In evidenza

Benevento by night. Domani sabato 20 Ottobre il secondo appuntamento.

Si terrà domani , sabato 20 ottobre dalle 19, il ...

Operazione “Movida Sicura”, verbali per oltre 30mila euro

Ammonta a oltre 30mila euro l'importo complessivo dei verbali elevati ...

Benevento.Presentato il libro : “A Benevento nacque San Giuseppe Moscati”

Presso l’auditorium Ospedale Sacro Cuore di Gesù, presenti il Superiore ...

Gesesa presenta ai Comitati di Quartiere di Benevento il Progetto del Sistema di Depurazione.

GESESA ha presentato ieri, mercoledì 17 ottobre, il progetto complessivo ...

Benevento Calcio. Allenamenti del mercoledì aperti ai tifosi. Nasca di Bari arbitrerà Benevento-Livorno

Il Benevento Calcio comunica che, dalla prossima settimana, la seduta ...

Presentata la 45esima Sagra del Cecatiello per valorizzare l’eccellenza enogastronomica.

15/07/2018
By

Si è tenuta a Paupisi la conferenza di presentazione della 45esima edizione del Festival dei sapori e degli artisti di strada-Sagra del Cecatiello in programma il 24-25-26 agosto.

Un evento che anno dopo anno si arricchisce di novità e che riscuote sempre un forte successo per la presenza di migliaia e migliaia di buongustai. A moderare il dibattito Gabriele Pastore che ha aperto i lavori dando la parola al primo cittadino Antonio Coletta, che ha sottolineato l’importanza di essere giunti ad un traguardo come questo, ovvero alla 45 edizione di un evento sentito vivamente dalla comunità paupisana.
“Paupisi è un posto bellissimo – ha detto Coletta – ed è per questo che grazie al Festival dei Sapori e alla Sagra del cecatiello si può cogliere questa opportunità per far conoscere tutto ciò che abbiamo di bello, di sano, di genuino. Dobbiamo andare avanti con competenza, volontà e giuste sinergie, come quelle con la Regione Campania nella persona dell’amico Erasmo Mortaruolo sempre presente e attento al nostro territorio. E poi lavorare insieme alla Pro Loco che in modo egregio organizza attività promozionali così come la Sagra di fine agosto “. Poi é stata la volta del Presidente della Pro Loco Dario Orsillo che ha snocciolato in modo puntuale l’idea di programma della tre giorni a Paupisi.“E’ dalle conferme che si parte – ha esordito Orsillo – ed il format è certamente vincente perchè resta un evento che suscita sempre grande interesse con l’arrivo a Paupisi di migliaia di persone che vogliono degustare i nostri prodotti. Da qualche anno abbiamo provato a dare un taglio diverso alla sagra che è diventata a tutti gli effetti un festival. Confermati tre stand e centro astronomico; centro storico nuovamente aperto per le degustazioni e mostra d’antiquariato, poi la musica itinerante, la seconda edizione del festival degli artisti di strada provenienti da tutta Italia e poi ci sarà la decorazione del paese con circa 4mila bottiglie di plastica, bandiere, luci e 600 ombrelli. Il clou sarà certamente la giornata di domenica 26 agosto con il raduno motociclistico dei “Svalvolati on the road” di Benevento che tra l’altro sarà associata ad una raccolta benefica per disabili. Poi la grande novità del palio delle contrade con corteo storico, in collaborazione con il gruppo storico sbandieratori e musici “Antica Melae” di Mellizzano con circa 40 partecipanti. E poi ci sarà il ‘combattimento’ degli arcieri, provenienti da tutta la regione e tante altre sorprese ”.
Dopo Orsillo a prendere la parola è stato Antonio De Magistris, presidente I.I.C.Q. Regionale il quale ha sottolineato l’importanza delle due certificazione ottenute pochi mesi fa dal territorio paupisano quale zona a denominazione di origine territoriale “Dot” e zona a denominazione di origine storica “Dos”.
La volontà di arrivare a questi riconoscimenti da parte dell’Istituto Nazionale di Certificazione, a mio avviso molto importanti per Paupisi, – ha affermato De Magistris – è stata quella di dare identità alla qualità di alcuni prodotti associandoli ad un territorio di origine creando un valore aggiunto anche economico e occupazionale per il paese.
Per tale ragione la Pro Loco e Amministrazione Comunale si sono mosse per promuovere la valorizzazione del territorio e conseguentemente dei prodotti di eccellenza (olio, vino, cecatiello… ) dotandoli del marchio Dot e Dos strumento indispensabile per le ardue sfide del mercato.
Naturalmente l’esibizione dei marchi Dot e Dos non sono un punto di arrivo ma un punto di partenza perché c’è ancora tanto da fare. Ma certamente questi riconoscimenti andranno a generare vantaggi notevoli per l’economia di Paupisi”.
Il professore Ettore Varricchio ha invece sottolineato l’aspetto salutare della pasta fatta in casa come il cecatiello e si è reso disponibile come Università del Sannio a fare sinergia con Pro Loco e Comune per presentare progetti sul cecatiello e su altri prodotti locali come l’olio e vino. A chiudere i lavori il consigliere regionale Mino Mortaruolo :
“L’agroalimentare è per il Sannio sinonimo di sviluppo ed è una risorsa che tutto il mondo ci invidia. È quindi più che mai opportuna un’informazione qualificata di tutte le nostre eccellenze come i tradizionali cecatielli di Paupisi. Paupisi vanta una tradizione agroalimentare antica ed è quella che va valorizzata anche attraverso delle intese strategiche. Penso ad esempio con l’Università degli Studi del Sannio e quindi con il professore Ettore Varricchio che ha puntato alla riscoperta dei grani antichi e ai pastifici affinché si arrivi ad un prodotto controllato e di qualità. Queste sono le buone pratiche”.

Tags: ,

             

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio