giovedì 22 agosto 2019 Pietrelcina maltempo: la caduta di un pino distrugge alcune tombe. | infosannionews.it giovedì 22 agosto 2019
In evidenza
"Dance for freedom", se non sei libero di scegliere, l'alternativa è morire!

Dance for freedom, se non sei libero di scegliere, l'alternativa è morire!

Questo potrebbe essere il senso del progetto presentato e suggerito ...

Gestione del Centro per Disabili, Altrabenevento: “Gara procurerà ulteriori disagi”

Gestione del Centro per Disabili, Altrabenevento: “Gara procurerà ulteriori disagi”

"La gara per il Centro Disabili di Benevento, affidato alla ...

Inzaghi : A Pisa per fare la partita

"Se pensavamo di avere i meccanismi perfetti adesso eravamo solo ...

Pellegrinaggio Pietrelcina – Assisi con il Treno Storico: Esauriti i Posti Disponibili

Pellegrinaggio Pietrelcina - Assisi con il Treno Storico: Esauriti i Posti Disponibili

Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, comunica che ...

GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA-San Giorgio La Molara: interruzione fornitura idrica notturna.

GESESA comunica che a causa di una evidente riduzione delle ...

Pietrelcina maltempo: la caduta di un pino distrugge alcune tombe.

30/10/2018
By

Per fortuna è accaduto di notte, poteva scapparci il morto. Cimitero: la caduta di un pino distrugge alcune tombe. Tensione, paura e rabbia tra la popolazione per il degrado e l’abbandono che regnano sovrani nel camposanto.

di Lino Santillo

Poteva scapparci il morto. Per fortuna non è accaduto. La dea bendata ha evitato un lutto palese a Pietrelcina. Nella notte scorsa un alto pino posizionato nella parte centrale del cimitero si è abbattuto su alcune tombe distruggendole letteralmente. Questione di ore, dal momento che proprio in questi giorni sono in tanti a recarsi nel camposanto per effettuare pulizie a tombe, edicole funerarie e loculi in previsione della commemorazione dei defunti.

Alle prime luci dell’alba la scoperta da parte del custode il quale ha subito avvisato i vertici comunali. Poi, la notizia è rimbalzata tra le diverse famiglie e i proprietari delle tombe e delle cappelle. Un alto pino si è abbattuto come un fuscello procurando danni palesi e tanta rabbia tra la popolazione. Un via vai continuo con evidente sdegno e tensione tra la collettività presente nel cimitero.

“Prima o poi doveva accadere – hanno dichiarato alcuni cittadini – non è la prima volta che denunciamo il degrado che regna sovrano nel nostro cimitero. Tutti possono notare e toccare la vicino lo stato di abbandono del cimitero, frane un po’ ovunque, edicole funerarie lesionate e pericolanti. La parte sottostante il cimitero è piena d’acqua, tutti possono rendersene conto, non solo gli abitanti di Pietrelcina, ma anche le persone che vivono altrove e hanno parenti tumulati nel camposanto. Vi sono tantissimi pini pericolanti, altissimi, secchi e che fanno bella mostra di sé tra cappelle e tombe. Un po’ di vento forte, la pioggia battente sono la causa palese del crollo e dei danni arrecati alle diverse tombe.

E poi, – concludono il gruppo di cittadini – chi è responsabile dei danni? Chi risarcirà i proprietari delle tombe? Oramai, non è più tempo di procastinare. Occorre intervenire con celerità, urgenza e in maniere tempestiva. Non è accaduto il peggio, ma qualche ora più tardi, nella mattinata o nel pomeriggio di martedì 30 ottobre 2018 poteva scapparci il morto proprio nel cimitero e a ridosso della commemorazione dei defunti. Un vero miracolo quello accaduto a Pietrelcina nel locale cimitero”.

Intanto, la polizia municipale tramite il comandante e il responsabile del cimitero del locale ufficio tecnico, si sono diretti nel camposanto per prendere visione dell’accaduto e verificare i danni subìti dalle diverse tombe. Una cosa è certa poteva accadere il peggio. C’è da dire inoltre, che l’amministrazione comunale ha concesso in affidamento la gestione del cimitero ad una società la stessa che gestisce le lampade votive. Infatti, personale della suddetta società hanno provveduto a tagliare il pino abbattutosi sulle tombe e liberare l’area. Ovviamente, occorre verificare la stabilità di tutti i pini e trovare un’adeguata soluzione, anche in previsione del prossimo maltempo, come pure dell’avvicinarsi delle prime giornate di novembre dedicate alla commemorazione dei defunti per evitare ulteriori danni in particolare alle persone.

Tags: , ,

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio