mercoledì 22 maggio 2019 Pensioni, la Uil invoca ancora una volta di cambiare la Legge Fornero. | infosannionews.it mercoledì 22 maggio 2019
In evidenza
Professionisti dei beni culturali, Bonisoli firma il decreto.De Lucia(M5S): “Grande Passo avanti”

Professionisti dei beni culturali, Bonisoli firma il decreto.De Lucia(M5S): Grande Passo avanti

“La decisione di creare degli elenchi di professionisti che operano ...

Buongiorno Ceramica,Cerreto Sannita: inaugurata la mostra di Ceramica Artistica tradizionale e contemporanea.

La quinta edizione dell'evento promosso e coordinato a livello nazionale ...

Amministrative: Giuseppe Sauchella (Progetto Torrecuso), ha incontrato gli elettori di Località Collepiano

Nella serata di lunedì il candidato sindaco di “Progetto Torrecuso”, ...

Rassegna “Città Spettacolo Teatro: Rinviato Spettacolo”L’Incoronata, Vita e Morte di San Felice”

Rassegna Città Spettacolo Teatro: Rinviato SpettacoloL'Incoronata, Vita e Morte di San Felice

Lo spettacolo "L'incoronata, Vita e Morte di San Felice", inizialmente ...

L' Associazione “Io più forte di…te” aderisce al Fridays For Future del 24 maggio 2019

Studenti e professori scenderanno in piazza per il Secondo sciopero ...

Pensioni, la Uil invoca ancora una volta di cambiare la Legge Fornero.

16/11/2018
By

Fioravante Bosco (Uil)

La Uil Avellino/Benevento ritiene che sia giunta l’ora che il Governo ponga fine al susseguirsi di voci e indiscrezioni e dica chiaramente cosa intende fare per le pensioni. Per la UIL occorre continuare a cambiare la Legge Fornero introducendo una piena flessibilità di accesso per tutti i lavoratori intorno ai 62 anni, sancendo che 41 anni di contribuzione sono sufficienti per andare in pensione a prescindere dall’età. Inoltre, vanno superate tutte le disparità che penalizzano le donne, con una valorizzazione del lavoro di cura e della maternità; va confermata l’ape sociale; bisogna prorogare l’opzione donna e completare la salvaguardia degli esodati. Infine, bisogna affrontare il tema delle future pensioni dei giovani, con un meccanismo che vada a colmare i vuoti contributivi determinati dal lavoro precario.

“È necessario – dichiara Fioravante Bosco (Uil Av/Bn) – garantire il potere di acquisto per le pensioni in essere mantenendo la ripresa, da gennaio 2019, della piena indicizzazione, continuando a estendere e potenziare la cosiddetta ‘quattordicesima’ per le pensioni più basse”.

Tags: ,

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio