martedì 25 giugno 2019 Solopaca: minaccia la sua ex convivente. Arrestato dai Carabinieri per Violenza Privata e Minaccia. | infosannionews.it martedì 25 giugno 2019
In evidenza

Conversazione con Antonio Paolo Guarino Mercoledì 26 giugno presso la Fondazione Gerardino Romano

Mercoledì 26 giugno alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, ...

Alla Rocca dei Rettori di Benevento Assemblea delle Città del Vino

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, intervenendo ...

Domenica 30 giugno la cerimonia di apertura del Torneo di Green Volley ad Apollosa

L'US Acli provinciale di Benevento, con il patrocinio del Comune ...

Gesesa – Telese: Interruzione erogazione a causa di un intervento di manutenzione.

Gesesa - Telese: Interruzione erogazione a causa di un intervento di manutenzione.

GESESA comunica che a causa di un intervento di manutenzione ...

Regardi, Sguera e Camilleri : ” I nove Consiglieri ineleggibili presentino immediatamente le loro dimissioni ! “

Regardi, Sguera e Camilleri : I nove Consiglieri ineleggibili presentino immediatamente le loro dimissioni !

"E’ trascorsa una settimana dalla pronuncia della Corte Costituzionale sul ...

Solopaca: minaccia la sua ex convivente. Arrestato dai Carabinieri per Violenza Privata e Minaccia.

11/10/2018
By

Si tratta di un 28enne F.Y. marocchino residente a Solopaca, tratto in arresto nella giornata di ieri dai Carabinieri della Stazione di Solopaca. 

L’uomo, nella prima mattinata di ieri, ha forzato una finestra, e si è introdotto all’interno dell’abitazione dell’ex compagna sorprendendola con il nuovo convivente. Dopo aver minacciato di morte quest’ultimo con lo stesso cacciavite che aveva utilizzato per forzare la finestra ed averlo costretto ad abbandonare la casa, obbligava con la forza e la minaccia, scagliandole anche contro degli oggetti e strattonandola, la donna a rimanere in casa non accettando la fine della relazione. Solo il pronto intervento della pattuglia dei militari, allertati dal compagno che, rimasto all’esterno, temeva il peggio per la donna, poneva fine all’azione delittuosa ancora in essere e scongiurava conseguenze più gravi. Il cittadino marocchino, in regola con il permesso di soggiorno, dopo le formalità di rito, veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a disposizione dell’A.G. di Benevento. Sono in corso ulteriori indagini per verificare se il comportamento tenuto dallo stesso sia il primo episodio o l’ultimo di una lunga serie di altre condotte vessatorie e tali da configurare anche il reato di atti persecutori.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio