sabato 16 febbraio 2019 Nei Comuni della Valle Caudina, i Carabinieri sequestrano Marijuana e Reperti Archeologici. | infosannionews.it sabato 16 febbraio 2019
In evidenza

Teatro Eidos, in scena: La fantastica storia dell’Orlando furioso

Andrà in scena il 18 febbraio presso il Teatro De ...

Puglianello,Riconoscimento per Danilo Mongillo che ha Aperto un Ristorante Italiano a new York.

Il Sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano, ha deciso di ...

Telese Terme,via libera dalla ASL di Benevento per la realizzazione di un edificio sede del SERD

Telese Terme,via libera dalla ASL di Benevento per la realizzazione di un edificio sede del SERD

Sarà demolito l'edificio ubicato in via Cristoforo Colombo e ricostruito ...

Approvate a Roma ipotesi piattaforme del CCNL Industria Alimentare e Cooperazione

Approvate a Roma ipotesi piattaforme del CCNL Industria Alimentare e Cooperazione

Fai Cisl: "dalle Piattaforme approvate una leva per la crescita". Ieri ...

Inaugurato il Presidio interterritoriale di Libera per la Valle Caudina e per la Valle Telesina

Il presidio è dedicato alla memoria di Raffaele Delcogliano ed ...

Meetup Partecipazione a 5 Stelle. La Gesesa regala un pick Up alla Polizia Municipale, chi ostenterà il nuovo mezzo ?

Meetup Partecipazione a 5 Stelle. La Gesesa regala un pick Up alla Polizia Municipale, chi ostenterà il nuovo mezzo ?

"Apprendiamo dalla stampa che la Gesesa, lungi da illuminare d’”immenso” ...

Nei Comuni della Valle Caudina, i Carabinieri sequestrano Marijuana e Reperti Archeologici.

14/09/2018
By

Sequestrata quasi un chilo di marijuana e 3 piante di cannabis. Ritrovati alcuni reperti in terracotta di interesse archeologico.

Nel territorio della Valle Caudina, dove nell’ultimo periodo si è registrata una recrudescenza di episodi delittuosi, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio con l’impiego complessivo di 40 militari, alcuni di rinforzo delle altre Compagnie del Comando Provinciale di Benevento, hanno effettuato numerosi controlli straordinari e perquisizioni nei confronti di persone sospette.
Nel corso di tale attività di polizia giudiziaria nell’abitazione di un disoccupato 39enne di Sant’Agata de’ Goti i militari hanno rinvenuto 770 grammi di marijuana, 3 piante in pieno stato vegetativo di cannabis e l’attrezzatura per la coltivazione ed il confezionamento dello stupefacente, compreso un bilancino di precisione. Nel corso della stessa perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto nell’armadio della camera da letto dei frammenti di materiale in terracotta ritenuti di interesse archeologico. Pertanto, l’uomo è stato deferito alla locale Procura della Repubblica per il reato detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ricettazione di materiale di interesse storico-archeologico senza averne denunciato il ritrovamento alla competente autorità.
I controlli odierni hanno permesso anche di segnalare 2 persone, uno di Montesarchio e l’altro di Sant’Agata de’ Goti, quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché trovati rispettivamente in possesso di 3 grammi di hashish e 2 gr. di marijuana.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro in attesa della relativa distruzione, mentre i frammenti dei reperti, che da una prima stima potrebbero essere risalenti al VII secolo A.C., sono stati consegnati al responsabile del Museo Nazionale di Montesarchio per gli approfondimenti del caso e la loro catalogazione.

Tags:

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio