martedì 25 giugno 2019 Nei Comuni della Valle Caudina, i Carabinieri sequestrano Marijuana e Reperti Archeologici. | infosannionews.it martedì 25 giugno 2019
In evidenza

“Mille e una Nota”, domani e giovedì il saggio finale degli allievi

Appuntamento al Teatro Comunale di Airola per la XXIII edizione ...

Gli artisti di Sinergie in mostra a Parigi

Sono 23 gli artisti italiani in esposizione a Parigi per ...

Opere Viarie nel Sannio, Di Maria sollecita la risposta del Presidente Conte e del Ministro Toninelli

Opere Viarie nel Sannio, Di Maria sollecita la risposta del Presidente Conte e del Ministro Toninelli

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha ...

Dehors, proficuo confronto stamani tra Mastella e il soprintendente Buonomo

Sottoposti alla Soprintendenza alcuni aspetti che necessitano di ulteriore approfondimento. Benevento  ...

Intesa tra Soprintendenza, RFI e Comune sul restyling della stazione ferroviaria

Intesa tra Soprintendenza, RFI e Comune sul restyling della stazione ferroviaria

La struttura sarà adeguata alle normative vigenti senza stravolgere l’attuale ...

Approvato emendamento in Commissione Agricoltura. Soddisfazione della Sen. Lonardo

Approvato emendamento in Commissione Agricoltura. Soddisfazione della Sen. Lonardo

“Oggi è stato approvato all’unanimità dei presenti in Commissione Agricoltura, ...

Nei Comuni della Valle Caudina, i Carabinieri sequestrano Marijuana e Reperti Archeologici.

14/09/2018
By

Sequestrata quasi un chilo di marijuana e 3 piante di cannabis. Ritrovati alcuni reperti in terracotta di interesse archeologico.

Nel territorio della Valle Caudina, dove nell’ultimo periodo si è registrata una recrudescenza di episodi delittuosi, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio con l’impiego complessivo di 40 militari, alcuni di rinforzo delle altre Compagnie del Comando Provinciale di Benevento, hanno effettuato numerosi controlli straordinari e perquisizioni nei confronti di persone sospette.
Nel corso di tale attività di polizia giudiziaria nell’abitazione di un disoccupato 39enne di Sant’Agata de’ Goti i militari hanno rinvenuto 770 grammi di marijuana, 3 piante in pieno stato vegetativo di cannabis e l’attrezzatura per la coltivazione ed il confezionamento dello stupefacente, compreso un bilancino di precisione. Nel corso della stessa perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto nell’armadio della camera da letto dei frammenti di materiale in terracotta ritenuti di interesse archeologico. Pertanto, l’uomo è stato deferito alla locale Procura della Repubblica per il reato detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ricettazione di materiale di interesse storico-archeologico senza averne denunciato il ritrovamento alla competente autorità.
I controlli odierni hanno permesso anche di segnalare 2 persone, uno di Montesarchio e l’altro di Sant’Agata de’ Goti, quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché trovati rispettivamente in possesso di 3 grammi di hashish e 2 gr. di marijuana.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro in attesa della relativa distruzione, mentre i frammenti dei reperti, che da una prima stima potrebbero essere risalenti al VII secolo A.C., sono stati consegnati al responsabile del Museo Nazionale di Montesarchio per gli approfondimenti del caso e la loro catalogazione.

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio