giovedì 25 aprile 2019 Inquinamento Atmosferico. L’esclusione delle vetture con contrassegno speciale è sancito dal DPR n.503/1996 | infosannionews.it giovedì 25 aprile 2019
In evidenza

Libera Benevento: “Un fiore per Delcogliano e Iermano”.

È l'invito che il coordinamento Provinciale di Libera Benevento rivolge ...

Azienda San Pio, IoX Benevento:”Pizzuti annulla la Delibera che Favoriva una Clinica Privata di Avellino”

Azienda San Pio, IoX Benevento:Pizzuti annulla la Delibera che Favoriva una Clinica Privata di Avellino

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dell'associazione IoX Benevento sulla ...

Consiglio alla Rocca, approvata la nomina di un nuovo direttore generale.Ok al Piano per i forestali.

Consiglio alla Rocca, approvata la nomina di un nuovo direttore generale.Ok al Piano per i forestali.

Approvato a maggioranza l’atto di indirizzo della nomina di un ...

Inquinamento Atmosferico. L’esclusione delle vetture con contrassegno speciale è sancito dal DPR n.503/1996

04/12/2018
By

Precisazione in merito all’ordinanza sindacale n. 107/2018.

Maltempo, vertice a Palazzo Mosti: saranno abbattuti gli alberi ritenuti pericolosi

In riferimento all’ordinanza sindacale n. 107/2018, adottata ai sensi degli articoli 6 e 7 del Codice della Strada (espressamente richiamati nella premessa), si precisa che il suddetto provvedimento, stante l’urgenza di contenere l’inquinamento atmosferico, ha ravvisato di escludere dal divieto i veicoli non inquinanti, come le auto elettriche o a bassissimo tasso di inquinamento come le auto a gas o Euro 6, ritenendo eccessiva una misura di esclusione dalla circolazione di tutte le categorie di veicoli.
Per quanto concerne i veicoli a servizio dei disabili, invece, la deroga discende direttamente dalla normativa vigente in quanto l’articolo 11 del DPR n.503/1996 dispone che ai detentori del contrassegno speciale, rilasciato alle persone con ridotte capacità di deambulazione, è comunque consentita la circolazione e la sosta dei veicoli a loro specifico servizio nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di pubblico interesse, qual é certamente quello adottato a tutela della salute dei cittadini.
Ne consegue, pertanto, che non sarebbe stato nei poteri del sindaco disporre una deroga che è già sancita dal legislatore e la cui previsione nell’ordinanza sarebbe risultata quindi superflua.
In ogni caso il sindaco Mastella ha provveduto a sensibilizzare il Comando della Polizia Municipale affinchè il personale di vigilanza ne garantisca in futuro la corretta applicazione provvedendo, al contempo, anche ad individuare (e conseguentemente sanzionare) coloro che utilizzano falsi contrassegni speciali.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio