita.
Sono contenta di dare il mio contributo a questa squadra, tutti lo dobbiamo fare affinché si possano raggiungere gli obiettivi che la società si è posta”.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio