6 novembre 2018

In evidenza

Il rilancio del Mezzogiorno. Il 26 Novembre manifestazione unitaria Cgil, Cisl e Uil.

I segretari provinciali delle categorie della Uil di Benevento si ...

Pietrelcina: La collettività locale piange Alfredo Frangiosa.

A 69 anni, muore su un camion a Prato nello ...

Pastorale della Salute, a disposizione un ambulatorio mobile nelle Foranie.

Le quattro Foranie sono di Airola, Cerreto Sannita, Telese Terme ...

Benevento. Stop al traffico, istituito un coordinamento tra assessorati e uffici competenti.

La decisione è stata assunta nel corso di una riunione ...

Giornata Mondiale dell'Infanzia. Al Museo del Sannio Telefono Azzurro, Bambino Incompreso e Auser Uselte

Diverse le manifestazioni oggi dedicata alla Giornata Mondiale dell'Infanzia e ...

Koinokalò dedica alla violenza contro le donne una serie di workshop da dicembre ad aprile 2019.

Koinokalò dedica alla violenza contro le donne una serie di workshop da dicembre ad aprile 2019.

Mancano pochi giorni alla giornata internazionale per l'eliminazione della violenza ...

Maltempo,Bosco (Uil): “intervenire in maniera mirata ed efficace sul problema del dissesto idrogeologico”

06/11/2018
By

Il maltempo di questi giorni ha messo in ginocchio molte Regioni del nostro Paese. Da Nord a Sud i danni legati alle forti piogge sono incalcolabili, e non solo da un punto di vista economico, viste le 30 vite umane che sono state spezzate.

La Uil Avellino/Benevento ritiene che eventi del genere confermano la necessità di intervenire in maniera mirata ed efficace sul problema del dissesto idrogeologico, mettendo in sicurezza il Paese e investendo nella prevenzione, anche perché le aree considerate ad alta criticità in Italia costituiscono circa il 10% del territorio nazionale. Inoltre, questi eventi così violenti dimostrano come sia necessario riflettere sui cambiamenti climatici, troppo spesso sottovalutati e che trovano puntualmente il nostro Paese impreparato ad affrontarli. Ad aggravare ulteriormente il quadro è il consumo del suolo, aumentato del 156% dal 1956 ad oggi, un dato che mette in luce quanto l’uomo stesso sia responsabile di queste catastrofi, senza trascurare la piaga dell’abusivismo edilizio irresponsabile.

“E’ per questo che – dichiara Fioravante Bosco (Uil Av/Bn) – abbiamo chiesto al governo Conte di prevedere nella prossima Legge di Bilancio risorse certe ed interventi più efficaci sul nostro territorio, perché non possiamo più contare vittime e danni ambientali che, così restando le cose, sono destinati ad aumentare inevitabilmente”.

Tags: ,

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio