venerdì 14 dicembre 2018 Evasione Fiscale Partecipazione a 5 Stelle: “fare peggio dell’amministrazione di Fausto Pepe era quasi impossibile” | infosannionews.it venerdì 14 dicembre 2018
In evidenza

Città Europea del Vino 2019.Incontro a Castelvenere tra i sindaci sanniti.

Si punta sull’enoturismo per lo sviluppo del territorio. Il vino traino ...

Arpac: Superamento valori massimi inquinamento.Mastella:”Diminuire anche temperature riscaldamenti”

Arpac: Superamento valori massimi inquinamento.Mastella:Diminuire anche temperature riscaldamenti

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha rilasciato la seguente ...

#SannioCiSiamo, la Questura di Benevento si fa social.Attivata la pagina Facebook della Questura.

Da ieri pomeriggio è attiva la pagina Facebook della Questura ...

Evasione Fiscale Partecipazione a 5 Stelle: “fare peggio dell’amministrazione di Fausto Pepe era quasi impossibile”

11/10/2018
By

“Poco dopo il suo insediamento il sindaco Clemente Mastella annunciò, in maniera eclatante, che avrebbe combattuto gli evasori –lui stesso dichiarò la percentuale di questi attestata intorno al 45%- di Tarsu, Tari, Tosap. Per fare questo fece riorganizzare l’ufficio Finanze e Tributi mandando ben 11 persone, trasferite da altri uffici, per “aiutare” in questo difficile compito i loro colleghi.

Qualche mese fa – scrive il M5S –  i dipendenti sono tornati ai loro posti, questo annunciarono i giornali: con quali risultati?
Non era dato saperlo fino a qualche giorno fa, quando sono stati pubblicati finalmente i dati definitivi di questa imponente task force. 2.478 euro recuperati.
La cifra, ridicola sotto tutti i punti di vista, rende perfettamente l’idea dell’incapacità di questa amministrazione –come quelle altre che le hanno precedute- di far fronte ai tanti evasori (totali o parziali) esistenti a Benevento.

E intanto i cittadini onesti continuano imperterriti a pagare con cifre sempre più alte ogni anno che passa. Perché? Ma perché devono pagare anche per quelli che non pagano. Facciamo un esempio?

Il sistema di gestione ASIA costa ai contribuenti 17 milioni di euro ogni anno, facciamo l’ipotesi al ribasso che l’evasione per questo servizio sia di 5 milioni di euro ogni anno. Significa in 5 anni mancherebbero all’appello 25 milioni di euro. Ma il servizio ha comunque quei costi. E allora si aumenta la tassa per chi paga, si rimandano bollettini a casaccio a chi ha già pagato (ricordiamo il caso delle 50.000 lettere spedite dalla Giunta Pepe ai contribuenti per la Tarsu 2009).

Insomma tante dichiarazioni, tante promesse, tante buone intenzioni per poi “racimolare” 2.478 euro.
Resta da chiedersi quanto c’è costata questa operazione premettendo che gli 11 erano comunque dipendenti del Comune.
1) Quanto è costato in lavoro straordinario questo impiego degli 11 comunali presso il settore finanze e tributi?
2) Quanto è costato in termini di rallentamento pratiche e quant’altro il trasferimento di questi 11 dagli uffici di appartenenza ad un altro settore (soprattutto a discapito dei contribuenti)?
3) Il Comune ha concesso, o concederà, per gli importanti risultati ottenuti dei premi in denaro ai dipendenti cosi volenterosi?
Bisogna ammettere, a due anni di distanza, che fare peggio dell’amministrazione di Fausto Pepe era quasi impossibile: però Mastella ci sta riuscendo benissimo alla sua maniera, quella della supercazzola prematurata di Democristiana maniera. E intanto si spera nella minoranza di Palazzo Mosti….”

Tags:

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio